Connettiti a NewsCinema!

Corti Horror

Andrea Ricca e il folle universo dei corti horror

Pubblicato

:

Dopo un’attenta ricerca in rete, abbiamo scoperto i cortometraggi di Andrea Ricca, un regista esperto di fantascienza e grafica 3D.

Appassionato di cinema horror e B-Movies, Ricca raggiunge record (quindici milioni di visualizzazioni su YouTube) e prestigio (i riconoscimenti della storica casa di produzione Hammer Film, del Fright Night International Film Fest e del Fantafestival) attraverso i folli micro-film che scrive, dirige, monta e autoproduce dal 1998 a oggi.

andrea ricca

Una sequenza ad alto tasso di adrenalina di The Ouija Board Secret

Ghost Story vs Stephen King

Dopo i bizzarri Spider Danger e Aliens Night, Andrea Ricca firma due cortometraggi che omaggiano i classici del genere. Tratto dalla ghost story nipponica e dagli horror della Blumhouse Productions, The Ouija Board Secret racconta la storia di un uomo che, attraverso la tavola Ouija, entra in contatto con la sua amata. La donna, morta in circostanze misteriose, ha tutte le intenzioni di risolvere un tragico conto del passato.

Caratterizzato da un respiro amatoriale in antitesi con gli efficaci effetti digitali, The Ouija Board Secret è un cocktail tra cinema orientale (il fantasma della donna è chiaramente ispirato ai vari The Ring e The Grudge) e videoludico (la creatura armata di falce è in linea con i mostri di Silent Hill) da dodicimila visualizzazioni su YouTube. Un successo raddoppiato da The Amulet Of Fear, il corto di cinque minuti che, tra citazioni dei romanzi di Stephen King e dei classici Disney (la storia ricorda I brividi della lettura del 1945), vede una giovane ragazza (interpretata da Ludovica Ferraro) tormentata da un amuleto magico che evoca le paure di chi lo possiede.

Ironico e accattivante, The Amulet Of Fear è un racconto gotico intriso di azione che non deluderà gli appassionati del brivido. Ma la filmografia di Andrea Ricca non finisce qui!

andrea ricca

I famelici Furfangs, un omaggio ai cult horror Critters e Gremlins

Un omaggio ai B-Movies

Tra le bizzarre opere che è possibile visionare su www.andrearicca.it spiccano Space Monster (un omaggio a La Cosa e al cinema di fantascienza degli anni Cinquanta), The Furfangs (un tributo alle commedie horror degli anni Ottanta Critters e Gremlins) e Alien Worms (un remake amatoriale di Tremors, il classico con Kevin Bacon). B-movies che, strizzando l’occhio alla celebre The Asylum (in primis il fake trailer Sharkarantula vs Snakeorpion), consacrano Ricca tra le promesse del brivido.

Tanti autori hanno raggiunto la popolarità grazie a cortometraggi sperimentali. Basti pensare a Fede Alvarez che, notato da Sam Raimi per il catastrofico Ataque de Panico, ha diretto La Casa e Man in the Dark o David F. Sandberg che, dopo il successo di Lights Out (e del film omonimo) ha girato Annabelle 2: Creation, in uscita nei cinema il prossimo agosto.

In un panorama dominato da drammi e commedie ci auguriamo che anche Ricca trovi la sua dimensione cinematografica. Dopotutto un po’ di sano horror nostalgico, ironico e volutamente trash non guasterebbe nel bel paese.

Se vi abbiamo incuriosito, potete trovare qui sotto i cortometraggi The Ouija Board Secret e The Amulet of Fear:

The Ouija Board Secret

The Amulet Of Fear

Classe 1988, nato con l'idea del cinema come momento magico, cresciuto con la prassi di vedere (almeno) un film a sera, abituato a digerire qualsiasi tipo di opera (commedia, splatter, dramma, horror) sin dai primissimi anni di età, propenso a scavare nei meandri più nascosti per trovare sconosciute opere horror da torcersi le budella... appassionato, commerciale, anti-commerciale, romantico, seriofilo, burtoniano...disponibile davanti e dietro le quinte e disposto per tutti voi ad intervistare le più grandi celebrità italiane e internazionali... questo è Carlo Andriani ovvero: IO.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corti Horror

I mostri esistono, se non ci credete guardate questo corto horror

Pubblicato

:

Ogni tanto ci capita di inciampare in un nuovo cortometraggio horror che per lo stile e lo sviluppo vale la pena segnalare ai nostri lettori. Diretto da Steve Desmond, potete vedere qui sotto Monsters, la storia di una giovane ragazza di nome Jenn che vive in un bunker sotterraneo con la sua famiglia, al riparo dai mostri che ormai devastano il mondo. Questo è il giorno che va fuori. Scritto da Desmond con Michael Sherman, il film ritrova nel cast Caitlin Carmichael, Ione Skye, Christopher Wiehl e Joey Luthman. Buona visione.

Fonte: Blumhouse

Continua a leggere

Corti Horror

Reunion: il nuovo cortometraggio del regista di Countdown

Pubblicato

:

Due anni fa abbiamo visto e recensito per voi durante la 15° edizione del Far East Film Festival lo spettacolare Countdown. Scritto e diretto da Nattawut Poonpiriya ed interpretato da Pachara Chirathivat, Jarinporn Joonkiat, Pattarasaya Kreuasuwansri e David Asavanond Countdown è un iconico thriller/horror che racconta la storia di tre giovani ragazzi thailandesi costretti a fare i conti con il passato a causa di un crudele e spietato spacciatore di nome Jesus (David Asavanond). Snobbato ingiustamente dalla critica mondiale, anche se noi di Newcinema siamo sicuri che prima o poi qualcuno ai piani alti si accorgerà di questo film e ne farà un remake a stelle e strisce, Countdown è finito così, almeno per ora, nel dimenticatoio. Ma per fortuna quel genio di Nattawut Poonpiriya non ha gettato la spugna dirigendo un brillante ed intenso cortometraggio intitolato Reunion. Interpretato ancora una volta dall’incredibile David Asavanond Reunion racconta la storia di due amici che, dopo un lungo periodo di tempo, si rincontrano in un bar. Inizialmente i due chiacchierano tranquillamente ma presto la tensione sale rivelando nel gran finale il terribile segreto che accomuna le loro vite.

countdown02

Slow motion, riprese patinate, suoni ovattati. Signori e signore è tornato dietro la macchina da presa Nattawut Poonpiriya ed ancora una volta lo spettacolo è assicurato. Perché Reunion è un incredibile cortometraggio dalle sfumature thriller/horror sulle difficoltà di fare i conti con il passato. Non si vede alcun tipo di violenza ma la tensione è tanta e sale progressivamente portando lo spettatore a non capire fino al tragico finale le motivazioni che spingono il personaggio interpretato dal grande David Asavanond a perseguitare il suo amico di sempre. Una persecuzione fatta di silenzi che rende i personaggi l’aspetto centrale di Reunion, un corto di sedici minuti che è una vera altalena di emozioni.

Un altro aspetto riuscito di Reunion sono i suoni, ovattati a volte ed accentuati altre, vicini allo stile dei videoclip musicali di artisti del calibro di Jonas Akerlund ed estremizzati nella spettacolare sequenza della bambina che gioca con la bambola in cui l’uso del sonoro fa presagire il peggio. Leggermente meno riuscito invece è l’epilogo da soap che chiude le vicende dei due protagonisti quando tutti noi avremmo preferito una bella esplosione di gore degna del creatore di Countdown. Ma una piccola pecca non toglie fascino a Reunion, ennesimo capolavoro di Nattawut Poonpiriya e David Asavanond, due artisti di cui ci auguriamo di sentire ancora parlare in futuro.

Potete trovare qui sotto Reunion, Buona Visione!

Continua a leggere

Corti d'autore

Stefano Bessoni presenta il corto in stop-motion Canti della Forca

Pubblicato

:

Abbiamo incontrato in occasione della presentazione stampa dei Canti della Forca presso l’Accademia Griffith il regista Stefano Bessoni e l’animatrice Claudia Brugnaletti. Ispirato alle poesie bislacche e macabre di Christian Morgenstern Canti della Forca è un interessante cortometraggio in stop-motion e live action che si pone come una anticipazione ad un futuro lungometraggio dalla storia ben più articolata, ambientata probabilmente dopo la caduta del muro di Berlino. Bessoni ci ha raccontato delle difficoltà del cinema stop-motion in Italia (dovute sia alla assenza di investimenti sia alla lunghissima lavorazione: per realizzare un minuto e mezzo ci possono volere anche dieci giorni) e del suo amore per alcuni grandi autori del cinema fantastico quali David Lynch e Peter Greenaway. Inoltre l’animatrice Claudia Brugnaletti ci ha spiegato che per accrescere la fluidità dei movimenti dei personaggi è stato usato il metodo di 25 frame al secondo e che per rendere i pupazzi più malleabili possibili è stato sviluppato uno scheletro in filo di alluminio.

Schermata 2013-10-12 alle 11.57.01

Realizzato senza un filo narrativo vero e proprio Canti della Forca è un grottesco e perturbante cortometraggio dedicato ad alcuni bizzarri personaggi. Lo spettatore vede le storie di questi “mostri” musicate dagli ottimi Za Bùm (che risentono della forte ispirazione del grande Danny Elfman) e si perde in un vortice di divertimento e malinconia. Canti della Forca verrà presentato in anteprima mondiale (in concorso) al Sitges Film Festival 2013, al Lucca Comics & Games 2013, al Fancine Malaga, al Fantaspoa, al Stop Motion Mexico e al Trieste Science+Fiction. Canti della Forca – Un film e un libro sarà inoltre disponibile da ottobre 2013 in tutte le librerie.

TRAILER

 

Continua a leggere

Facebook

Film in uscita

Ottobre, 2018

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Novembre

Nessun Film

Recensioni

Nuvola dei Tag

Popolari

X