Connettiti a NewsCinema!

News

American Horror Story, recensione del secondo episodio

Pubblicato

:

american-horror-story-poster

Il 15 novembre 2011 è stato trasmesso sul canale satellitare Fox il secondo episodio di American Horror Story, intitolato Il passato ritorna. Questa interessante seconda puntata, diretta da Alfonso Gomez-Rejon e scritta dai creatori del telefilm Ryan Murphy e Brad Falchuk, si apre con un disturbante flashback datato 1968: due ex inquiline della casa maledetta vengono uccise barbaramente da un serial killer. Tornati nel 2011, Ben (Dylan McDermott) deve affrontare le conseguenze del suo tradimento volando fino a Boston dalla sua ex amante Hayden (Kate Mara) in modo da aiutarla ad abortire il figlio concepito durante la loro relazione extra coniugale. Rimaste sole in casa, Vivien (Connie Britton) e Violet (Taissa Farmiga), si troveranno a fronteggiare tre giovani psicopatici decisi a replicare con le stesse modalità l’omicidio avvenuto in quella casa nel 1968. A supportare le due donne, in modo consapevole e non, oltre alle misteriose presenze della casa ci saranno l’ambigua vicina di casa Constance Langdon (Jessica Lange) e i suoi figli Tate (Evan Peters) e Adelaide (Jamie Brewer), a conoscenza dei molti segreti della antica dimora.

La seconda puntata di American Horror Story appare assurdamente molto più significativa e di impatto del pilot che era si interessante ma anche ambiguo e difficile da seguire. Alfonso Gomex-Rejon, già regista di alcuni degli episodi più significativi di Glee e assistente alla regia di numerosissimi film di livello internazionale quali State of Play, Julie e Julia, Mangia, prega, ama e The Eagle, riesce a ricreare in questo secondo episodio un livello di suspense e mistero di grande qualità, permettendo finalmente al telefilm di passare dal genere thriller a quello horror. Supportato dalla divertentissima Jessica Lange, che sembra interpretare una Sue Sylvester in versione dark, e dalle eccellenti Connie Britton e Taissa Farmiga, questo secondo episodio finalmente convince lo spettatore, divertendolo, incuriosendolo e allo stesso tempo un pochino perfino spaventandolo. Ryan Murphy è furbo e riutilizza tutti gli elementi di Glee più efficaci calandoli semplicemente in una atmosfera meno gioiosa e canterina: torna la signora di mezza età sboccata, crudele ma allo stesso tempo umana (Sue Sylvester Constance Langdon), torna la psicoanalisi e perfino la giovane ragazza down. American Horror Story nel complesso funziona abbastanza bene, pur non essendo ancora chiara la direzione definitiva intrapresa dai registi e dai produttori, sempre in bilico tra una versione ripulita di un film horror ed un telefilm pronto ad infrangere i canoni della televisione osando l’orrore dei peggiori Alexandre Aja, Wes Craven o Eli Roth. Fare un telefilm di stampo chiaramente horror senza sangue, spaventi e creature mostruose è una presa in giro nei confronti dello spettatore; non ci resta che attendere la trasmissione delle prossime undici puntate di questa prima stagione per poter vedere se l’orrore vero farà capolino in American Horror Story. In ogni caso vi anticipiamo che nel prossimo episodio, intitolato Vecchi rancori, un flashback ci svelerà un inquietante episodio legato al passato della misteriosa Constance. Tornati nel 2011, Vivien farà di tutto per vendere la casa maledetta. Ci riuscirà? Non vi sveliamo di più.

American Horror Story viene trasmesso ogni martedì sul canale satellitare Fox.

Classe 1988, nato con l'idea del cinema come momento magico, cresciuto con la prassi di vedere (almeno) un film a sera, abituato a digerire qualsiasi tipo di opera (commedia, splatter, dramma, horror) sin dai primissimi anni di età, propenso a scavare nei meandri più nascosti per trovare sconosciute opere horror da torcersi le budella... appassionato, commerciale, anti-commerciale, romantico, seriofilo, burtoniano...disponibile davanti e dietro le quinte e disposto per tutti voi ad intervistare le più grandi celebrità italiane e internazionali... questo è Carlo Andriani ovvero: IO.

Cinema

Wild Mountain Thyme, arriva il film tratto dal romanzo di John Patrick Shanley con Emily Blunt e Jamie Dornan

Pubblicato

:

wild mountain thyme first look 4867

Emily Blunt e Jamie Dornan sono i protagonisti del film Wild Mountain Thyme di John Patrick Shanley. Dall’Academy Award®, il Tony Award e il vincitore del Premio Pulitzer John Patrick Shanley  arriva il romanzo lirico Wild Mountain Thyme, un adattamento del suo successo di Broadway Outside Mullingar. Il film è interpretato da Emily Blunt, Jamie Dornan, Jon Hamm, Dearbhla Molloy e Christopher Walken.

Anthony (Dornan) sembra sempre essere al lavoro nei campi, sfinito a causa del padre che non  perde occasione per sminuirlo (Walken). Ma ciò che veramente lo preoccupa è la minaccia di suo padre di lasciare in eredità la fattoria di famiglia a suo cugino americano Adam (Hamm). All’inizio Rosemary (Blunt) sembra provare rancore per essere stato svergognato da Anthony durante l’infanzia, ma le scintille tra di loro manterrebbero un falò ardente per tutta la notte. Sua madre Aoife (Molloy) si sforza di unire le famiglie prima che sia troppo tardi.

Il film è stato girato tra l’Irlanda e New York.

thyme

Emily Blunt, Jamie Dornan e Jon Hamm

Wild Mountain Thyme è stato sviluppato da Mar-Key Pictures ed è prodotto da Leslie Urdang di Mar-Key, Anthony Bregman di Likely Story, Michael Helfant e Bradley Gallo di Amasia Entertainment, Alex Witchel e Martina Niland di PoElmilyrt Pictures. Andrew Kramer, Jonathan Loughran e Stephen Mallaghan saranno i produttori esecutivi. Il film è finanziato da Amasia Entertainment, Aperture Media Partners e Loughran / Mallaghan.

Bleecker Street ha acquisito i diritti di distribuzione negli Stati Uniti e Lionsgate UK ha acquisito i diritti del Regno Unito. HanWay Films gestisce le vendite e la distribuzione internazionale e CAA Media Finance ha gestito i diritti degli Stati Uniti e ha negoziato l’accordo con Bleecker Street insieme a Andrew Kramer di Loeb & Loeb.

Continua a leggere

Cinema

Bad Boys For Life, il grande ritorno della coppia Smith/Lawrence nel primo trailer

Pubblicato

:

bad78310149 jpg

Bad Boys for Life, Will Smith e Martin Lawrence nel nuovo trailer italiano del terzo capitolo della saga, diretto da Adil El Arbi & Bilall Fallah. Il film al cinema dal 23 gennaio 2020 prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia.

A più di vent’anni dall’uscita dell’iconico Bad Boys, Will Smith e Martin Lawrence di nuovo insieme nel nuovo trailer dell’atteso terzo capitolo della saga, Bad Boys for Life. I due attori tornano a interpretare i ruoli di Mike Lowrey e Marcus Burnett nel film diretto da Adil El Arbi & Bilall Fallah. Prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros. Entertainment Italia, il film sarà nelle sale italiane dal 23 gennaio 2020. Nel cast anche Vanessa Hudgens, Alexander Ludwig, Charles Melton, Paola Nunez, Kate Del Castillo, Nicky Jam, Joe Pantoliano.

I Bad Boys Mike Lowrey (Will Smith) e Marcus Burnett (Martin Lawrence) di nuovo insieme per un’ultima corsa nell’atteso Bad Boy for Life.

 

Continua a leggere

CineKids

Soul, il toccante teaser trailer del nuovo film Disney Pixar

Pubblicato

:

https cdn.cnn .com cnnnext dam assets 191108190511 03 pixars soul copy

Arriverà nelle sale italiane il 16 settembre 2020 il nuovo lungometraggio d’animazione Disney e Pixar Soul. Il film diretto da Pete Docter e prodotto da Dana Murray accompagnerà il pubblico in un viaggio inaspettato dalle strade di New York all’immensità di regni cosmici mai visti prima e nell’immaginario “You Seminar”, un luogo fantastico in cui tutti scoprono la propria personalità e unicità.

Nella versione originale del film, il cast di voci comprende Jamie Foxx, che presta la voce a Joe Gardner, insegnante di musica di scuola media la cui vera passione è suonare il jazz, e Tina Fey che interpreta 22, un’anima ancora in formazione che per uno strano scherzo del destino incontra Joe quando quest’ultimo si ritrova accidentalmente allo “You Seminar”. Insieme, i due cercheranno di trovare un modo per far tornare Joe sulla Terra, scoprendo davvero cosa significhi avere una personalità e un’anima.

Leggi anche: Tutte le emozioni Pixar in un video

Il musicista rinomato in tutto il mondo Jon Batiste scriverà alcune composizioni jazz originali per il film e i vincitori dell’Oscar® Trent Reznor e Atticus Ross (The Social Network) della band Nine Inch Nails scriveranno una colonna sonora originale che oscillerà tra il mondo reale e quello delle anime.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Novembre, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Dicembre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X