Per Johnny Depp non sembra proprio esserci pace. Il celebre attore hollywoodiano, attualmente in tour con la band “Hollywood Vampires“, è stato denunciato alla polizia per aver aggredito un location manager, Gregg “Rocky” Brooks, sul set del film “City of Lies“. Stando a quanto riportato dai media, sembra che l’episodio risalga all’aprile 2017: durante le riprese, Johnny Depp avrebbe aggredito la vittima con dei pugni alle costole, rivolgendogli anche offese molto pesanti.

Johnny Depp denunciato per aggressione sul set

johnny depp

Il set era quello di “City of Lies“, un film che uscirà il prossimo 7 settembre negli Stati Uniti e che tratta degli omicidi di Tupac Shakur e Notorius B.I.G., che sconvolsero il mondo rap negli anni ’90. Gregg Brooks aveva appena ottenuto una proroga (dalle 19 alle 23) per poter girare delle scene all’interno e all’esterno di un hotel di Los Angeles.

Le autorità stavano mettendo fretta alla troupe per concludere le riprese entro il tempo previsto, e per questo il location manager ha sollecitato Johnny Depp a fare presto, anche perchè il ritardo era stato causato da una sua richiesta di estendere la durata di una scena per permettere a due suoi amici di girare una piccola parte.

Brooks: “L’alito di Johnny Depp sapeva di alcool”

Il ‘pressing’ non è affatto piaciuto a Depp, che si è scagliato contro l’uomo: l’attore lo ha prima aggredito verbalmente e in seguito anche fisicamente, rifilandogli dei pugni alle costole. Stando a quanto riferito da Brooks, l’alito di Johnny Depp sapeva di alcool al momento dell’aggressione.

La produzione ha anche provato a tenere il caso sotto il tappeto per non scatenare un polverone mediatico, ma Gregg Brooks si è rifiutato di firmare un accordo di non divulgazione, in cui assicurava di non sporgere denuncia per quanto accaduto. Una nuova grana per Johnny Depp, già alle prese con difficoltà economiche in seguito alla separazione con Amber Heard.