Inizia finalmente a prendere forma il ritorno sulle scene di uno dei serial killer più amati della storia del cinema horror. Stiamo parlando di Jason Voorhees, il protagonista di Venerdì 13, la saga slasher creata da Sean S. Cunningham nel lontano 1980 e proseguita per ben 9 capitoli, un crossover e un reboot.  Aaron Guzikowski, lo sceneggiatore di Prisoners e Contraband, è stato incaricato di scrivere la sceneggiatura che, secondo le prime indiscrezioni, conterrà numerosi riferimenti alla storia originale: “Lo script di Aaron è ricco di personaggi fantastici – ha affermato il produttore Brad Fullertorniamo indietro nel tempo per permettere allo spettatore di scoprire qualcosa di più su Jason Voorhees. Il film racconta un’origine che nessuno ha visto prima. Ovviamente Pamela ci sarà ma sarà molto diversa da quello che avete visto finora“. Per chi si fosse perso qualche capitolo della saga originale, Pamela non è solo la madre di Jason ma è anche lo psicotico serial killer del primo film.

23e2cbb40e

E non è tutto! Il reboot di Venerdì 13 avrebbe dovuto cavalcare l’onda del found foutage ma Fuller ha preferito mantenere intatto lo spirito della saga: “Ci hanno inviato tantissime sceneggiature scritte come found footage, un genere che non credo possa esistere nel mondo di Jason Voorhees“. Il plot del film è ancora in fase di sviluppo ma sicuramente il serial killer, collega di icone del cinema horror come Freddy Krueger e Michael Myers, tornerà a indossare maschera da hockey e machete per uccidere orde di teenager nel campeggio di Crystal Lake. Trattandosi di una storia di origini è ancora un mistero se vedremo l’infanzia di Jason o scopriremo qualcosa di più sul torbido legame con la madre. L’unica cosa certa è che la direzione sarà diversa dal reboot del 2009 di Marcus Nispel che non ha entusiasmato il pubblico e la critica mondiale.

Venerdì 13 uscirà in tutti cinema mondiali il 13 gennaio 2017.