Connect with us
CLICIAK: concorso fotografi di scena - NewsCinema

Concorsi

CLICIAK: concorso fotografi di scena

Published

on

Schermata-2013-06-06-alle-10.57.19

Dal 10 giugno al 12 luglio la Casa del Cinema di Villa Borghese ospita la mostra della 16ª edizione di CLICIAK, concorso nazionale per fotografi di scena promosso dal Centro Cinema Città di Cesena, che quest’anno ha premiato, fra gli altri, gli scatti sui set de La migliore offerta, E’ stato il figlio, Il comandante e la cicogna.

Il cinema è spettacolo, emozione, avventura. E’ la magia della finzione che genera stupore e meraviglia, nascondendo dietro di sè i suoi artifizi: le scene ripetute all’infinito, gli attori che prendono indicazioni dai registi, i tempi morti, il caos fra un ciak e l’altro… Sguardi, espressioni, pose rubate nell’istante di un clic: c’è un volto inedito che si nasconde dietro le quinte del cinema italiano, ed è quello raccontato dalla mostra di CliCiak, concorso nazionale per fotografi di scena ideato nel 1998 dal Centro Cinema Città di Cesena, che insieme all’Assessorato ai Servizi e alle Istituzioni Culturali del Comune di Cesena da circa un ventennio riserva una particolare attenzione al fuoriscena cinematografico. La mostra della 16ª edizione del concorso sarà allestita dal 10 giugno al 12 luglio a Roma alla Casa del Cinema di Villa Borghese – struttura promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, per la direzione artistica di Caterina d’Amico e la gestione di Zètema Progetto Cultura.

La mostra, curata da Antonio Maraldi e Angela Gorini del Centro Cinema Città di Cesena, raccoglie una quarantina di scatti a colori e in bianco e nero realizzati da altrettanti fotografi che hanno lavorato alle produzioni cinematografiche e televisive degli ultimi tre anni. Per un mese alla Casa del Cinema saranno esposte, fra le altre, le foto vincitrici della 16ª edizione del concorso, scattate sui set di E’ stato il figlio di Daniele Ciprì (autori Maila Iacovelli e Fabio Zayed), La migliore offerta di Giuseppe Tornatore (autore Stefano Schirato), Il comandante e la cicogna di Silvio Soldini (autore Andrea Di Lorenzo), Gli equilibristi di Ivano De Matteo (autore Laura Lo Faro), I padroni di casa di Edoardo Gabbriellini (autore Paolo Ciriello). A premiare questi scatti è stata la giuria tecnica composta quest’anno dal critico Cesare Biarese, dal regista Giorgio Diritti, dalla photoeditor Viviana Gandini e dall’esperta dell’IBC Giuseppina Benassati.

CliCiak, quest’anno alla sua 16ª edizione, ancora oggi rappresenta l’unica iniziativa nel suo genere in Italia. Nell’arco di 15 anni il concorso ha portato alla ribalta il nome di eccellenti fotografi di scena – tra i più ricorrenti Philippe Antonello, Angelo Raffaele Turetta, Marina Alessi, Gianni Fiorito, Stefano C. Montesi, Umberto Montiroli, Chico De Luigi, Francesca Martino, Gianfranco Salis – che hanno saputo rinnovare un’importante tradizione figurativa del cinema italiano. Insieme a loro, giovani fotografi emergenti, che ogni anno trovano in CliCiak un’importante vetrina per fare conoscere e apprezzare il loro lavoro in tutta Italia e anche all’estero. Le foto pervenute quest’anno al Centro Cinema per partecipare al concorso sono state 1.200 (presentate da una cinquantina fotografi a documentazione di una settantina di film) e sono andate a incrementare una fototeca sul cinema italiano contemporaneo che attualmente conta oltre 13.000 stampe, e che si affianca all’archivio storico già acquisito dal Centro Cinema che a sua volta raccoglie oltre 130.000 foto di scena fra stampe e negativi.

La mostra della 16ª edizione di CliCiak è corredata, come di consueto, da un catalogo a cura di Antonio Maraldi e Angela Gorini edito dalla Società editrice “Il Ponte Vecchio”.

Concorsi

“Una storia per EMERGENCY”: concorso rivolto a giovani sceneggiatori

Published

on

una storia per emergency

Emergency in collaborazione con Worldside Srl e Rai Cinema hanno istituito il concorso cinematografico “Una storia per EMERGENCY” rivolto a ragazzi e ragazze dai 16 ai 25 anni. Questo progetto è nato dalla volontà di stimolare i giovani verso argomenti come la pace nel mondo, i diritti dell’uomo e il concetto di solidarietà ed accoglienza verso il prossimo.

Tutti gli interessati potranno inviare la propria sceneggiatura all’indirizzo mail unastoriapermergency@emergency.it entro la mezzanotte del 15 dicembre 2018. La giuria presieduta dall’attrice Alba Rohrwacher insieme a Piera Detassis (Ciak, Accademia del Cinema Italiano), Carlo Brancaleoni (Rai Cinema), Giorgio Diritti (regista), Michela Greco (EMERGENCY), Stefania Ulivi (giornalista, Corriere della Sera) e Ludovica Damiani (Wildside) decreterà la proposta migliore per realizzare un cortometraggio da diffondere attraverso i canali tradizionali.

Per informazioni circa il regolamento di partecipazione consultate il sito https://www.emergency.it/blog/pace-e-diritti/una-storia-per-emergency/

Continue Reading

Concorsi

Premio Tonino Accolla 2017, cercasi doppiatori

Published

on

Giunto alla IV^ edizione, il Premio Tonino Accolla conferma il format del Contest Live di Doppiaggio con gli allievi finalisti delle scuole di doppiaggio italiane, cui quest’anno si affiancherà una serata dedicata al Cinema ed al Doppiaggio curata da Adriano Pintaldi (presidente del Roma Film Festival).

Con il patrocinio del Mibact, della Regione Sicilia, della Sicilia Film Commission, del Comune di Siracusa e con la partecipazione del Roma Film Festival, Ambi Media Italia e di Fono Roma, quali partner tecnici, prenderà avvio una due giorni dal 27 al 28 giugno, in cui Siracusa diventerà capitale del doppiaggio e del cinema. Il Premio Tonino Accolla (in memoria del doppiatore siracusano scomparso nel 2013) viene organizzato da A.R.C.A. nel 2014 per ricordare e celebrare la sua figura, contestualizzandola nella città che ne ha dato i natali.

Progetto culturale innovativo, ideato e progettato a Siracusa, allo scopo di valorizzare il patrimonio artistico, culturale e monumentale della città, coniugando la storia del cinema italiano rappresentato da Tonino Accolla con la storia di Siracusa, trasformando il PREMIO in uno strumento di promozione del territorio.

Si partirà giorno 27 con una serata omaggio ad ALBERTO SORDI doppiatore; Adriano Pintaldi – Presidente di Roma Film Festival – presenterà una sua retrospettiva realizzata per l’occasione, che ripercorrerà le origini della vita cinematografica del grande attore, esordiente nel doppiaggio di Oliver Hardy e di altri attori americani quali Robert Mitchum, Cary Grant o Anthony Quinn. Tra gli altri ospiti il regista Roberto Andò, con un suo omaggio alla Sicilia, curato sempre da Adriano Pintaldi, presentato attraverso la sua filmografia, con il riconoscimento di un Premio all’Eccellenza. Presenza esclusiva ed unica sarà quella del decano del doppiaggio italiano, Claudio Sorrentino, grande amico di Tonino Accolla, che raramente ha preso parte a serate evento, storica voce di John Travolta e Mel Gibson, al quale verrà riconosciuto il premio speciale alla carriera.

Presenti ad entrambe le serate Marco Eugenio Di Giandomenico, scrittore, critico e accademico della sostenibilità dell’arte e codirettore del master VIDEOART & FILMMAKING dell’ARD&NT Institute (Accademia di Belle Arti e Politecnico di Milano) di Milano, Massimo Corvo, attore, doppiatore e direttore del doppiaggio (voce di Silvester Stallone, Jean Reno, , Vin Diesel, Bruce Willis, Samuel L. Jackson), Christian Iansante doppiatore (voce di , Ifans, Joseph Fiennes, Billy Burke), Emanuela Rossi (moglie di Francesco Pannofino), ma soprattutto attrice, doppiatrice e direttrice del doppiaggio ( Laurence Fishburne, Bradley Cooper, Rhys è la voce italiana ufficiale di Michelle Pfeiffer, e ha doppiato anche Robin Wright, Kim Basinger, Kristin Scott Thomas, Angela Bassett, Emma Thompson, Rene Russo, Debra Winger, Sissy Spacek, Rebecca De Mornay e Cate Blanchett in diverse significative interpretazioni), Lucia Sardo attrice di cinema e soprattutto teatro (tra i suoi film come interprete, ricordiamo: Italo, Più buio di mezzanotte, La siciliana ribelle, I Cento passi, Malèna), Franco Mirra, direttore e fonico di Fono Roma; tra gli ospiti anche l’attrice e conduttrice Vanessa Galipoli.

Le due serate saranno caratterizzate, da un grande spettacolo di doppiaggio, dai “one to one” curati da Adriano Pintaldi con Roberto Andò e Claudio Sorrentino, con cui verranno ripercorsi alcuni dei momenti della storia del Cinema e del Doppiaggio. La finalità del PREMIO TONINO ACCOLLA è quella di valorizzare la figura del doppiatore, rappresentata spesso da una “voce nell’ombra”, di cui si apprende dell’esistenza soltanto al momento in cui viene a mancare. La realizzazione dell’evento nella piazza centrale di Ortigia, sotto le stelle, costituisce l’ulteriore appeal in termini promozionali della città, trasformata per una serata in una sala di doppiaggio a cielo aperto.

Saranno 6 i finalisti selezionati da Fono Roma per l’edizione 2017 del Premio Tonino Accolla: Chiara Sansone (Lord Byron Institute), Daniele Sapio (Voice Art Dubbing), Gemma Anna Sergi (Voice Art Dubbing), Giulio Mayer (Teatro A Manovella), Ilaria Cardone (DubStage) e Valerio Bertaccini (DubStage); allievi che provengono quest’anno da Milano, Firenze, Roma, Napoli e Bari, finalisti di una selezione che ha visto coinvolti oltre 80 allievi provenienti da 12 scuole di doppiaggio distribuite su tutto il territorio nazionale.

Nella finale del 28 giugno, gli allievi doppiatori si confronteranno con doppiaggi live su più anelli di dialoghi e monologhi scelti da Fono Roma e AMI. La valutazione delle performance viene effettuata da una giuria tecnica presente durante la serata che sceglie a proprio insindacabile giudizio, i migliori allievi doppiatori maschile e femminile, ai quale verrà attribuito il PREMIO TONINO ACCOLLA 2017. La giuria tecnica vedrà come presidente Claudio Sorrentino, unitamente a Massimo Corvo, Emanuela Rossi, Christian Iansante, Franco Mirra, Lucia Sardo, Adriano Pintaldi e Marco Eugenio Di Giandomenico, mentre la direzione del doppiaggio dal vivo verrà curata da Lorenzo Accolla.

Continue Reading

Concorsi

Filmlakers 2017, concorso per giovani registi

Published

on

L’Associazione Lago Como Film Festival lancia il nuovo bando di concorso FILMLAKERS rivolto a giovani autori che non abbiano compiuto 30 anni. I filmmaker selezionati, che saranno divisi per gruppi, avranno la possibilità di realizzare il proprio cortometraggio sul territorio del Lago di Como durante la prossima edizione del Festival. Obiettivo del progetto FILMLAKERS è la promozione di un momento di incontro e confronto fra diverse realtà culturali nell’ambito cinematografico per scoprire nuovi autori e nuove storie che valorizzino il patrimonio naturale, architettonico ed umano del territorio lariano.

Un modo per sensibilizzare gli abitanti di differenti comuni lariani sul tema del cinema, usato come strumento promozionale e turistico.
 Ogni corto realizzato dalle troupe, infatti, dovrà far emergere un forte legame ed una valorizzazione del territorio assegnato, sia sotto il profilo paesaggistico sia sotto quello della valorizzazione delle risorse umane presenti nel Comune di riferimento. L’organizzazione del Lake Como Film Festival selezionerà i gruppi partecipanti sulla base degli showreel pervenuti entro e non oltre il 10 giugno 2017. Gli showreel dovranno essere caricati su canali youtube o vimeo e il link dovrà essere inviato in allegato alla scheda di iscrizione. Le modalità di partecipazione sono on line sul sito del festival: www.lakecomofilmfestival.com; https://lcffprova.files.wordpress.com/2017/04/filmlakers-2017.pdf

Le troupe selezionate saranno chiamate sul territorio comasco dal 10 al 16 luglio e saranno ospitate per 7 giorni da uno dei 7 Comuni partecipanti. Al termine del periodo di produzione saranno consegnati i cortometraggi ambientati nelle diverse località in provincia di Como. Lunedì 10 luglio, nel corso della 5ª edizione del Lake Como Film Festival, ai gruppi partecipanti, composti da almeno tre elementi sarà assegnato per sorteggio un Comune di riferimento e dovranno seguire le linee guida nel realizzare il loro prodotto di fiction.

I filmmakers avranno infine la possibilità di coinvolgere gli abitanti dei 7 Comuni durante la realizzazione dei cortometraggi. Domenica 16 luglio saranno presentati al pubblico tutti i corti partecipanti e verrà assegnato il Premio della giuria (€ 1.500) e il Premio del pubblico presente (€ 1.500).

Il progetto FILMLAKERS – racconta Alberto Cano, direttore del Lake Como Film Festival – prosegue dopo l’esperienza positiva dello scorso anno: creare una “sezione a concorso” avvicina la nostra realtà alle nuove generazioni, nodo che per ogni Festival dovrebbe essere prioritario. Gli obiettivi sono di valorizzare il territorio, permettere a dei giovani “forestieri” di scoprirlo in dettaglio e al tempo stesso abituare gli abitanti dei Comuni partecipanti alla presenza di operatori cinematografici sul territorio, ben sapendo che uno dei punti saldi dell’economia turistica è strettamente legato al cine-turismo”.

Continue Reading
Advertisement

Facebook

Advertisement

Popolari