Connettiti a NewsCinema!

News VVVVID

Eternal Sunshine – Se Mi Lasci ti Cancello, il film di Gondry gratis su VVVVID

Pubblicato

:

sunshine

Eternal Sunshine of the Spotless Mind: un titolo quasi pomposo per una pellicola cult che ha segnato la storia del cinema nel nuovo millennio. “L’infinita letizia della mente immacolata” recitano antichi versi di Alexander Pope, e sebbene la versione originale sia stata ritenuta improponibile in italiano dalle solite norme di marketing, è quella che rende a pieno lo spirito del racconto cinematografico. Due anime che viaggiano in parallelo fino al punto di rottura: Joel e Clementine, personalità opposte che finiscono naturalmente per troncare il loro rapporto in un futuro alternativo in cui – per sfortuna o per fortuna? – è possibile tramite apposito trattamento cancellare dal cervello di tutti i ricordi lasciati da un individuo.

Basta un’unica seduta che dura poco meno di un giorno intero perché una persona, magari quella amata alla follia per anni, divenga una perfetta sconosciuta. La coppia di protagonisti è ormai ai ferri corti, e l’unico modo per salvaguardare il proprio interesse, per Clementine, sembra essere la Lacuna Inc., istituto specializzato nella rimozione completa di una specifica parte della memoria. L’idea appartiene al geniale cineasta Michel Gondry, francese ben noto al grande pubblico per il suo stile da sempre immaginifico-visionario. Gli esordi del regista, tra videoclip musicali e spot pubblicitari, appare evidente nella resa del lungometraggio, giocato su di una serie di incastri che vanno ad unirsi in modo circolare, riconducendo lo spettatore al punto di partenza e dipanando la comprensione della vicenda. Bisogna ricordare che chi affianca la produzione del film e ne costruisce l’ossatura vera e propria è l’altrettanto straordinaria mente di Charlie Kaufman (già sceneggiatore di Essere John Malkovich, Il ladro d’orchidee, Confessioni di una mente pericolosa), che impone alla storia il proprio marchio e ne fa un prodotto da ricordare – a dispetto delle tematiche anti-memoriam che la fanno da padrone nei centodieci minuti della pellicola.

sun2

Questa settimana la piattaforma online VVVVID.it propone questo caposaldo della carriera di un Gondry che è già riuscito a stupirci con capolavori quali Human Nature, L’arte del sogno e più di recente Mood Indigo – La schiuma dei giorni. Un andamento in stile puzzle della memoria che delinea lentamente l’altalena amorosa di una tipica relazione sentimentale dal primo incontro fino alla separazione, permeata da una crescente disillusione che termina tuttavia in un finale tutto da scoprire. Se già di per se la trama appare intrigante e ben studiata, certamente originale, è il lavoro sui personaggi ad imprimere ulteriore credibilità ad un reale che passa per osmosi tra i fori di una situazione pseudo-futuristica. Brillanti le interpretazioni degli attori principali: un Jim Carrey all’apice del suo successo che si limita un paio di siparietti grotteschi rendendo al meglio la mestizia del protagonista, una Kate Winslet carismatica e sbarazzina, piena di vitalità, e una giovane Kirsten Dunst nei panni di una sensibile lolita dal cuore straziato. E’ inoltre piacevole vedere un Elijah Wood in vesti non tolkeniane e attestare l’incredibile capacità versatile di Mark Ruffalo. Personalità del tutto autentiche, ognuna con le proprie ombre e i propri demoni individuali, e persino i personaggi secondari non si limitano ad asservire la narrazione ma le donano profondità e concretezza. Non vi è nulla di sfarzosamente hollywoodiano, soltanto le classiche istanze che fanno del cinema di Gondry un mondo onirico in cui perdersi ogni volta come la prima. Effetti digitali magistralmente diretti sullo schermo, e una storia che strappa qualche lacrima insieme al sorriso.

Il titolo italiano non rende dunque giustizia a questa perla d’autore: “Se mi lasci ti cancello” suona piuttosto come una comedy dai toni demenziali, niente di più lontano dalla verità. Perché, per essere capolavori, è necessario produrre capolavori, e Gondry – possiamo affermarlo con decisione – ci è sempre riuscito. Non perdetevi dunque la programmazione sulla vostra tv personalizzabile, per una serata che no, non dimenticherete tanto facilmente. Puoi vedere il film gratis qui.

Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Wonderland: il rapper Post Malone entra nel cast con Mark Wahlberg

Pubblicato

:

post malone

Netflix ha completato il cast del film Wonderland con Mark Wahlberg  includendo anche il musicista Post Malone , Alan Arkin , Iliza Shlesinger, Bookem Woodbine, Hope Wilson e James DuMont.

Importante sottolineare che Peter Berg si occuperà della direzione del film, segnando la quinta collaborazione con l’attore Wahlberg. Il produttore Neal H. Moritz si sta occupando della produzione attraverso la sua Original Film, e al contempo, Wahlberg, Stephen Levinson e Berg, con la società Film 44.

Il film è stato adattato dal romanzo “Robert B. Parker’s Wonderland “, scritto da Ace Atkins. Il libro fa parte della serie Spenser – dal nome di un personaggio immaginario nella serie di romanzi polizieschi inizialmente scritti dallo scrittore di gialli americani Parker e in seguito da Atkins.

Il regista Peter Berg e Mark Wahlberg

La storia segue il personaggio di Spenser mentre scopre la verità su un omicidio sensazionale ed una contorta cospirazione dietro di esso.

Il personaggio di Parker Spenser è stato il protagonista di ben 48 romanzi, tutti best seller del New York Times. Sean O’Keefe sta adattando la sceneggiatura mentre Toby Ascher sarà produttore esecutivo insieme a John Logan Pierson con la Film 44.

Questo è il primo ruolo da attore per Post Malone, noto per la sua carriera di cantante rap e per aver pubblicato recentemente “Beerpongs & Bentleys”.

Woodbine oltre a vederlo nelle foto della Seconda Guerra Mondiale Overlord di JJ Abrams, attualmente è impegnato nelle riprese del film In the Shadow of the Moon per Netflix.

Continua a leggere

Horror

Cube – Il Cubo, guarda l’horror di Vincenzo Natali gratis su VVVVID

Pubblicato

:

Dopo avervi spaventato con Frankenstein e Mega Piranha abbiamo deciso di regalarvi un altro interessante film da brivido da guardare questa settimana su VVVVID: Cube – Il Cubo. Scritto e diretto da Vincenzo Natali ed interpretato da Maurice Dean Wint, David Hewlett, Nicole de Boer, Andrew Mille e Wayne Robson Cube – Il Cubo racconta la storia di sei persone che, trovatesi senza memoria in una misteriosa struttura dalla forma cubica, cercano disperatamente una via di fuga. Ma non sarà facile evadere dal cubo perché ogni stanza nasconde tranelli, percorsi nascosti e trappole che uccideranno i sei malcapitati uno ad uno e nel più atroce dei modi.

zz

Sono già passati quasi venti anni da quando Cube – Il Cubo uscì nelle sale di tutto il mondo raccogliendo grandi consensi di pubblico e critica. L’atmosfera da thriller psicologico e alcune sequenze decisamente splatter-horror si rivelarono una combinazione vincente lanciando Vincenzo Natali nella schiera di quei registi di genere da tenere d’occhio. Molti celebri film infatti ripresero alcuni aspetti di questo intenso thriller psicologico: partendo dal primo Resident Evil che nella sequenza dei laser offre un chiaro omaggio alla spettacolare introduzione di Cube e continuando con la saga di Saw che riprende il meccanismo delle trappole, questo piccolo horror low-budget si rivelò una pietra miliare del cinema di genere. Non a caso nel 2002 uscì il sequel, Il Cubo 2 – Hypercube di Andrzej Sekula e nel 2004 il prequel, Cube Zero di Ernie Barbarash ma i risultati furono sotto le aspettative. Perso Natali infatti, impegnato in altre opere come Cypher, Splice e The ABCs of Death 2, la saga di Cube non ebbe più quella geniale originalità avvertita nel primo indimenticabile capitolo. Ma non tutto il male viene per nuocere. Hollywood infatti in occasione del ventennale dell’uscita del primo film realizzerà il primo remake ufficiale dell’opera di Natali, Cubed. Diretto dall’esordiente Saman Kesh e prodotto dalla Lionsgate Cubed avrà l’obiettivo di riavviare una volta e per tutte la brillante saga creata da Natali. Riuscirà nell’intento? Noi pensiamo di si perché Cube è un film talmente interessante ed originale da avere tutti i presupposti per funzionare bene anche a distanza di venti anni dall’uscita.

Se ti abbiamo incuriosito con questo articolo, cosa aspetti? Puoi vedere il film in streaming gratis su VVVVID.

Continua a leggere

Horror

FRANKENSTEIN, IL CULT DEL 1931 GRATIS SU VVVVID

Pubblicato

:

frank

Se si parla di sempre verdi dell’orrore non si può non citare l’originale Frankestein datato 1931 e prodotto dalla Universal Studios. A renderlo ancora di più un capolavoro è per forza la presenza di Boris Karloff, tutt’ora insuperato per quel ruolo con tutto il rispetto per Robert De Niro che lo ha interpretato nel 1994 nell’adattamento diretto da  Kenneth Branagh. Paolo Mereghetti ha detto “Karloff è la personificazione più autentica e definitiva della creatura Frankestein che il grande schermo abbia mai prodotto”. La regia è del britannicoJames Whale, affermato nel genere horror, che due anni dopo firmò un altro grande classico “L’uomo invisibile”. Il successo di Frankestein uscito in tutto il mondo tra la fine del 1931 e la metà del 1933 fu straordinario, incassò attorno ai 13 milioni di dollari. Negli anni successivi uscirono quattro seguiti : La moglie di Frankestein (1935), Il figlio di Frankestein (1939), Il fantasma di Frankestein (1942) e La casa di Frankestein (1944) e numerose citazioni e parodie, tra cui la celebre commedia Frankestein Junior (1974) di Mel Brooks dove unisce le storie dei primi due capitoli. Boris Karloff interpreta la creatura nei primi tre della saga. Ne Il fantasma di Frankestein, noto in Italia anche come Il terrore di Frankestein, è interpretato da Lon Chaney Jr e  In La casa di Frankestein, noto in Italia anche come Al di là del mistero, è impersonato da Glenn Strange. Karloff amava profondamente la creatura di Frankestein, nonostante quando gli proposero il ruolo ci rimase male che avevano pensato a lui per fare il mostro. Il grande effettista speciale di tutti i tempi Jack Pierce impiegava oltre 3 ore per truccare Karloff tutti i giorni, usando cotone, mastice e collodio. Gli tolse anche la dentiera per far apparire la tipica fossa nella guancia del mostro.

frank2

Il film è abbastanza fedele al racconto di Mery Shelley, scritto dopo un suo incubo notturno, come è stato anche per Bram Stocker per Dracula. Tra le differenze con il romanzo : lo scienziato si chiama Henry Frankestein e non tipicamente Victor, ad interpretarlo è Colin Clive, e il personaggio Fritz, impersonato dall’attore Dwight Frye già apparso in Dracula, lo hanno inventato per il film. Quando usci il libro in seguito portarono Frankestein a teatro e l’idea di realizzare il film del 1931 venne in particolare grazie alla versione teatrale del 1927 di Peggy Webling. Inizialmente il film doveva essere diretto da Robert Florey e il mostro doveva essere interpretato da Bela Lugosi. Nonostante quest’ultimo rifiutò la parte perché si considerava troppo belloccio, fece lo stesso il provino. Come si può notare i film della Universal da allora devono molto all’espressionismo tedesco, per Frankestein le influenze sono maggiormente di Il golem(1915) e Il gabinetto del dottor Caligari (1920). Le riprese si svolsero ad agosto del 1931 e il film usci nei cinema negli Usa il 21 novembre dello stesso anno, dopo un anteprima sempre americana il 29 ottobre. Nonostante è considerato il primo film su Frankestein, ne esistono almeno due pellicole realizzate precedentemente : il cortometraggio intitolato sempre Frankestein del 1910 J. Searle Dawley e prodotto da Thomas Edison e l’altro è addirittura italiano Il mostro di Frankestein (1921) di Eugenio Testa. Per vedere questo classico indimenticabile gratis in streaming su VVVVID, clicca qui.

 

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Agosto, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Settembre

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X