Paolo Virzì ha presentato a Venezia 74 il suo primo film oltreoceano, Ella & John:The Leisure Seeker, che sarà nelle sale italiane il prossimo Gennaio 2018 con il titolo Ella & John, distribuito da 01 Distribution. Per il suo battesimo hollywoodiano il regista toscano ha scelto un cast di alto livello come Donald Sutherland ed Helen Mirren, protagonisti di un dramma on the road per vivere l’ultima avventura della loro vita ormai giunta al termine.

Ispirato all’omonimo romanzo di Michael Zadoorian, The Leisure Seeker sembra prendere spunto da diversi film che hanno attraversato le highgway degli Stati Uniti sul grande schermo. La bizzarra famiglia di Little Miss Sunshine è sostituita qui da una coppia di coniugi anziani, malati e coraggiosi, che decidono di partire da Boston a bordo di un malandato camper degli anni ’70, per raggiungere Key West, in fuga dai medici, dai figli ormai adulti e da un destino crudele che li unirà ancora una volta.

Helen Mirren e Donald Sutherland in The Leisure Seeker

Due protagonisti iconici

La sceneggiatura scritta da Virzì in collaborazione con Francesca Archibugi, Stephen Amidon e  Francesco Piccolo sfrutta senza dubbio l’impronta del road movie a stelle e strisce, ma il cuore e l’anima della storia sono molto vicine alla sua poetica. L’alchimia tra i due protagonisti che sfidano il mondo per passare gli ultimi giorni insieme alla ricerca di una libertà personale è merito di due leggende del cinema che funzionano perfettamente sulla scena, trasmettendo allo spettatore un tenero romanticismo e una commozione che nasce dalla consapevolezza graduale della loro condizione. Mentre il camper procede inesorabile con qualche incidente di percorso lungo la strada, Ella e John si lasciano andare a ricordi, confessioni e rimpianti, mantenendo un ritmo narrativo dinamico e coinvolgente.

Sceneggiatura brillante

La malinconia e la nostalgia però incontrano un umorismo e un’ironia quasi rassicuranti nei dialoghi brillanti e sinceri dei personaggi. Virzì affronta il tema della vecchiaia interrogandosi sulla vita dopo la morte, sul matrimonio come sfida quotidiana, sull’amore che resiste nel tempo non senza compromessi, e lo fa con delicatezza e umiltà. The Leisure Seeker è un cammino emozionante nella vita di due persone che si rispettano e si amano da molti anni, anche se hanno commesso degli errori. Il Virzì americano tuttavia è più riflessivo e affezionato a sorrisi complici e silenzi, rispetto alle precedenti storie frenetiche ed impetuose come La Pazza Gioia, ma ugualmente commoventi ed emozionanti.