Connettiti a NewsCinema!
leon4 leon4

CineKids

Il Re Leone, un’opera visivamente avvolgente che riafferma il valore della ricerca del proprio posto nel mondo

Pubblicato

:

Nel cuore della savana, in una valle incontaminata e bagnata da un caldo sole, il leone Mufasa e la sua dolce metà Sarabi accolgono l’arrivo di Simba, loro “figlio” e legittimo erede al ruolo di futuro re delle Terre del branco. Cucciolo di leone coraggioso, curioso e spavaldo, il piccolo Simba tenterà sin dai suoi primi passi a confrontarsi con il futuro che lo attende, a carpire dal padre il coraggio e la saggezza che dovranno poi farlo diventare punto di riferimento e identità sopra una valle e a capo di una folta comunità di animali. Ma la brama di potere e la voglia di rivalsa minacciano la serenità del regno, perché  Scar (gelosissimo fratello di Mufasa e in combutta con le perfide iene) soffre di non essere egli stesso a capo del regno, e brama con tutte le sue forze di scalzare, con ogni mezzo, fratello e nipote dai loro rispettivi ruoli.

A distanza di oltre vent’anni dal film d’animazione originale, la Disney torna sui passi (felpati) del re della giungla realizzando un remake de Il Re Leone in chiave live action (sulla falsa riga di tutti gli ultimi rifacimenti dello stesso tipo come Il libro della giungla e similari) e che rimpiazza le linee morbide e immaginifiche del cartone con una super fotografia computerizzata in CGI di grandissimo realismo e impatto visivi. Rimasti intatti musiche originali e sonorità (Marco Mengoni ed Elisa cantano e doppiano rispettivamente le voci di Simba e della sua amica Nala), così come anche lo scheletro di una storia ancorata ai valori di crescita, coraggio, presa di coscienza e responsabilità in un mondo dove vige la legge del più forte, ma dove è bene perseguire comunque la legge del più saggio, questo “nuovo” Re leone può contare infatti su una dimensione fotografica filo-documentaristica che rende gli animali a tratti davvero reali e umanizzati, e che narrativamente parlando si muove su quella doppia anima di tenerezza fragile e coraggio istintivo sin dagli albori associati alla storia di Simba, futuro re della giungla alle prese con la sua “formazione” adulta e trasformazione – necessaria – in leader.

leon

Tornano dunque tutti i personaggi classici che andranno a costituire la grande famiglia di Simba, personaggi che nei lori rispettivi ruoli e caratterizzazioni riusciranno a fornire al piccolo leoncino in crescita le varie chiavi di lettura per affrontare le brutture del mondo, gli ostacoli, la cattiveria di chi prova a metterti costantemente fuori gioco, i tentativi di bullismo o anche, più in generale, l’incuria per l’ambiente e i luoghi dove viviamo. Ma, soprattutto, tornano ancora una volta il rapporto fondante con quel padre coraggio nella cui immagine ci si può e deve sempre e comunque all’occorrenza specchiare per vedere sé stessi, e le avventure canore e non con i due esilaranti amici di crescita e divertimento Timon e Pumbaa, i quali rappresentano da una parte l’evasione verso una nuova prospettiva, ma dall’altra anche il ritorno alla capacità di riassaporare il gusto di una vita condita di gioia, istinto, semplicità, sempre allietati da quel sottile fatalismo che trasforma il grande cerchio della vita in una “linea retta” e che muta sofferenza e tristezza nella musicalità e spensieratezza improvvise di un Hakuna Matata – “senza pensieri”.

In parte penalizzato nella sua versione italiana dove il doppiaggio e l’adattamento delle canzoni privano l’opera di quella sua epica originale associata anche alla musicalità della lingua di creazione, e forse non del tutto apprezzabile dal pubblico più adulto che avendo visto il film originale non potrà confrontarsi con una storia del tutto nuova e innovativa, Il Re Leone firmato da Jon Favreau riesce comunque a fare uno splendido lavoro d’intrattenimento con messaggio sotteso, catturando e rilanciando l’emozione primigenia del senso di comunità, solidarietà, fratellanza, e cavalcando, nel realismo e nella bellezza ricavata dall’immagine, tra momenti di tristezza e punte di inaspettata ironia, il simbolismo forte di quel cerchio della vita dove ognuno (dal grande leone al piccolo insetto) ha il suo ruolo, importante, imprescindibile e necessario. Dunque, il viaggio sempre difficile e poetico alla scoperta di un mondo spesso e volentieri duro, insidioso, disseminato di ostacoli, ma dove infine a fare la differenza sono il proprio ruolo e la propria missione, tenendo sempre a mente che “…mentre gli altri cercano ciò che possono prendere, un vero Re cerca ciò che può dare!”.

leone

Remake del celebre classico del 1994, arriva nelle sale Il Re Leone live action. Un’opera in grado di rievocare e per certi versi potenziare la suggestione visiva di una storia emblematica di crescita e presa di coscienza, e che cattura i valori fondanti di un percorso difficile ma necessario alla ricerca di sé stessi. Schierato a favore degli affetti, del fare la cosa giusta, e contro il bullismo, l’incuria, la cattiveria, Il Re Leone di Jon Favreau coglie e rilancia tenerezza e ilarità di un percorso di formazione ambientato nella giungla ma che in fondo fa da specchio alla realtà difficile e contraddittoria delle nostre quotidiane giungle societarie.

Review 0
4 Punteggio
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora

In me la passione per il cinema non è stata fulminea, ma è cresciuta nel tempo, diventando però da un certo punto in poi una compagna di viaggio a dir poco irrinunciabile. Harry ti presento Sally e Quattro matrimoni e un funerale sono da sempre i miei due capisaldi in fatto di cinema (lato commedia), anche se poi – crescendo e “maturando” – mi sono avvicinata sempre di più e con più convinzione al cinema d’autore cosiddetto di “nicchia”, tanto che oggi scalpito letteralmente nell’attesa di vedere ai Festival (toglietemi tutto ma non il mio Cannes) un nuovo film francese, russo, rumeno, iraniano, turco… Lo so, non sono proprio gusti adatti ad ogni palato, ma con il tempo (diciamo pure vecchiaia) si impara anche ad amare il fatto di poter essere una voce fuori dal coro...

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CineKids

Mulan, il nuovo trailer e tante curiosità sull’atteso live action Disney

Pubblicato

:

cropped mulan 1

La Disney si sta finalmente mettendo al lavoro con il suo  remake live-action Mulan, che sembra essere stato seduto sul backburner per mesi ormai. Finora è stato rilasciato un solo teaser per il film, che vede come protagonista   il leggendario guerriero Liu Yifei . Ora, pochi mesi prima che il  remake live-action di Niki Caro dell’amato classico animato Disney sia destinato a girare nei cinema, Mulan sta ottenendo il suo secondo trailer ufficiale.

Basato sul film d’animazione del 1998 ispirato a uno dei racconti popolari più famosi della Cina,  Mulan racconta la storia di una giovane donna che si maschera da uomo per prendere il posto di suo padre malato nell’esercito imperiale. Ma a differenza dei recenti remake della Disney che vendono nostalgia, la Mulan diretta da Caro prenderà diversi spunti dal racconto popolare, donandole un tono più serio e meno musicale. Sì, questo significa niente Mushu.

Il primo trailer ha preso in giro un’epopea di guerra diversa da qualsiasi altra cosa che abbiamo visto in Disney, rifacimenti live-action o altro, e sembra qualcosa di più simile a uno spettacolare film di Wuxia. Con la sua vibrante combinazione di colori e la splendida cinematografia,  Mulan è già una boccata d’aria fresca dai rifacimenti non ispirati che abbiamo ricevuto da Disney di recente. Sebbene la Disney sia stata insolitamente silenziosa nella sua commercializzazione del film, forse a causa della recente recitazione della star Liu Yifei in merito alle critiche a Hong Kong e in Cina, lo studio si spera che intensificherà la sua campagna promozionale in vista dell’uscita nelle sale cinematografiche a marzo 2020 .

Mulan tra i protagonisti vede la presenza di Donnie Yen,  Jason Scott Lee ,  Yoson An,  Utkarsh Ambudkar,  Ron Yuan ,  Tzi Ma,  Rosalind Chao,  Cheng Pei-Pei,  Nelson Lee,  Chum Ehelepola,  con  Gong Li  e  Jet Li.

Ecco la sinossi di  Mulan : Quando l’imperatore di Cina emette un decreto secondo cui un uomo per famiglia deve servire nell’esercito imperiale per difendere il paese dagli invasori del nord, Hua Mulan, la figlia maggiore di un onorato guerriero, interviene per prendere il posto di suo padre malato. Travestita da uomo, Hua Jun, viene messa alla prova in ogni passo e deve sfruttare la sua forza interiore e abbracciare il suo vero potenziale. È un viaggio epico che la trasformerà in un onorato guerriero e le guadagnerà il rispetto di una nazione riconoscente … e di un padre orgoglioso. Mulan presenta un celebre cast internazionale che include: Yifei Liu nel ruolo di Mulan; Donnie Yen come comandante Tung; Jason Scott Lee nel ruolo di Böri KhanYoson An nel ruolo di Cheng Honghui; con Gong Li come Xianniang e Jet Li come imperatore. Il film è diretto da Niki Caro da una sceneggiatura di Rick Jaffa & Amanda Silver e Elizabeth Martin tratta dal poema La Ballata di Mulan.

Continua a leggere

CineKids

Cartoon Christmas Lights, il 23 Novembre accese le luminarie natalizie in Via dei Condotti

Pubblicato

:

image1

Cartoon Network (607 di Sky) e Boomerang (609 di Sky), i canali TV kids del gruppo WarnerMedia – “animeranno” anche quest’anno il Natale a Roma grazie alla consolidata collaborazione stretta con l’Associazione Via Condotti. Dopo il grande successo dello scorso anno, tornano le CARTOON CHRISTMAS LIGHTS, le luminarie natalizie ispirate ai top show di Cartoon Network e Boomerang che verranno inaugurate il 23 novembre alle 17.30 in Via dei Condotti, Largo Goldoni, per animare le feste natalizie fino al 9 gennaio. Le luci vedranno protagonisti i personaggi delle serie più amate da piccoli e adulti come Tom&Jerry, Lo Straordinario Mondo di Gumball, lo show cult Adventure Time, l’intramontabile Titti e Silvestro, Ben 10, The Powerpuff Girls, The Happos Family e l’immancabile Scooby- Doo!

Siamo orgogliosi – dichiara Marcio Cortez Meléndez, Brand Communication and Creative Director di Turner Italia (gruppo WarnerMedia) – di poter contribuire con le nostre luminarie a quell’atmosfera di magia e calore tipica delle feste natalizie. Con questo progetto intendiamo valorizzare la bellezza di Roma e, allo stesso tempo, fare un regalo alle famiglie e ai nostri fan. L’anno scorso il successo di questa iniziativa è stato sorprendente. Non soltanto per il bellissimo impatto estetico delle luci che, reinterpretando i lampadari classici con i personaggi dei nostri show hanno trasformato Via Condotti in un “giocoso corridoio”, ma soprattutto per il riscontro che abbiamo ricevuto dai nostri fan, dagli abitanti di Roma e dai turisti. Moltissime persone, infatti, ci hanno scritto per ringraziarci e per dimostrare il loro apprezzamento. Ci sono arrivate tantissime foto scattate dai passanti e le luminarie si sono presto trasformate in un successo sui Social Media, senza scordare l’emozione di grandi e piccoli in occasione dell’accensione delle luci. Quello che ci ha colpito, quindi, è stato il coinvolgimento pieno di entusiasmo generato da questa iniziativa. Non vediamo l’ora – conclude Cortez Meléndez –  di replicare con la nuova edizione delle CARTOON CHRISTMAS LIGHTS”.

0

La cerimonia di accensione vedrà la presenza delle istituzioni, interverranno, inoltre, Marco Berardi, Vice President General Manager di Turner Italia (gruppo WarnerMedia) e Gianni Battistoni, Presidente dell’Associazione Via Condotti.  L’evento proseguirà con la tradizionale parata della Banda Musicale dell’Arma dei Carabinieri che da Largo Goldoni sfilerà lungo Via dei Condotti fino ad arrivare a Trinità dei Monti dove verranno eseguiti i brani classici più celebri e L’Inno di Mameli. Al termine, verrà consegnata al direttore della Banda Musicale la targa ricordo. In occasione dell’inaugurazione, non mancheranno i costume characters dei personaggi di Cartoon Network e Boomerang come Ben 10, Finn e Jake di Adventure Time, il gatto blu Gumball e il suo amico Darwin, i mitici Tom&Jerry, le Powerpuff Girls e l’amatissimo Scooby–Doo che renderanno ancora più speciale l’appuntamento del 23 novembre.

Continua a leggere

CineKids

Soul, il toccante teaser trailer del nuovo film Disney Pixar

Pubblicato

:

https cdn.cnn .com cnnnext dam assets 191108190511 03 pixars soul copy

Arriverà nelle sale italiane il 16 settembre 2020 il nuovo lungometraggio d’animazione Disney e Pixar Soul. Il film diretto da Pete Docter e prodotto da Dana Murray accompagnerà il pubblico in un viaggio inaspettato dalle strade di New York all’immensità di regni cosmici mai visti prima e nell’immaginario “You Seminar”, un luogo fantastico in cui tutti scoprono la propria personalità e unicità.

Nella versione originale del film, il cast di voci comprende Jamie Foxx, che presta la voce a Joe Gardner, insegnante di musica di scuola media la cui vera passione è suonare il jazz, e Tina Fey che interpreta 22, un’anima ancora in formazione che per uno strano scherzo del destino incontra Joe quando quest’ultimo si ritrova accidentalmente allo “You Seminar”. Insieme, i due cercheranno di trovare un modo per far tornare Joe sulla Terra, scoprendo davvero cosa significhi avere una personalità e un’anima.

Leggi anche: Tutte le emozioni Pixar in un video

Il musicista rinomato in tutto il mondo Jon Batiste scriverà alcune composizioni jazz originali per il film e i vincitori dell’Oscar® Trent Reznor e Atticus Ross (The Social Network) della band Nine Inch Nails scriveranno una colonna sonora originale che oscillerà tra il mondo reale e quello delle anime.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Dicembre, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Gennaio

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X