Connect with us
gretel e hansel newscinema 1 gretel e hansel newscinema 1

Cinema

Gretel e Hansel | l’horror estetizzante di Oz Perkins arriva in sala

Published

on

È da oggi in sala il film Gretel e Hansel, riadattamento firmato Oz Perkins del classico dei fratelli Grimm, crudelissima cautionary tale da sempre immune al trattamento-Disney e invece oggetto di innumerevoli rivisitazioni horror. Il film di Perkins, rimanendo fedele alla narrazione originale, punta tutto su di un impianto estetico accattivante e raffinato.

Gretel e Hansel | i Grimm secondo Oz Perkins

Se è vero che dal 2000 in poi il genere horror mainstream ha seguito l’enorme successo commerciale di pochi e ben definiti titoli (Saw, Paranormal Activity, Insidious, in questo ordine), adattandosi di volta in volta al modello di film che incassava di più, è anche vero che dal 2015 qualcosa è cambiato, grazie soprattutto ad un prodotto decisamente meno dirompente sul fronte degli incassi, ma ugualmente in grado di cambiare la rotta: The Witch di Robert Eggers.

È grazie ad Eggers, infatti, se il filone del folk horror, così in voga negli anni di The Wicker Man, dopo quasi quarant’anni di abbandono, ha riacceso l’interesse del pubblico (e di determinati registi, dai campioni del cinema indie come Ari Aster agli autori raffinati come Luca Guadagnino) nei confronti del cinema a sfondo esoterico. Gretel e Hansel si inserisce esattamente in quel filone. Oz Perkins, sfruttando la celebre favola dei fratelli Grimm come pretesto, utilizza il suo nuovo film per cavalcare quel rinnovato gusto cinematografico verso i boschi, le campagne e la loro realtà alchemica.

coverlg 1

Il magnetismo di Sophia Lillis

Sophia Lillis, sempre più desiderosa di emanciparsi dalla sua Beverly Marsh, prosegue il suo percorso da “final girl” nell’horror a basso budget, stavolta al servizio dell’abile Oz Perkins, che le taglia i capelli come la Giovanna D’Arco di bressoniana memoria. Come già IT dipendeva moltissimo dalla sua bravura (che reggeva il film insieme a Bill Skarsgård), così anche nel nuovo horror di Oz Perkins la giovane attrice dimostra di avere ilperfettophysique du rôle per questo genere di ruoli, il talento, l’intensità e un’estrema naturalezza nel fare cinema che le permette di rubare la scena a qualsiasi altro interprete senza grande fatica.

Con il suo magnetismo, Sophia Lillis cerca di vincere la pochezza irrimediabile del suo personaggio, ma anche lei è costretta a rinunciare all’impresa dopo poco, “accontentandosi” di servire al meglio il ruolo che le è stato scritto. La scelta del film di Perkins si inserisce comunque in maniera coerente nel suo percorso, che la vede attualmente in cerca di una collocazione cinematografica. La Lillis, con una mossa editorialmente astuta, ha scelto di specializzarsi in un genere specifico, pescando autonomamente dallo strettissimo bacino di ruoli pensati per le interpreti della sua età. 

Estetica e narrazione

Oz Perkins e Galo Olivares (direttore della fotografia, allievo di Cuaron) confezionano un film esteticamente sorprendente, tra cambi di formato, giochi di lenti, distorsioni e focus, lavorando sui colori di ogni immagine per mettere in scena quel “verismo” magico e alchemico su cui la fiaba originale dei fratelli Grimm si è sempre basata. Meno “duro” e arido di quello di Eggers, ma più onirico e psichedelico. Solo fintamente retrò (si guarda a Refn più che al cinema degli anni ’50 e ’60).

Pur cercando in ogni modo di rendere chiaro ed esplicito il sottotesto metaforico e morale, Perkins non si “vergogna” del genere, ma addirittura si concede alla exploitation, accetta i meccanismi della serie B e sceglie di non complicare una trama universalmente conosciuta. Nonostante ciò, il suo film fa comunque estremamente fatica ad emanciparsi dallo “showcase” di regia e tecnicismi. Così, nonostante la linearità della trama e il rispetto rigoroso dei canoni cinematografici di riferimento, Gretel e Hansel termina in maniera stanca, accasciandosi su se stesso.

Gretel e Hansel | l’horror estetizzante di Oz Perkins arriva in sala
3.2 Punteggio
Pro
Il fascino magnetico di Sophia Lillis
Contro
Gravi problemi di ritmo
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora

Giornalista cinematografico. Fondatore del blog Stranger Than Cinema e conduttore di “HOBO - A wandering podcast about cinema”.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Backstage e Curiosità

Uncharted: un video delle scene di stunt più spettacolari del film

Published

on

Il 17 Febbraio arriva al cinema Uncharted, il film ispirato all’omonimo videogioco diretto da Ruben Fleischer con Tom Holland. Qui sotto potete gustarvi un video speciale che porta dietro le quinte del film con intervista a Tom Holland e immagini delle scene di stunt più spettacolari realizzate durante le riprese.

Uncharted, la sinossi del film

Basato su una delle serie di videogiochi più vendute e acclamate dalla critica, Uncharted presenta al pubblico il giovane e furbo Nathan Drake (Tom Holland) nella sua prima avventura alla ricerca del tesoro con l’arguto partner Victor “Sully” Sullivan (Mark Wahlberg). In un’epica avventura piena di azione che attraversa il mondo intero, i due protagonisti partono alla pericolosa ricerca del “più grande tesoro mai trovato”, inseguendo indizi che potrebbero condurli al fratello di Nathan, scomparso da tempo.

Iscriviti al nostro canale YouTube cliccando qui: MadRog Cinema

Continue Reading

Cinema

Bob’s Burgers – Il film: Il primo trailer italiano è arrivato!

Published

on

Bob’s Burgers – Il Film, la nuova avventura d’animazione comedy per il grande schermo, basata sull’omonima sitcom animata per la TV pluripremiata agli Emmy® e agli Annie® Award, arriverà il 25 maggio nelle sale italiane.

Bob’s Burgers – Il Film è diretto da Bernard Derriman e co-diretto da Loren Bouchard. La sceneggiatura è firmata da Loren Bouchard e Nora Smith. Il film è prodotto da Loren Bouchard, Nora Smith e Janelle Momary.

Bob’s Burgers: la sinossi ufficiale

La storia ha inizio quando una conduttura dell’acqua rotta crea un’enorme voragine proprio di fronte a Bob’s Burgers, bloccando l’ingresso per un tempo indefinito e rovinando i piani dei Belcher per l’estate.

Mentre Bob e Linda faticano per tenere a galla l’attività, i ragazzi cercano di risolvere un mistero che potrebbe salvare il ristorante di famiglia. Quando i pericoli aumentano, i Belcher si aiutano a vicenda per trovare la speranza e lottano per tornare al loro posto dietro al bancone.

Iscriviti al nostro canale youtube: MadRog Cinema

Continue Reading

Cinema

Addio a Gaspard Ulliel | l’attore francese morto a 37 anni in un tragico incidente

Published

on

L’attore francese Gaspard Ulliel è morto all’età di 37 anni a causa di un incidente sciistico avvenuto sulle piste di Rosières, nell’Alta Loira. La notizia, che ha sconvolto il mondo del cinema, è stata confermata dalla sua famiglia attraverso un comunicato alla Agence France-Presse.

Fatale incidente sciistico per Gaspard Ulliel

Stando a quanto si apprende dalle prime, frammentarie, ricostruzioni, l’incidente sarebbe avvenuto nella giornata di ieri, martedì 18 gennaio, poco prima delle 16. Immediati, ma purtroppo inutili, i soccorsi dopo l’incidente. L’attore era stato subito trasportato in elicottero presso l’ospedale universitario di Grenoble dopo lo scontro con un altro sciatore. Stando alle testimonianze e allo stesso rapporto della gendarmeria, le condizioni dell’attore erano apparse subito critiche. 

Gaspard Ulliel è uno dei volti più noti del cinema francese, scelto da Xavier Dolan per lo struggente ruolo di Louis-Jean in È solo la fine del mondo, quello di uno scrittore malato terminale che decide di tornare nel suo paese natale e rivedere la propria famiglia dopo dodici anni di lontananza con l’intenzione di dire loro addio. L’interpretazione nel film di Dolan gli valse il premio César (il corrispettivo francese del David di Donatello) come miglior attore protagonista (dopo averlo vinto nel 2005 come migliore giovane promessa maschile con il film Una lunga domenica di passioni). Ulliel ha anche impersonato un giovane Hannibal Lecter nel film del 2007 diretto da Peter Webber.

Da poco aveva terminato le riprese della serie Marvel dedicata al personaggio di Moon Knight, in cui ha ricoperto il ruolo dell’antagonista: Midnight Man. Sarà pertanto la prima opera postuma dell’attore francese ad essere distribuita a marzo su Disney+.

Continue Reading
Advertisement

Iscriviti al canale Youtube MADROG CINEMA

Facebook

Recensioni

Popolari