Connect with us

News

Brad Pitt, Christian Bale e Ryan Gosling insieme in The Big Short

Published

on

Brad Pitt e la sua società di produzione Plan B stanno progettando un adattamento del bestseller di Michael Lewis The Big Short: Inside the Doomsday Machine, secondo le ultime notizie di Variety. Pitt sarà protagonista con Christian Bale e Ryan Gosling in The Big Short, di cui Adam McKay sta scrivendo la sceneggiatura.

Pubblicato nel Febbraio del 2011, il libro è descritto ufficialmente come segue: Quando il crollo del mercato azionario statunitense è diventato di dominio pubblico nell’autunno del 2008, era già una notizia vecchia. Scommettere contro il sistema e guadagnarci. È quello che ha fatto un piccolo gruppo di speculatori visionari che hanno intuito che cosa stava succedendo sul mercato ben prima dello scoppio della crisi mondiale nel 2008 e ne hanno approfittato, facendo a volte precipitare gli eventi e uscendone vincenti. The Big Short – Il grande scoperto è la storia della crisi dal loro punto di vista di personaggi fuori dagli schemi, “eroi” dai caratteri difficili, sconosciuti ai più ma fondamentali per capire che cosa è successo veramente. Una coppia di ragazzi partita con 100 mila dollari da un garage; un medico che gioca a investire a tempo perso nelle (pochissime) ore libere e divulga consigli finanziari in un forum; il finanziere arrogante che pensava di saperne una più degli altri… e che scoprirà di aver ragione. In comune, una certa “eccentricità” che lì ha portati a non ascoltare il senso comune, la droga collettiva elle spingeva tutto il resto del mercato a pensare che i rendimenti sui mutui e sui derivati non sarebbero mai finiti.

Michael Lewis accende l’indagine per creare una narrazione fresca con indignazione e humour nero. Chi ha visto quello che sarebbe diventato il buco nero del mercato immobiliare, e alla fine ha fatto miliardi di dollari da questo presentimento? Tra improbabili eroi, Lewis realizza una storia interessante e inusuale, come uno dei suoi primi bestseller, dimostrando ancora una volta di essere il cronista più bravo e più divertente dei nostri tempi. Pitt produrrà il film con Dede Gardner e la loro Plan B. Quando il progetto è stato annunciato, McKay è stato anche il regista, ma non si sa se questo sia ancora il caso.

News

Madame Web: ecco chi sarà l’eroina del nuovo film Marvel

Published

on

Madame Web ecco chi sarà l'attrice che la interpreterà

Madame Web nel fumetto Newscinema.it

Ecco chi interpreterà l’eroina dei fumetti, Madame Web, nel nuovo film della Marvel/Sony. Preparatevi perché la sua storia d’origine sarà molto diversa da quelli dei fumetti, saranno affrontate nuove tematiche.

Madame Web avrà un volto in carne e ossa, ecco chi sarà l’attrice che la interpreterà nel nuovo film della Marvel/Sony prossimamente in uscita. Per chi la seguiva nei fumetti, dovrà avere la mente aperta a nuove storie e nuovi dettagli che saranno toccati nella pellicola, che faranno capire molte cose sull’eroina sempre presente nella vita di Spider-Man.

Insomma, come hanno dichiarato dai “piani alti”, ne vedremo delle belle, in quanto si giocherà sul fatto che nella versione della Marvel Comics, si sa pochissimo sulla vita passata di questo personaggio, per questo Madame Web avrà una sua storia d’origine tutta nuova. Continuate nella lettura per scoprire maggiori dettagli.

Cosa sappiamo di Madame Web?

Nei fumetti, il personaggio di Madame Web è interpretato da un’anziana signora paralizzata, la quale resta in vita grazie ad una particolare macchina a forma di ragnatela che le permette di continuare ad aiutare Spider-Man grazie ai suoi poteri di chiaroveggenza.

Nella storia originale, si sa molto poco del passato di questa eroina, in quanto è sempre stata ai margini della storia principale, per questo il nuovo film Marvel, prodotto dalla Sony, vuole sviluppare maggiormente il passato di Madame Web, potendo spaziare di fantasia, in quanto nei fumetti non si parla per niente delle sue origini. Come ha rivelato il produttore, Lorenzo di Bonaventura:

“…se sei un fan di Spider-Man, amerai il personaggio perché lo conosci dai fumetti, che non ha davvero un personaggio così grande nei fumetti, stiamo facendo la storia delle origini di Madame Web. E così la incontri prima che sia effettivamente la persona che conosci nel fumetto e arrivi a capire come diventa quella persona. Quindi, penso che sarà un nuovo terreno davvero fresco per i fan…”.

Dakota Johnson sarà Madame Web nel nuovo film Marvel

Dakota Johnson sarà Madame Web – Newscinema.it

Cosa sappiamo del film di Madame Web?

Come anticipato, Madame Web uscirà finalmente in “carne e ossa” al cinema, come tutti gli altri suoi colleghi super eroi che fanno parte dei fumetti, targati Marvel Comics. Anche questo nuovo live-action sarà prodotto dalla Sony, come ha già fatto in passato con la saga di Venom. Sarà molto curioso vedere come gli ideatori del film intendano sviluppare il personaggio del “braccio destro” di Spider-Man, in quanto l’anziana chiaroveggente sarà interpretata, da Dakota Johnson.

Di Madame Web oltre ai nomi del produttore e della protagonista Johnson, sappiamo anche che la storia sarà diretta da S.J. Clarkson, grazie alla sceneggiatura di Matt Sazama e Burk Sharpless. Nel cast ci saranno anche Sydney Sweeney, Isabela Merced, Celeste O’Connor, Adam Scott, Emma Roberts e Tahar Rahim.

Dopo diversi tentennamenti, sappiamo che Madame Web, prodotto dalla Sony, con Dakota Johnson nei panni della protagonista, uscirà al cinema il 16 febbraio 2024. Tra l’altro è stato assicurato che grazie al Multiverso, ci sarà spazio anche per nuovi personaggi, che sia in questa storia o nella prossima. Insomma Madame Web potrebbe aprire una nuova fase dei super eroi.

Continue Reading

News

Il regista premio Oscar incontra Papa Francesco e annuncia: “Farò un film su Gesù”

Published

on

Papa Francesca incontra il famoso regista – Newscinema.it

Il famoso regista premio Oscar è in tournée in Italia dopo essere stato al Festival di Cannes e, vista la sua nota devozione religiosa, ha incontrato Papa Francesco e fatto un importante annuncio.

Ho risposto all’appello del Papa agli artisti nell’unico modo che conosco: immaginando e scrivendo una sceneggiatura per un film su Gesù” ha annunciato il famoso regista durante una conferenza a Roma in Vaticano lo scorso sabato. Secondo diverse fonti sta per iniziare le riprese di questo nuovo progetto che potrebbe essere il suo prossimo film.

Il suo ultimo lavoro è stato presentato in anteprima al festival di Cannes pochi giorni fa, ma prima di partecipare alla conferenza – intitolata “The Global Aesthetics of the Catholic Imagination” il regista e sua moglie hanno incontrato Papa Francesco durante una breve udienza privata in Vaticano.

Il regista incontra Papa Francesco

Il convegno è stato organizzato dalla rivista gesuita La Civiltà Cattolica e dalla Georgetown University. Antonio Spadaro, direttore del periodico religioso, ha dichiarato sul sito della testata che durante la loro conversazione Martin Scorsese ha alternato riferimenti ai suoi film e aneddoti personali e ha spiegato “Come l’appello del Santo Padre ‘a farci vedere Gesù’ lo ha commosso”. Egli ha detto.

Per quanto riguarda i riferimenti cinematografici, durante la conversazione Scorsese ha citato la sua ammirazione per Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini. Scorsese ha anche parlato del significato del suo poema epico del 1988 L’Ultima Tentazione di Cristo e del “successivo passo nella sua ricerca sulla figura di Gesù” rappresentato dal suo dramma su scala ridotta del 2016 Silence sulla persecuzione dei cristiani gesuiti nel Giappone del XVII secolo.

Quel film è stato proiettato nel 2016 in Vaticano. Francesco è il primo papa gesuita ed è noto per essersi unito all’ordine dei gesuiti sperando di diventare missionario in Giappone. Il manager di Scorsese, Rick Yorn, non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento riguardante il nuovo progetto religioso del regista. Killers of the Flower Moon ha riscosso un discreto successo a Cannes 2023.

Continue Reading

News

Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador | Giuria e novità

Published

on

premio mattador

Locandina del Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador

La 14esima edizione del Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador entra nella sua fase finale. Annunciata la Giuria che decreterà i vincitori del Premio dedicato ai giovani talenti del cinema, nelle giornate del 23 e 24 giugno a Trieste e del prossimo 17 luglio al Teatro La Fenice di Venezia.

Sono ben 203 i progetti presentati quest’anno (in aumento dall’ultimo concorso), che la Giuria – presieduta da Minnie Ferrara – dovrà valutare. Tra questi, saranno presi i migliori lavori per ogni categoria, precedentemente selezionati da un gruppo di Lettori scelti.

Le sezioni del Concorso presentano una novità: al consueto Premio Mattador alla miglior sceneggiatura, Mattador al miglior soggetto e Premio Dolly alla miglior storia raccontata per immagini, si aggiunge il Premio Mattador Series al miglior progetto di serie TV.

La prima selezione dei lavori spetterà ai 56 Lettori, chiamati al difficile compito di vagliare i progetti giunti tramite la piattaforma web. Dopo aver scelto i migliori elaborati per ogni sezione, si metterà al lavoro la Giuria speciale, che decreterà i vincitori dei premi come ogni anno.

A presiederla quest’anno ci sarà Minnie Ferrara, Direttrice della Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, insieme al fumettista Mario Alberti, la scrittrice e sceneggiatrice Paola Mammini, lo sceneggiatore Luca Mastrogiovanni (nonché vincitore Premio Mattador 2016 e 2018) e la regista Sophie Chiarello.

Tutto pronto per il Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador

Come detto, sarà un’edizione con nuovi premi. Rimangono le sezioni Premio MATTADOR alla migliore sceneggiatura per lungometraggio (5.000 euro, per cui concorrono 34 lavori), il Premio MATTADOR al miglior soggetto (borsa di formazione e 1.500 euro, in concorso 114 soggetti), il Premio DOLLY “Illustrare il cinema” alla migliore storia raccontata per immagini (borsa di formazione e 1.000 euro in base al risultato del percorso, per il migliore tra i 15 lavori).

Si aggiunge il Premio MATTADOR Series al miglior progetto di serie TV (borsa di formazione e 1.000 euro, in concorso per la prima volta 40 progetti). Da questa edizione, infatti, il Premio CORTO86 alla migliore sceneggiatura per cortometraggio (borsa di formazione e realizzazione del corto) è diventato biennale: il relativo bando uscirà nella 15a edizione.

Cosa aspetta i partecipanti e i vincitori

Il mondo Mattador si prepara così ad accogliere i nuovi giovani partecipanti, per continuare ad imparare, studiare e apprendere il migliore uso degli strumenti del cinema. Tutti i partecipanti, infatti, accederanno a lecture, masterclass e convegni dedicati al cinema e alla sceneggiatura.

In più, i vincitori avranno l’opportunità di partecipare a percorsi formativi dedicati e saranno affiancati da professionisti del settore. Alcune tra le sceneggiature premiate avranno la possibilità di essere pubblicate nei volumi della collana Scrivere le immagini. Quaderni di sceneggiatura (Edizioni EUT/Mattador).

Non ultimo, con spirito di promozione e diffusione di iniziative legate all’arte contemporanea anche tra i più giovani, ai vincitori verrà donato il rituale Premio d’Artista Mattador come riconoscimento del loro valore e ulteriore incoraggiamento per continuare a credere in quello che fanno, proprio come ci ha creduto ogni giorno Matteo Caenazzo, a cui il concorso è dedicato.

La Premiazione del 14esimo Concorso MATTADOR si svolgerà lunedì 17 luglio 2023 a Venezia nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice.

Continue Reading

iscriviti al nostro canale YouTube

Facebook

Recensioni

Popolari