Il regista James Gray torna al cinema il prossimo 16 gennaio con C’era una volta a New York, un’intensa storia di amore, dolore ed immigrazione nei difficili anni ’20. Di seguito una video intervista in cui ci parla del film e ci racconta qualche curiosità e particolare interessante.

1921. Ewa Cybulski e sua sorella lasciano la natia Polonia e navigano verso New York. Quando raggiungono Ellis Island i medici scoprono che Magda è malata e le due donne vengono separate. Ewa si ritrova nelle pericolose strade di Manhattan, mentre sua sorella viene messa in quarantena. Sola, senza un posto dove andare e nel disperato tentativo di ricongiungersi con Magda, Ewa diventa presto preda di Bruno, un uomo affascinante ma malvagio che la prende con sé e la spinge a prostituirsi.L’arrivo di Orlando, ardito illusionista e cugino di Bruno, le ridona fiducia e speranza, ma Ewa non ha tenuto conto della gelosia di Bruno.