Connettiti a NewsCinema!

CineComics

Iron Man 4, otto idee per realizzarlo

Pubblicato

:

iron

Uno dei super eroi cinematografici più amati degli ultimi dieci anni è quel genio, miliardario, playboy, filantropo di Tony Stark, meglio conosciuto nell’universo Marvel come Iron Man. Portato sul grande schermo da Robert Downey Jr. nella trilogia di Iron Man (quasi due miliardi e mezzo di dollari incassati worldwide) e in The Avengers (un miliardo e mezzo di dollari incassati), Iron Man non ha ancora confermato il suo ritorno in un quarto capitolo. Questo ovviamente per le incredibili richieste del divo Downey Jr. (solo per The Avengers ha richiesto un cachet di oltre 50 milioni di dollari) e per l’assenza di una storia ben precisa che giustifichi il rientro in armatura di Tony Stark. Allora in attesa dell’imminente The Avengers 2, in tutti i cinema a maggio 2015, noi di NewsCinema (col supporto di cinemablend.com) ci siamo divertiti ad ipotizzare gli otto modi in cui un quarto Iron Man potrebbe vedere la luce:

1) War Machine scalza Iron Man: interpretato da Don Cheadle in Iron Man 2, in Iron Man 3 e anche nell’imminente The Avengers 2 James Rhodes non solo è il migliore amico di Tony Stark, ma è anche un super eroe con i controfiocchi quando veste l’armatura di War Machine.

2) Pepper Potts prende il posto di Tony Stark: interpretata da Gwyneth Paltrow Pepper Potts è l’amore di Tony Stark. In Iron Man 3 per qualche secondo è costretta a indossare l’armatura di Tony Stark e nonostante la grazia che la contraddistingue è una combattente che sa il fatto suo, caratteristica che la mette in lizza come protagonista di un quarto Iron Man.

3) Howard Stark sostituisce il figlio Tony Stark : e se il nuovo Iron Man fosse proprio il padre di Tony Stark? Comparso nei precedenti film in versione giovane (Dominic Cooper) e adulta (John Slattery) Howard Stark ha sempre rivestito un ruolo minore, ma di tutto rispetto nei film Marvel. Sarebbero necessari un paio di salti temporali o qualche stratagemma di sceneggiatura per renderlo il perfetto protagonista di un nuovo Iron Man.

4) Scambio di mente: la cosa bella dei film sui super eroi è proprio che parliamo di super eroi, un universo in cui tutto è possibile. Quindi se proprio Robert Downey Jr. continua a fare i capricci perché non inventare un trasferimento della mente di Tony Stark in un altro corpo? Questo renderebbe facile la scelta di un nuovo attore continuando la storyline di Tony Stark.

5) L’erede: in Iron Man 3 Tony Stark stringe amicizia con il piccolo Harlye, interpretato da Ty Simpkins. Non è l’opzione più facile perché ci vorrebbe almeno un cameo di Robert Downey Jr. per giustificare la formazione del ragazzo, ma un erede potrebbe essere la soluzione ideale per Iron Man 4.

6) Realizzare Iron Man 4 con un law budget: ok, Iron Man e low budget sono due parole che non stanno particolarmente bene insieme visti i 50 milioni di dollari richiesti dal solo Robert Downey Jr. Ma potrebbe essere interessante vedere per una volta un film con i super eroi senza effetti speciali e basato su una sceneggiatura solida.

7) Fare un semplice recasting: è sicuramente la soluzione più radicale ma se la Marvel si rifiuta di pagare 50 milioni di dollari a Robert Downey Jr. non resta che fare un recasting e trovare un degno sostituto per interpretare Tony Stark. Dopotutto la domanda è lecita: è Robert Downey Jr. che ha portato al successo Iron Man, o il contrario?

8) Dare 50 milioni di dollari a Robert Downey Jr.: un’altra soluzione semplice è dare a Robert Downey Jr. i 50 milioni di dollari richiesti. Ovviamente è un’assurdità, un cachet mostruoso, ma cosa sono 50 milioni di dollari di fronte ai due miliardi e mezzo di dollari incassati dai primi tre Iron Man?

Qualora voleste recuperare la trilogia di Iron Man e The Avengers potete cliccare qui sotto:

               

Classe 1988, nato con l'idea del cinema come momento magico, cresciuto con la prassi di vedere (almeno) un film a sera, abituato a digerire qualsiasi tipo di opera (commedia, splatter, dramma, horror) sin dai primissimi anni di età, propenso a scavare nei meandri più nascosti per trovare sconosciute opere horror da torcersi le budella... appassionato, commerciale, anti-commerciale, romantico, seriofilo, burtoniano...disponibile davanti e dietro le quinte e disposto per tutti voi ad intervistare le più grandi celebrità italiane e internazionali... questo è Carlo Andriani ovvero: IO.

CineComics

Black Widow, l’atteso teaser trailer italiano del cinecomic con Scarlett Johansson

Pubblicato

:

vedova nera 2 maxw 824

Da mesi milioni di fan di tutto il mondo aspettavano la pubblicazione di questo trailer, e finalmente questa mattina: abemus teaser trailer ! Potrete vederlo nel lettore in alto all’articolo.

Il nuovo film targato Marvel Studios Black Widow diretto da Cate Shortland, arriverà nelle sale italiane il 29 aprile 2020. Dopo lo straordinario successo dei precedenti film che hanno visto la presenza de “La vedova nera”, in particolar modo in Avengers: Endgame, diventato il maggiore incasso mondiale di sempre, ora Scarlett Johansson riprende il suo ruolo di Natasha Romanoff/Black Widow, in questo film dedicato esclusivamente a lei. Gli altri attori e personaggi che divideranno la scena con lei sono David Harbour nei panni di Alexi il Guardiano Rosso e Florence Pugh interpretando Yelena.

Questa è la prima locandina ufficiale di Black Widow. Appena avremmo ulteriori news le pubblicheremo.

 

bw

Continua a leggere

CineComics

Supergirl, il costume originale del 1984 all’asta su Catawiki

Pubblicato

:

supergirl

Il costume originale di Supergirl indossato dall’attrice Helen Slater nel film del 1984 ‘Supergirl’ è all’asta su Catawiki, la piattaforma online per oggetti speciali. È stato il primo film di supereroi in lingua inglese che ha avuto nel ruolo di protagonista una donna. Indossando questo costume, Slater si è fatta strada nel mondo del cinema ed è stata nominata al Saturn Award come migliore attrice nel ruolo di Supergirl. Lo scorso anno i costumi “flying” sono stati venduti in un’asta ad Hollywood per più di $ 20.000. Il costume completo di Supergirl, con l’iconico mantello rosso, l’inconfondibile logo ‘S’ inciso sul giubbotto blu e la gonna rossa, sarà all’asta dal 1° al 22 novembre 2019. La base d’asta sarà di 2.500 euro.

Il primo film di Supereroi con protagonista una donna

Uscito nel 1984, Supergirl è iconico non solo per la tematica ma anche per essere un precursore del genere. Tematicamente, il film è basato sull’omonimo personaggio della DC Comics ed è servito come spin-off della serie cinematografica Superman. Diretto da Jeannot Szwarc e scritto da David Odell, il cast includeva attori famosi tra cui Faye Dunaway, Mia Farrow, Peter O’Toole, Marc McClure, e altri ancora.

0 4

0 3

Gli abiti da supereroe nella cultura popolare

I supereroi femminili stanno guadagnando sempre più attenzione e gradimento col passare dei giorni. Personaggi come Catwoman, Wonder Woman, Captain Marvel ecc. sono sempre state apprezzate dal grande pubblico. Eventi come Halloween dimostrano che le persone di tutto il mondo amano ancora vestirsi come i loro supereroi preferiti. Indossare un costume da Supergirl ha un significato più profondo della semplice apparenza; è una dichiarazione. Il merchandising di Superman è diventato particolarmente popolare tra i giovani amanti del fumetto con potere d’acquisto. Potremmo non essere in grado di vedere Superman o Supergirl volare nel cielo, ma il logo “S”, è uno segno molto familiare perché presente in una vasta gamma di prodotti, dalle magliette alle cover dei computer portatili.

L’esperto di Catawiki di merchandising di film, memorabilia&arredi scenici Luud Smits: “Anche se per il film sono stati realizzati diversi costumi, si ritiene che questo sia stato usato per le scene all’aperto. Invito la gente a dare un’occhiata al nostro sito e vedere le immagini dettagliate di questo oggetto da collezione. I supereroi femminili sono più popolari che mai, quindi siamo entusiasti di presentarlo ai nostri offerenti su Catawiki“.

Continua a leggere

CineComics

Il ritorno di Thor: chi avrà la meglio, le speranze dei fan o il cambiamento di Waititi?

Pubblicato

:

Thor

“Sarà più grande, più rumoroso e burrascoso” ha dichiarato Taika Waititi in una intervista con Wired per Thor: Love and Thunder.
L’impronta più bizzarra che il regista vuole dare al film, accompagnata dall’entrata in scena di Nathalie Portman nel ruolo di Jane Foster, che questa volta raccoglierà Mjolnir come The Mighty Thor, ispirato all’arco di fumetti di Jason Aaron, lascia con il fiato in sospeso i fan della Marvel.

Non è ben chiara l’impronta che il regista darà al film, ma ha ben chiarito in un’intervista che la volontà dei seguaci del Dio del Tuono non sarà una linea guida fondamentale su cui si baserà il film. Il ritorno dei personaggi cambierà le carte in tavola per sorprendere il pubblico. Thor: Ragnarok è riuscito a sconvolgere il franchise di Thor in vari modi e ha permesso al personaggio di avere uno dei migliori trampolini di lancio nella storia Avengers: Infinity War, discostandosi fin troppo anche dalle varie critiche che remavano a favore di una visione troppo identica tra i vari film. Ed è proprio su quest’ottica che girano intorno le speranze e le aspettative degli spettatori, puntando sulla capacità del regista di sorprenderci con gli stessi personaggi, ma anche con qualcosa in più.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Gennaio, 2020

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Febbraio

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X