Connettiti a NewsCinema!

News

Jamie Dornan compie 35 anni, bello bello in modo assurdo e non solo?

Pubblicato

:

Conosciuto da milioni e milioni di spettatori (soprattutto donne) in tutto il mondo per aver interpretato il ruolo del miliardario masochista Christian Grey, il bel Jamie Dornan insieme alla moglie Amelie Warner e le sue due bimbe Dulcie ed Elva, oggi spegnerà 35 candeline. Il viso da bravo ragazzo e il fisico scultorio sono i primi due motivi che hanno spinto fan di tutto il mondo a seguire i diversi film nei quali Jamie Dornan ha preso parte, passando dal seducente conte svedese Hans Axel von Fersen del film Marie Antoinette (2006), al Dottor Allan Pascal nel thriller psicologico The 7th Life of Louis Drax (2007), fino al comandante Patrick Gunlan del battaglione di fanteria irlandese nel film La battaglia di Jatodville (2016).

La bellezza è la chiave del suo successo?

Sebbene non ami essere considerato bello – impresa oggettivamente complicata e tipica di chi può permettersi un nudo integrale – Jamie ha iniziato ufficialmente la carriera cinematografica più di dieci anni fa, in seguito ad un incontro su un set pubblicitario con la sua ex Keira Knightley, che lo instradò nel mondo del cinema ad Hollywood. Inizialmente scritturato per interpretare ruoli secondari, negli ultimi anni, insieme alle sue “sfumature” è diventato il protagonista del fenomeno mondiale letterario più seguito e contestato degli ultimi tempi. Dornan, contrariamente a quello che tutti pensano sul suo conto, è convinto che la sua bellezza non sia stata la chiave del successo, ma bensì il suo modo di recitare e di interpretare un personaggio in alcuni dei casi, scomodo.

Quando si parla di Jamie Dornan non è giusto etichettarlo solo come un attore “che ha fatto un film osceno e terribile”. E bene tenere in considerazione che si sta parlando di un attore che merita di essere monitorato dopo i diversi ruoli che ha interpretato. Altresì è doveroso ammettere che l’aspetto curato, “moderatamente palestrato” a seguito della sua esperienza prima come giocatore di rugby e poi come modello di moda, abbia avuto la giusta rilevanza nella sua carriera.

Le difficoltà di interpretare Christian Grey

Nonostante il successo dirompente che la trilogia dei film di 50 sfumature di grigio, di nero e di rosso, ha regalato a Jamie Dornan, interpretare questo personaggio per lui è stato tutt’altro che semplice. Continue minacce di abbandono sul set, lo stress causato dalle diverse scene erotiche, nudi integrali e varie scenate di gelosia da parte della moglie per i momenti di maggiore complicità con la sua partner sul set Dakota Johnson, hanno portato Jamie a dichiarare che per lui il capitolo Grey è chiuso, affermando che non prenderà parte ad un ipotetico quarto capitolo.

Il personaggio di Christian Gray, nato dalle pagine del romanzo di E.L. James, sebbene sia stato carne da macello per la critica, dal punto di vista del box office e del richiamo del pubblico è stato un assoluto successo mondiale. Tantissimi fan di diversa etnia, di diverse fasce di età hanno amato e continuano ad amare la storia tra Anastasia Steele (Dakota Johnson) e il suo fidanzato a dir poco trasgressivo.

Curiosità in continua crescita in vista dell’uscita dell’ultimo capitolo della trilogia erotica, 50 sfumature di rosso, nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 14 febbraio 2018, durante il quale tutti i nodi verranno  pettine, Jack Hyde tornerà per farsi giustizia e finalmente la “nuova” famiglia Gray inizierà a prendere forma. Uomo dalle mille capacità, anche imprenditoriali, Dornan vanta un patrimonio di 58 milioni di dollari, dovuti a un’azienda di cosmetici, una catena di fast food “Fat Dornan Burger”, una squadra di calcio (The Hollywood Angel), un marchio di vodka e una marca di profumi ed abbigliamento giovanile. Intraprendente proprio come Grey negli affari, oltre a queste attività, lo scorso anno è stato inserito nella classifica dei 100 attori più pagati del 2016 nella rivista People with money.

I prossimi progetti di Jamie Dornan

Gli appuntamenti cinematografici che vedranno impegnato l’attore di origine irlandese, precisamente di Belfast, riguardano il film H-Blook di Jim Sheridan nel quale interpreta un membro dell’IRA e poi nella pellicola Robin Hood: Origins di Otto Buthurst nel ruolo di Will Scarlett componente della compagnia dei Merry Men.

Il futuro cinematografico del bell’attore irlandese – impegnato anche nella terza stagione della serie tv The Fall, nel ruolo del serial killer Paul Spector colpevole di diversi omicidi di donne single a Belfast – sembra essere costellato da diverse produzione cinematografiche, che aspettano solo il primo ciak. Detto questo, non rimane che fare i migliori auguri a Jamie Dornan…e ai suoi addominali.

Cinema

RFF13: 7 sconosciuti a El Royale, conferenza stampa

Pubblicato

:

La tredicesima edizione della Festa del cinema di Roma ha ufficialmente preso il via questa mattina con l’anteprima del film 7 sconosciuti a El Royale diretto da Drew Goddard. Il regista, sceneggiatore e produttore televisivo, noto ai più per aver scritto diversi episodi della serie tv Buffy, l’ammazzavampiri, Lost e Alias, ha portato a Roma il suo secondo film da regista.

Ambientato nel 1969, il motel El Royale, situato a cavallo tra il Nevada e la California, è la location dove 7 personaggi, dovranno regolare dei conti rimasti in sospeso con il proprio passato.

Durante la conferenza stampa, oltre al regista Drew Goddard ha preso parte anche l’attrice Cailee Spaeny (la giovane e complicata Rosie soprannominata  Stivaletti ) rispondendo alle diverse domande inerenti al film e non solo…

Cosa rappresenta El Royale e come ci ha lavorato?

Andrew Goddard: Il motel posto a cavallo tra i due stati, riflette le dualità presenti nei sette personaggi, compresi i loro segreti. Amo i personaggi diversi, lavoro molto sull’empatia che si viene a creare sul set. Lavoro con Hemsworth da dieci anni, volevo fargli fare qualcosa di diverso, che non aveva mai fatto prima.

Che esperienza è stata per te?

Cailee Spaeny: È stata una bellissima esperienza, perché è stato eccitante fare lo switch dei due personaggi, tra quello dolce e quello più feroce. Mi ha aiutato molto il fatto che il mio personaggio fosse innamorato.

Come ha costruito la sceneggiatura, con i diversi punti di vista dei personaggi?

Drew Goddard: Amo i diversi personaggi ed è stato complicato mostrare i diversi punti di vista all’intrno della storia. Chris è un talento speciale ed è stato perfetto per interpretare questo personaggio, mettendo in luce un inaspettato lato oscuro.

Drew Goddard e Cailee Spaeny

Quale tipo di possibilità o limite è stato girare in un solo luogo?

Drew Goddard: Le riprese sono durate diversi mesi. Il film è stato girato cronologicamente, e ogni scena e decisione che avveniva, automaticamente influenzava la scena successiva.

Come mai ha scelto di girare in pellicola e non in digitale?

Drew Goddard: Non è stato casuale. È legata ad una scelta emotiva, per creare un effetto che solo la pellicola è in grado di poter fare e perché volevo vedere il girato in un’unica volta.

Ci sono diversi riferimenti a registi come Tarantino, ha preso ispirazione dal suo modo di fare cinema?

Drew Goddard: Ci sono diversi omaggi al cinema di Tarantino e ai Fratelli Coen, perché sono stati dei punti di riferimento nella mia carriera cinematografica. Per questo ho voluto sperimentare, per la prima volta, qualcosa di diverso.

Scrivere per sette personaggi non è facile. In fase di scrittura, già sapevi quali attori avrebbero interpretato questi ruoli?

Drew Goddard: Non ho mai pensato agli attori che avrebbero preso parte al film, anche perché non sapevo il budget che avremmo avuto a disposizione. Pensavo solo alla storia da dover scrivere e successivamente abbiamo pensato a come comporre il cast.

 

Continua a leggere

Cinema

Animali fantastici: I crimini di Grindelwald, rilasciata una nuova interessante featurette

Pubblicato

:

Milioni e milioni di fan sparsi in tutto il mondo, non vedono l’ora di tornare nel mondo della magia con il secondo capitolo di Animali Fantastici. Warner Bros. Pictures ha deciso di rilasciare una nuovissima featurette in vista dell’imminente uscita nelle sale del sequel fantasy  Animali fantastici: I crimini di Grindelwald. All’interno della clip potrete ascoltare le interviste all’autrice JK Rowling e ad alcuni componenti del cast che parlano di Johnny Depp e dei personaggi di Ezra Miller rispettivamente come Grindelwald e Credence .

Animali fantastici: I crimini di Grindelwald è la seconda delle cinque nuove avventure nel mondo magico ideato e scritto da JK Rowling. Il film vedrà nuovamente la partecipazione di Eddie Redmayne nei panni di Newt Scamandar e di Katherine Waterston, Dan Fogler, Alison Sudol e Ezra Miller. Altri grandi nomi sono quelli di Claudia Kim, Zoe Kravitz, Callum Turner, con Jude Law nei panni di Silente e Johnny Depp nel ruolo di Grindelwald.

Johnny Depp nel ruolo di Grindelwald

Come molti di voi ricorderanno, alla fine del primo film, il potente mago oscuro Gellert Grindelwald (Depp) era stato catturato dal MACUSA (Magical Congress of the United States of America), con l’aiuto di Newt Scamander (Redmayne). Ma, facendo leva sulla sua minaccia, Grindelwald era riuscito a sfuggito alla custodia con l’intento di iniziare a radunare diversi seguaci, il punto centrale della sua agenda: portare al potere i maghi purosangue per governare su tutti gli esseri non-magici.
Nel tentativo di contrastare i piani di Grindelwald, Albus Silente (Law) arruola il suo ex studente Newt Scamander, che accetta di aiutare, ignaro dei pericoli che lo attenderanno. Le linee guida da seguire ovviamente sono quelle dell’amore e della lealtà, anche tra gli amici e la famiglia più veri, in un mondo magico sempre più diviso.

Animali fantastici: I crimini di Grindelwald  è stato diretto da David Yates, ideato da una sceneggiatura di JK Rowling e prodotto da David Heyman, JK Rowling, Steve Kloves e Lionel Wigram.

Animali fantastici: I crimini di Grindelwald arriverà nelle sale italiane il 16 novembre 2018.

Continua a leggere

Cinema

The Flash: il cinecomics con Ezra Miller rinviato nuovamente al 2021

Pubblicato

:

Grazie alla risposta superficiale alla Justice League, la Warner Bros. ha dovuto ripensare ai suoi piani per i film DC Extended Universe. In particolar modo, ad essere coinvolto sarà il film The Flash, che subirà uno slittamento rispetto alla tabella di marcia, dopo i problemi iniziali nel reperire gli sceneggiatori e il regista. Superati questi scogli, la strada della Warner Bros. verso questo nuovo film dedicato ad un supereroe sembrava in discesa. Fino a quando,  non è avvenuta una nuova battuta d’arresto verso il primo ciak.

Secondo Variety, Warner Bros. ha ancora una volta respinto il rilascio di The Flash in parte anche a causa di problemi di scrittura. Era previsto che le riprese iniziassero a marzo 2019, ma a causa della nuova sceneggiatura non ancora terminata, lo studio ha richiesto maggiore tempo, per poter fare un ottimo lavoro. Fortunatamente per l’attore protagonista Ezra Miller, il suo nome continua a comparire in diversi film oltre al ruolo di  Flash / Barry Allen in Justice League ed è apparso brevemente in Batman v Superman: Dawn of Justice . Tuttavia, Miller sta anche interpretando un ruolo chiave nel franchise di Animali fantastici, attualmente è in programma di girare il terzo film in quella serie la prossima estate.

Ora, stando alle ultime indiscrezioni, la produzione del primo film su The Flash potrebbe iniziare verso la fine del 2019, dopo aver preso parte alle riprese di Animali fantastici 3 . Questo per ora lascerebbe il film senza un potenziale titolo, destinando la sua uscita nei cinema – presumibilmente – nel 2021.

Continua a leggere

Facebook

Film in uscita

Ottobre, 2018

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Novembre

Nessun Film

Recensioni

Nuvola dei Tag

Popolari

X