Tredici anni dopo la fine della serie originale, gli agenti Fox Mulder (David Duchovny) e Dana Scully (Gillian Anderson) sono tornati ad indagare sul paranormale con una nuova attesissima stagione di X-Files iniziata il 26 Gennaio su FOX per ben sei episodi firmati da Chris Carter. Una grande emozione per gli appassionati della celebre serie sci-fi sentire nuovamente quelle note di Mark Snow per la sigla ufficiale rimasta la stessa nonostante la nuova veste HD dell’atteso revival. A 24 ore dall’anteprima dei primi due episodi negli Stati Uniti, X-Files ha registrato un record assoluto anche in Italia con oltre 654mila spettatori per l’esordio, confermandosi il programma più visto su Sky nella serata.

Il primo episodio intitolato La Verità è ancora là Fuori (My Struggle titolo originale) ha trasportato gli spettatori subito nel cuore dell’azione, con l’illusione che il tempo non si fosse fermato dall’epilogo della nona stagione in cui molte domande avevano trovato una risposta, ma numerosi dubbi e promesse non mantenute avevano portato alla chiusura permanente degli X-Files. Nella parte iniziale ritroviamo gli amati Mulder e Scully alle prese con la loro nuova vita lontano dai corridoi dell’FBI e dalla straordinarietà dei fenomeni paranormali con i quali sono soliti combattere. Il loro rapporto è sempre molto forte, ma le difficoltà derivanti dalla loro visione diversa della verità,  creano ancora una volta un’avventura coinvolgente ai limiti del reale. Carter ha scelto il tema dei rapimenti alieni per iniziare questa nuova stagione, sottolinenando l’originale filone narrativo che ha reso X-Files una serie tv indimenticabile. Filmati di repertorio ed opinioni espresse dalla voce fuoricampo dell’agente Fox Mulder ripercorrono gli avvenimenti più significativi della storia dell’invasione aliena nel nostro mondo, tra storia, politica e sentimento personale, per introdurre una nuova ricerca della verità e la riapertura degli X-Files. Mentre il primo episodio ci ricorda la possibile presenza extraterrestre nel mondo in cui viviamo, il secondo intitolato Evoluzione della specie ci riporta alla formula dell’episodio finalizzato ad indagare su un caso paranormale isolato che coinvolge Mulder e Scully riportandoli ufficialmente nel cuore dei casi destinati ad essere irrisolti.

Un inizio alla grande quindi per un ritorno tanto atteso che ha fatto il giro del mondo in poche ore, conquistando un pubblico numeroso e appassionato. Due episodi con un ritmo dinamico, storie coinvolgenti e l’effetto nostalgia praticamente obbligato, hanno reso questo esordio degno di un prodotto valido e unico nel panorama delle serie tv passate e contemporanee. La verità è ancora là fuori e noi non vediamo l’ora di scoprirla con i protagonisti di ieri e oggi.