211 – Rapina in corso

Sinossi

Ispirato a uno dei più lunghi e sanguinosi eventi della storia della polizia, un conflitto armato che nel 1997 cambiò per sempre il modus operandi del Los Angeles Police Department, 211 Rapina in corso (211 è proprio il codice che la polizia utilizza per indicare le rapine in corso), il film diretto da York Shackleton, racconta dell’assalto alla Bank of America a North Hollywood, avvenuto il 28 febbraio 1997, quando quattro spietati criminali armati e ben addestrati presero in ostaggio 26 persone, tra impiegati e clienti, provocando l’intervento di squadre speciali della LAPD e della SWAT con il supporto dell’Interpol, da tempo sulle tracce dei quattro rapinatori.
Ma sarà l’agente Chandler (Nicolas Cage) a prendere il comando della negoziazione che si rivelerà la più lunga e sanguinaria della storia americana.

Mike Chandler è un bravo poliziotto, il suo partner – che è anche suo genero – è l’agente Steve MacAvoy (Dwayne Cameron) e come tutt i giorni, partono per un ordinario giro di pattuglia per le strade della città. Quel giorno viene affidato loro Kenny (Michael Rainey Jr.), un ragazzino di 15 anni a cui il tribunale impone una giornata in polizia come punizione e lezione dopo una rissa.
I due ufficiali e il loro giovane passeggero si trovano impreparati quando il destino decide di metterli improvvisamente nel mirino di una rapina in corso in una banca, per mano di un’addestrata squadra di uomini senza paura e armati fino ai denti: Tre (Ori Pfeffer), Luke (Weston Cage), Rob (Sean James) e Hyde(Michael Bellisario).

Trailer

Al Cinema

  • TROVA
  • Nelle Vicinanze