Connettiti a NewsCinema!

Interviste

Marco Giallini e Alessandro Gassmann presentano Se Dio Vuole

Pubblicato

:

evvvodezna

Si é tenuta questa mattina al cinema Adriano la conferenza stampa di Se Dio Vuole. Diretto da Edoardo Falcone ed interpretato da Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Ilaria Spada, Enrico OetikerEdoardo Pesce e Laura Morante Se Dio Vuole racconta la storia di Tommaso (Marco Giallini), uno stimato cardiochirurgo alle prese con un figlio deciso a diventare sacerdote. Disorientato dal fatto e disposto a tutto per cambiare le cose Tommaso scopre che l’origine di questa scelta é Don Pietro (Alessandro Gassmann), un sacerdote sui generis. Ma Don Pietro pare nascondere qualcosa e Tommaso farà di tutto per scoprire cosa sia per far cambiare una volta e per tutte idea a suo figlio. Potete trovare qui sotto le dichiarazioni rilasciate dal regista Edoardo Falcone, dallo sceneggiatore Marco Martani e dagli interpreti Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Ilaria Spada, Enrico Oetiker e Laura Morante:

41571_ppl

Come è nata la sceneggiatura di Se Dio Vuole?

Edoardo Falcone: Abbiamo tentato di dare un approccio diverso alla commedia italiana. Anche se per avere questo risultato abbiamo lavorato tantissimo sulla sceneggiatura.

Marco Martani: Quando Edoardo mi ha raccontato l’idea del film ho pensato subito fosse un progetto convincente. É stato divertente sviluppare una commedia con un tono diverso e non banale.

Perché avete deciso di parlare di fede in questo film?

Edoardo Falcone: É un tema che mi ha sempre affascinato. Parlo della spiritualità in generale. Ringrazio di cuore i bravissimi attori di questo film per aver creduto in questo progetto. E colgo l’occasione per dire che Don Pietro è il nome di Aldo Fabrizi in Roma città aperta, un piccolo omaggio che mi sono sentito di fare.

Che personaggi interpretate in Se Dio Vuole?

Marco Giallini: Il mio personaggio può essere definito con una frase: molta scienza poca coscienza. Scherzo. Tommaso è un uomo molto attaccato alla realtà, non crede nei miracoli. Ma è anche un personaggio che cambia quando capisce che le cose vanno male.

Alessandro Gassmann: É un prete terreno. É un uomo che ha una grande fede e cerca di aiutare chi ha bisogno. Mi piace molto Don Pietro e poi è la miccia che fa scattare qualcosa nella famiglia di Tommaso.

Laura Morante: Io interpreto la moglie di Tommaso, una donna che è stata piena di passioni e ideali ma che negli ultimi anni ha deposto le armi per una vita borghese. É innamorata di suo marito ma è anche infelice. E la confessione del figlio scatena un processo di rinnovamento che le fa recuperare gli ideali perduti.

Ilaria Spada: Il mio personaggio è comico ma ha anche delle sfaccettature drammatiche. É una persona superficiale che coglie l’occasione per ricercare se stessa. Nel suo piccolo è un personaggio molto positivo.

Enrico Oetiker: Andrea è il figlio di Tommaso e Carla. É un ragazzo molto sensibile e incarna un po’ il contraltare del personaggio di Ilaria. E poi è la causa scatenante degli eventi.

Nel film si gioca sul fatto che è meglio un figlio gay di uno prete. É un modo per alleggerire l’approccio alla tematica gay?

Marco Giallini: Ognuno fa le proprie scelte. Per me non sarebbe un dramma se mio figlio volesse fare il prete o fosse gay. Ma perché no. Mi dispiacerebbe solo perché in questa società se la passerebbe male.

Alessandro Gassmann: Concordo con Marco, mi andrebbero bene entrambi i casi. Anche se nella società italiana non sarebbe facile la vita per lui. Ma speriamo in un cambiamento.

usssa

Come sarebbe stato il film con Giallini nei panni di Don Pietro e Gassmann in quelli di Tommaso?

Edoardo Falcone: Sarebbe stato più scontato. É molto più giusto così. E poi questo è il primo personaggio di Alessandro che parla in dialetto romano. Siamo molto soddisfatti.

Marco Giallini: Ho interpretato spesso personaggi di periferia. Ma fondamentalmente sono un borghese e ho adorato interpretare Tommaso.

Alessandro Gassmann: Questa è la mia prima volta in dialetto. Personalmente nella vita di tutti i giorni parlo sia l’italiano che il romano. Ma recitare in romano è decisamente divertente.

Cosa pensa di Don Pietro?

Alessandro Gassmann: Mi piacerebbe tanto ci fossero più sacerdoti come lui. Recentemente sono andato in un campo profughi in Giordania e ho trovato molti preti come lui che invece di predicare agiscono. Li ammiro molto.

Quale è l’interpretazione della musica di Gigi D’Alessio in questo film?

Edoardo Falcone: Personalmente adoro De Gregori e De Andrè. Abbiamo inserito la musica di D’Alessio in una chiave buffa e ironica. Il tema del film è accettare il diverso. Ed è in parte diverso anche chi ascolta Gigi D’Alessio.

Marco Martani: Il personaggio di Ilaria Spada ama veramente Gigi D’Alessio. Ed il suo sfogo fa ridere perché tutti ci saremmo aspettati una dichiarazione ben più forte di quella di amare la musica di D’Alessio.

Per interpretare Tommaso si è ispirato ad Alberto Sordi ne Il medico della mutua?

Marco Giallini: No, non ho pensato a nessuno. Quando interpreto un personaggio vado a braccio. Solo in seguito mi sono reso conto di essermi involontariamente ispirato ad un ortopedico che mi ha curato più volte. Questo per dire che esistono veramente tipi come Tommaso.

Quali sono i suoi prossimi progetti?

Edoardo Falcone: Sto scrivendo con Marco il nuovo film di Fausto Brizzi.

Il film parla anche di incomunicabilità. Pensate di conoscere le persone che avete accanto?

Marco Giallini: A me in casa non mi conosce nessuno. Ho un figlio adolescente che cerco di tenere a freno. Ma fondamentalmente non conosco nessuno. É impossibile conoscere una persona fino in fondo. Ma è importante tentare sempre di conoscere chi abbiamo vicino.

Alessandro Gassmann: Anche io ho un sedicenne che gira per casa e convivo con mia moglie da oltre venti anni. Ci sopportiamo perché forse non abbiamo ancora capito con chi abbiamo a che fare. Mio figlio poi l’altra sera stava in giro con gli amici e si è arrabbiato con me perché si è trovato sommerso dai cartelloni di questo film. Io gli ho chiesto scusa. Questo perché dobbiamo cercare di conoscere meglio i nostri figli.

Se Dio Vuole verrà distribuito da o1 Distribution in tutti i cinema italiani il 9 aprile 2015.

Classe 1988, nato con l'idea del cinema come momento magico, cresciuto con la prassi di vedere (almeno) un film a sera, abituato a digerire qualsiasi tipo di opera (commedia, splatter, dramma, horror) sin dai primissimi anni di età, propenso a scavare nei meandri più nascosti per trovare sconosciute opere horror da torcersi le budella... appassionato, commerciale, anti-commerciale, romantico, seriofilo, burtoniano...disponibile davanti e dietro le quinte e disposto per tutti voi ad intervistare le più grandi celebrità italiane e internazionali... questo è Carlo Andriani ovvero: IO.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

X-Men: Dark Phoenix, intervista a Michael Fassbender e Nicholas Hoult

Pubblicato

:

x men dark phoenix quando spoiler non problema v4 42931

X-Men: Dark Phoenix (puoi leggere qui la nostra recensione) l’ultimo capitolo della saga dedicata ai celebri mutanti che hanno popolato i fumetti Marvel, arriva al cinema il 6 giugno distribuito da 20thCentury Fox. Scritto e diretto da Simon Kinberg, il nuovo episodio è interpretato da Sophie Turner, James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult, Tye Sheridan, Alexandra Shipp e Jessica Chastain. In occasione dell’uscita nelle sale cinematografiche italiane a partire da domani, potete scoprire di più su alcuni dei personaggi principali del film sui mutanti.

Nella prima intervista l’attore Michael Fassbender parlerà del suo ruolo nei panni di Magneto.

Questo atteso episodio è la storia di uno dei personaggi più amati della saga degli X-Men, Jean Grey, che si evolve nell’iconica Dark Phoenix. Nel corso di una pericolosa missione nello spazio, Jean viene colpita da una potente forza cosmica che la trasforma in uno dei più potenti mutanti di tutti i tempi. Lottando con questo potere sempre più instabile e con i suoi demoni personali, Jean perde il controllo e strappa qualsiasi legame con la famiglia degli X-Men, minacciando di distruggere il pianeta.

La seconda intervista riguarda l’attore Nicholas Hoult nel ruolo della Bestia.

Il film è il più intenso ed emozionante della saga, mai realizzato prima. È il culmine di vent’anni di film dedicati agli X-Men, la famiglia di mutanti che abbiamo amato e conosciuto deve affrontare il nemico più devastante: uno di loro. Ed infine la terza intervista vede come protagonista proprio Jean Grey, la Dark Phoenix, interpretata da Sophie Turner, reduce dal successo de Il Trono di Spade.

Continua a leggere

Cinema

X Men: Dark Phoenix, l’attrice Sophie Turner racconta la sua fenice oscura (video)

Pubblicato

:

X Men Dark Phoenix

Manca sempre meno all’uscita nelle sale cinematografiche del film X-Men: Dark Phoenix, l’ultimo capitolo della saga dedicata ai celebri mutanti che hanno popolato i fumetti Marvel. Il film arriva al cinema il 6 giugno distribuito da 20th Century Fox. Scritto e diretto da Simon Kinberg, il nuovo episodio è interpretato da Sophie Turner, James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Nicholas Hoult, Tye Sheridan, Alexandra Shipp e Jessica Chastain.

Questo atteso episodio è la storia di uno dei personaggi più amati della saga degli X-Men, Jean Grey, che si evolve nell’iconica Dark Phoenix. Nel corso di una pericolosa missione nello spazio, Jean viene colpita da una potente forza cosmica che la trasforma in uno dei più potenti mutanti di tutti i tempi. Lottando con questo potere sempre più instabile e con i suoi demoni personali, Jean perde il controllo e strappa qualsiasi legame con la famiglia degli X-Men, minacciando di distruggere il pianeta.

Il film è il più intenso ed emozionante della saga, mai realizzato prima. È il culmine di vent’anni di film dedicati agli X-Men, la famiglia di mutanti che abbiamo amato e conosciuto deve affrontare il nemico più devastante: uno di loro.

Continua a leggere

Cinema

Attacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio, le video interviste al regista e all’eroe Oberai

Pubblicato

:

attacco a mumbai

Il film Attacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio  uscito nelle sale il 30 aprile 2019, distribuito da ITALIAN INTERNATIONAL FILM – società controllata da Lucisano Media Group – e M2 Pictures il thriller drammatico Attacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio, diretto da Anthony Maras e interpretato da Dev Patel, attore inglese già nominato ai Premi Oscar per Lion, Armie Hammer (Chiamami col tuo nome; Mine), Jason Isaacs (saga di Harry Potter) e Nazanin Boniadi (Counterpart; Homeland).

Il film ricostruisce gli attacchi terroristici che hanno scosso Mumbai nel 2008, gettando nel caos la città più popolosa dell’India. Oltre a luoghi di ritrovo e alle stazioni, i terroristi hanno colpito anche il leggendario Taj Mahal Palace Hotel, preso di mira in quanto simbolo del progresso e dell’apertura dell’India moderna. In occasione dell’uscita nei cinema italiani, sono state rilasciate due interviste esclusive al regista Anthony Maras e allo chef Hemant Oberai, l’eroe degli attacchi terroristici del 2008. Per poter ascoltare i racconti di questi due uomini strettamente legati a questa pellicola emozionante e da vedere tutta d’un fiato, cliccate play.

Leggi anche: Chi è Armie Hammer, il nuovo sex symbol di Hollywood?

La prima clip riguarda l’intervista allo chef Oberai.

La seconda clip invece è l’intervista al regista Maras:

Nel novembre del 2008 un gruppo di terroristi mette in atto una serie di devastanti attentati in tutta Mumbai. Per tre giorni gli attentatori assediano anche il Taj Mahal Palace Hotel tenendo in ostaggio oltre 500 persone tra ospiti e dipendenti. Mentre il mondo è testimone impotente dell’attacco attraverso i media, il rinomato chef dell’hotel e un umile cameriere rischiano la vita per portare in salvo gli ospiti della struttura, una giovane coppia tenta disperatamente di proteggere il proprio bambino, mentre un freddo miliardario sembra essere interessato solo a salvare se stesso.

Attacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio è un thriller avvincente e pieno di suspense basato su storie vere di umanità, eroismo e sopravvivenza, che porta il pubblico nel cuore degli eventi. Storie di persone comuni e di ogni estrazione sociale, che hanno trovato il coraggio di far prevalere la propria umanità sulla violenza.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Agosto, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Settembre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X