Connettiti a NewsCinema!

Gossip Cinema

Perchè Hollywood non fa più lavorare Tobey Maguire?

Pubblicato

:

Dieci anni fa Tobey Maguire è stato una star di serie A con un film premio Oscar e un franchise di un supereroe da record. Però oggi non si sente più parlare di lui. Oltre alla 25° Ora (Il romanzo di David Benioff fu letto dall’attore Tobey Maguire, che avrebbe voluto interpretare Monty. Acquistati i diritti del romanzo Benioff iniziò a scrivere la sceneggiatura e in seguito Maguire fu scelto per il ruolo di Peter Parker e rinunciò al progetto)  e Seabiscuit se diamo un’occhiata a quello che Maguire ha fatto recentemente di cui non c’è praticamente niente da dire.

Spider-man 3 ha rovinato tutto
Il franchise di Spider-Man ha reso Tobey Maguire una superstar. Spider-Man 3 è arrivato nelle sale nel 2007 quando Maguire era sulla cresta dell’onda dopo i film precedenti del franchise, che avevano fatto impazzire critica e box office; Spider-Man 2 è considerato uno dei più grandi film di supereroi di tutti i tempi. Spider-Man 3, non è riuscito però a seguire le sue orme e fare un film migliore sembrava quasi impossibile. Anche il regista Sam Raimi ha ammesso le lacune di Spider-Man 3 in un’intervista del 2014 a Nerdist. “Ho sbagliato molte cose nel terzo Spider-Man, e la gente mi odierà per anni. Mi odiano ancora per questo” ha detto. “E’ un film che non ha funzionato molto bene”.

Spider-Man 4 è stato annullato
Dopo Spider-Man 3, Raimi e la sua squadra avevano lo scopo di correggere tutti gli errori dell’ultimo film facendo un quarto film di Spider-Man. Purtroppo la Sony ha scartato il progetto. Presumibilmente. Raimi non ha potuto ottenere uno script secondo la timeline e così la Sony avrebbe invece appoggiato un reboot del franchise, che inevitabilmente ha portato a The Amazing Spider-man nel 2012 con Andrew Garfield. Allora la decisione ha avuto un senso. Erano passati tre lunghi anni da quando Spider-Man 3 era al cinema. Raimi ha detto a Vulture: “Sono stato molto infelice con Spider-Man 3, e volevo fare Spider-Man 4 per terminare il franchise con un nota positiva. Ma non ho potuto ottenere lo script nei termini di tempo previsti a causa dei miei fallimenti, e ho detto alla Sony: ‘non voglio fare un film meno grande degli altri, quindi penso che non dovremmo farlo. Andate avanti con il reboot che avete intenzione di fare comunque’“.

Il suo fascino giovanile ha smesso di funzionare
Tobey Maguire ha uno sguardo giovane e una voce ancora dolce, e queste sue caratteristiche hanno funzionato bene quando è diventato una star in film come Le regole della casa del sidro e il suddetto franchise di Spider-Man. Ma crescendo Maguire ha perso un po’ il suo fascino fanciullesco, rendendo difficile per il pubblico connettersi con lui quando ha cominciato ad assumere ruoli più maturi. Basta guardare al più recente remake di Baz Luhrmann de Il Grande Gatsby del 2013. Sembrava che stesse interpretando una versione leggermente più vecchia del suo personaggio da Le regole della casa del sidro.

E’ stato occupato a produrre film 
Forse l’attore ha solo voglia di fare qualcosa di diverso. Qualunque sia la ragione, Maguire ha trascorso infatti una buona parte degli ultimi anni dietro la telecamera, per produrre film con la sua società di produzione,Material Pictures. La carriera di Maguire come produttore non è stata tuttavia esattamente importante. In due casi specifici Maguire è stato collegato a progetti di alto profilo, che stranamente non si sono mai concretizzati: un adattamento di Tokyo Suckerpunch, che presumibilmente coinvolgeva Anne Hathaway e il regista di Seabiscuit Gary Ross; e l’ adattamento del fumetto Afterburn, che ha suscitato l’interesse di Gerard Butler e, ad un certo punto, del regista Antoine Fuqua. I film co-prodotti da Maguire che in realtà sono stati fatti per lo schermo non sono andati bene. Tra i peggiori: Rock of Ages, Pawn Sacrifice, e il recente thriller La Quinta Onda.

La sua propensione per il gioco ha attirato cattiva stampa
La propensione di Maguire per il gioco d’azzardo è una leggenda di Hollywood. Nel 2011 il suo nome è stato collegato ad un club di poker illegale che presumibilmente aveva coinvolto anche Matt Damon, Ben Affleck e DiCaprio. Maguire è stato successivamente denunciato per il suo coinvolgimento dopo che è stato scoperto che il capobanda Bradley Ruderman aveva usato il denaro del suo investitore nei loro giochi di poker. Maguire si stabilì nel 2012 per evitare contenziosi, secondo Celebuzz. Due anni dopo l’insediamento di Maguire, una donna di nome Molly Bloom, che ha organizzato molti dei giochi di poker di alto profilo, ha scritto un libro di memorie graffiante chiamato Game of Molly, indicando alcuni dettagli del presunto cattivo comportamento di Maguire. “[Maguire] è stato la peggiore mancia, il miglior giocatore, e il peggiore perdente in assoluto” ha scritto la Bloom.

E’ un padre ora
Detto tutto ciò, si deve ricordare che non siamo più nel 2001. In altre parole Maguire ora ha 40 anni, è sposato e ha due figli. C’è una possibilità che abbia deciso di allontanarsi un po’ da Hollywood per rilassarsi un po’ ed essere un uomo di famiglia con i soldi che ha guadagnato in tutta la sua carriera. Certamente qualcosa da parte ce l’ha una celebrità che ha trascorso circa sei anni sulla vetta per uno dei più grandi franchise di film in tutto il mondo. Questo può anche spiegare la sua decisione di fare il protagonista nella miniserie TV The Spoils of Babylon, che è diventato un successo inaspettato nel 2014. Egli semplicemente non ha bisogno di preoccuparsi più di tanto.

Fonte: Looper

Continua a leggere
2 Commenti

2 Comments

  1. Brandon Gebbia

    7 febbraio 2017 at 21:28

    Un vero peccato non vederlo, spero solo per il momento, sul grande schermo.
    Altrettanto fu un enorme peccato non averlo visto in “Spider-Man 4”, e lì secondo me la Sony ha fatto un enorme errore buttando fuori a pedate Raimi e Co. e si è visto cosa ha fatto con gli altri titoli del supereroe…ora ennesimo reboot! Bah…per me come Michael Keaton rimarrà il solo Batman, anche Tobey rimarrà il solo vero Spider-Man.

  2. Letizia

    24 marzo 2017 at 19:00

    Mi spiace tobey si che e un vero attore e anche carino. secondo me doveva avere almeno qualche nomination agli oscar comunque e lui spiderman soltanto lui

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gossip Cinema

L’incredibile Hulk Lou Ferrigno ricoverato per un vaccino sbagliato

Pubblicato

:

lou ferrigno

Lou Ferrigno è stato ricoverato dopo che una vaccinazione contro la polmonite andata male, secondo quanto riporta la rivista People. L’attore che ha interpretato l’incredibile Hulk ha 67 anni e ha condiviso la notizia sui suoi social media, rivelando che è finito in ospedale dopo che gli è stato presumibilmente somministrato per sbaglio un vaccino contro la polmonite.

Sono andato in ospedale per capire se avevo la polmonite e sono finito con un liquido nel braccio” ha twittato accanto a una foto di se stesso sdraiato in un camice da ospedale con la flebo nel braccio. Ha anche condiviso la notizia con il suo account Instagram, aggiungendo gli hashtag “#neveradullmoment #tips #shots #hospitalvisit #louferrigno #illbeok”.

lou ferrigno ospedale

I rappresentanti di Ferrigno non hanno risposto immediatamente alla richiesta di commento dei media, e non è chiaro quale vaccino sia stato dato a Ferrigno. Ci sono due tipi di vaccini che combattono la polmonite, secondo il Center for Disease Control and Prevention (CDC): PCV13 e PPSV23 sono entrambi raccomandati per gli adulti di età pari o superiore a 65 anni, al fine di evitare la contrazione delle infezioni da malattie da pneumococco, come la meningite, le infezioni del flusso sanguigno, la polmonite e le infezioni dell’orecchio.

Anche se entrambi possono causare lievi effetti collaterali che spesso vanno via da soli, solo il PCV13 è stato segnalato per causare gonfiore nel sito di iniezione, ha detto il CDC. Nonostante Ferrigno consigli ai suoi fan di essere più cauti nel fare i vaccini, il CDC riferisce che gli Stati Uniti hanno il rifornimento di vaccini più sicuro e più efficace della sua storia. Oltre a interpretare Hulk, Ferrigno ha recentemente interpretato ruoli in diversi film tra cui The Avengers nel 2012, Star Trek Continues nel 2014 e Enter the Fire nel 2018. Ha anche diversi progetti in programma per il 2019, secondo la sua pagina IMDb. A parte la sua carriera da attore, Ferrigno ha dedicato anni al bodybuilding, da cui si è ufficialmente ritirato negli anni ’90, e ha co-fondato la sua famiglia, il programma di fitness, Ferrigno Fit, con la figlia Shanna.

La sua reputazione nel sollevamento pesi e nel bodybuilding gli ha assicurato il lavoro di addestramento di Michael Jackson in vista del suo tour di ritorno nel 2009.

Continua a leggere

Cinema

Christian Bale alla premiere di Vice: “Trump crede che io sia Bruce Wayne”

Pubblicato

:

vice

Con l’ultimo film di Christian Bale, Vice, una commedia politica, è inevitabile che si creino dei legami tra il film e l’attuale amministrazione politica americana e il Presidente Donald Trump. Sul red carpet della premiere di Vice, l’attore che interpreta l’ex vicepresidente Dick Cheney, ha condiviso l’esperienza di aver incontrato l’attuale presidente durante le riprese de Il Cavaliere Oscuro nel 2011.

“L’ho incontrato, una volta“, ha detto. “Stavamo girando Batman nella Trump Tower e lui ha detto, vieni in ufficio“. “Credo che pensasse che fossi Bruce Wayne” ha scherzato Bale, “perché ero vestito da Bruce Wayne. Così mi ha parlato come se fossi Bruce Wayne e l’ho seguito, davvero. E’ stato abbastanza divertente. All’epoca non avevo idea che avrebbe pensato di candidarsi alla presidenza“. Bale ha anche parlato del suo sorprendente aumento di peso per il ruolo di Cheney, spiegando che questa volta ha consultato un nutrizionista piuttosto che digiunare, come ha fatto per i suoi altri ruoli trasformativi.

Questa è la prima volta che vado da un nutrizionista perché sto iniziando a sentire la mia età” ha detto. “Ho realizzato che potrei morire, quindi credo sia meglio ascoltare qualcuno che sa davvero di cosa stiamo parlando invece di fare di testa mia come ho sempre fatto“.

Continua a leggere

Cinema

Morto Stan Lee a 95 anni: le reazioni di Hollywood

Pubblicato

:

stan lee

Tutto il mondo dei fumetti e del cinema si è rattristato alla notizia che la leggenda della Marvel Comics Stan Lee fosse morto all’età di 95 anni. Ora tutta Hollywood gli rende omaggio sui social e dal vivo, come potete vedere qui sotto.

Nato con il nome di Stanley Martin Lieber nel 1922, è conosciuto come co-creatore della maggior parte dei personaggi principali della genesi dell’Universo Marvel, tra cui The Incredible Hulk, The Mighty Thor, The Invincible Iron Man, The Astonishing Ant-Man e The Uncanny X-Men al fianco di Jack Kirby. Con Steve Ditko ha co-creato Doctor Strange e Spider-Man (probabilmente il personaggio più iconico della compagnia), così come Daredevil con Bill Everett. Ha anche rianimato i vecchi eroi di Timely degli anni ’40 tra cui Sub-Mariner e Joe Simon e Jack Kirby’s Captain America. Il gruppo di team The Avengers seguì nel 1963. Mentre altri personaggi iconici seguirono tra cui The Inhumans, Silver Surfer, Black Panther (il primo supereroe nero nei fumetti mainstream) e The Falcon, i principali contributi creativi di Lee nei primi anni 60 formarono il nucleo di Marvel Comics.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Film in uscita

Gennaio, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Febbraio

Nessun Film

Pubblicità

Popolari

X