Grossi guai Alessandro Borghese: “Da lui? Quasi un’ora di attesa per una tartare” | Tutto surreale

Alessandro Borghese è nei guai per un piatto
Alessandro Borghese – “Fonte: Instagram” – Newscinema.it

È surreale la situazione che si è venuta a creare, Alessandro Borghese è nei guai. Per un piatto semplicissimo come la tartare, quasi un’ora di attesa e i fan protestano. Non l’hanno trovato corretto è una vergogna.

Che gaffe, Alessandro Borghese! È nei guai, nel ristorante un’ora d’attesa per una tartare, lo scenario è surreale, nessuno poteva crederci. Se tutto questo è successo per un piatto comunque considerato abbastanza semplice, quanto avrebbero dovuto aspettare per quelle ricette molto più complesse?

Molte volte la nomina di un ristorante, la si ottiene anche per queste cose. Alla fine sarebbe meglio mangiare piatti meno elaborati dove aspetti meno, piuttosto che attendere ore per qualcosa che non ne vale la pena. Ovvio, deve essere proprio un’esplosione di gusto, le papille gustative devono rimanere stordite da quei sapori così particolari, perché un cliente aspetti tutto questo tempo, senza lamentarsi. Ma qui, il gioco ne sarà valsa la candela?

Alessandro Borghese è nei guai

Alessandro Borghese è un tutt’uno con la sua cucina, è uno di quei privilegiati che hanno capito cosa fare nella vita. Ha quella passione e quella grinta che gli ha dato e gli dà tutt’ora la spinta per alzarsi dal letto ogni mattina. Ci mette passione nel suo lavoro, per questo è diventato quello che conosciamo oggi. In una recente intervista rilasciata a Vanity Fair, ha rivelato qualche aspetto di sé inedito, che ha permesso ai suoi fan di sentirlo più vicino.

Alessandro è apparso come un uomo innamorato della sua vita, è soddisfatto di quello che è riuscito a realizzare fino ad oggi, dal suo lavoro, alla sua fama e soprattutto alla sua famiglia. Ama “le sue donne” e cerca di fare sempre il meglio per loro, soprattutto per le sue bambine, le quali spera possano essere sempre libere e indipendenti, forti come la nonna insomma. Per quanto riguarda la sua carriera, quando arriverà il momento, Borghese non avrà paura della pensione: “A un certo punto vorrei rallentare: non vedrei la necessità di andare oltre a ogni costo. Il mio mestiere mi rimarrà attaccato tutta la vita, ma sicuramente farò altro, non voglio essere lo stakanovista che non molla mai”.

E’ successo veramente

In attesa della pensione, Alessandro Borghese, che è ancora super attivo sul campo e in televisione, grazie ai suoi, 4 Ristoranti e Celebrity Chef, ha avuto un piccolo intoppo, durante la prima puntata della nuova stagione di 4 Ristoranti. La sfida si è svolta in Calabria, nella Costa degli Dei. I 3 ristoratori e Borghese a seguito, hanno dovuto aspettare tantissimo per poter degustare una semplice tartare di tonno con la cipolla di tropea, nel ristorante “3 Nodi“.

Questo ovviamente ha fatto inalberare non solo i colleghi in gara, ma anche i telespettatori da casa, i quali non hanno preso benissimo questa lunga attesa. Forse perché si sono riconosciuti in esperienze simili, durante il momento della consumazione dei pasti, fuori casa. Un follower ha scritto sui social: “Da lui? Quasi un’ora di attesa per una tartare”, riferendosi al gestore del ristorante. Diciamo che per essere soltanto la prima puntata è partita già con il botto.