L’ultima anteprima americana presentata al Roma FictionFest è stata Combat Hospital,  serie tv  girata a Toronto.

Ambientata in Afghanistan nel 2006, precisamente a Kandahar, la serie ruota attorno alla vita e al lavoro di una equipe medica internazionale, composta da personale proveniente  da Canada, Stati Uniti, Gran Bretagna, Australia e Germania, che si ritrova quotidianamente in situazioni di estrema emergenza.

Nell’episodio pilota, intitolato Welcome to Kandahar, la dottoressa Rebecca Gordon (Michelle Borth) arriva alla base della località afghana insieme al capitano Bobby Trang (Terry Chen). I due vengono subito risucchiati dalle emergenze ospedaliere e non hanno il tempo di pensare ai loro problemi personali.

La prima serie di Combat Hospital sarà trasmessa in Italia molto presto, ma ha già riscosso un discreto successo in America, dove è andata in onda sulla ABC durante l’estate.

L’idea alla base del format è quella di alzare ancora di più la tensione, tipica del medical drama, spostando un’ equipe medica in un ospedale da campo, allestito in una zona di guerra. Un po’ come accade in tutte le serie di questo genere, alle emergenze quotidiane si aggiungono le questioni personali dei protagonisti, che in questa serie sembrano non avere proprio un attimo di pace.

Il resto del cast è composto da: Elias Koteas, Arnold Pinnok, Deborah Kara Unger, Luke Mably, Ellen Wong, Hamza Jeetooa, Gord Rand, Karan Oberoi, Dwain Murphy.