Connect with us

News

Hunger Games: Il Canto della Rivolta Parte 2, la recensione del capitolo finale della saga

Published

on

L’attesa è finita per il capitolo finale di Hunger Games, la conclusione dell’avventura iniziata nel 2012 con il primo film diretto da Gary Ross e ispirata ai romanzi di Suzane Collins. Hunger Games: Il Canto della Rivolta Parte 2 arriva nelle sale italiane il 19 Novembre diretto da Francis Lawrence ed interpretato da Jennifer Lawrence, Josh Hutcherson, Liam Hemsworth, Sam Claflin, Elizabeth Banks e Julianne Moore. Con l’intera Panem in guerra totale, Katniss affronta il Presidente Snow (Donald Sutherland) in uno scontro finale. Accompagnata dai suoi più cari amici – inclusi Gale (Liam Hemsworth), Finnick (Sam Claflin) e Peeta (Josh Hutcherson) – Katniss va in missione con la squadra del Distretto 13, dove rischierà la vita per liberare i cittadini di Panem e attentare alla vita del Presidente Snow, sempre più ossessionato dal pensiero di distruggerla. Le trappole mortali, i nemici e scelte morali che aspettano Katniss la metteranno alla prova più di qualsiasi arena in cui abbia combattuto.

hung2

Come il precedente Hunger Games: Il Canto della Rivolta – Parte 1 anche questo film risente della scelta di dividere la conclusione della celebre saga in due film. Infatti il ritmo rallenta e l’azione lascia spazio ad un’analisi emotiva dei personaggi. La sceneggiatura procede esplorando gli equilibri instabili delle relazioni tra Katniss, i tributi sopravvissuti e i vertici di Panem, nel bene e nel male. Un gioco di potere senza fine miete le sue vittime, mentre la Ghiandaia Imitatrice diventa sempre di più simbolo di una ribellione giusta e necessaria, che deve sacrificare comunque delle vite e prendere decisioni difficili. In questo ultimo capitolo sono numerosi i momenti in cui l’eroina armata di arco e frecce si ferma a riflettere sulla sua missione, sull’amore e l’amicizia e quindi sul futuro di se stessa e di un mondo ormai distrutto che ha bisogno di una nuova possibilità. Sullo sfondo di rovine, polvere e distruzione Hunger Games: Il Canto della Rivolta Parte 2 è il film della ricostruzione, i cui punti deboli risiedono sostanzialmente nella sceneggiatura ripetitiva e povera di colpi di scena e di vere e proprie svolte narrative. I dialoghi tra Peeta e Katniss sembrano sottolineare più volte le stesse idee e posizioni, mentre è interessante l’evoluzione del Presidente Snow e della Presidentessa Coin che riescono a scuotere il film spingendolo in direzioni inesplorate. Non mancano gli effetti speciali, scontri a fuoco, e momenti di pura adrenalina grazie ai “baccelli” ovvero misteriosi trabocchetti sparsi per Capitol City che soprendono i ribelli nel loro viaggio verso l’obiettivo. Ma, rispetto ai primi due film, questo capitolo finale è più simile ad Hunger Games: Il Canto della Rivolta Parte 1, con gli stessi difetti di ritmo e costruzione, che rendono il film lento e poco coinvolgente. La storia sembra esaurirsi gradualmente e taglia fuori alcuni componenti fondamentali come il personaggio di Elizabeth Banks, relegata a pochissime battute, e l’intrigante e carismatico procedimento dei giochi, ormai solo un vago ricordo.

 TRAILER

Il cinema e la scrittura sono le compagne di viaggio di cui non posso fare a meno. Quando sono in sala, si spengono le luci e il proiettore inizia a girare, sono nella mia dimensione :)! Discepola dell' indimenticabile Nora Ephron, tra i miei registi preferiti posso menzionare Steven Spielberg, Tim Burton, Ferzan Ozpetek, Quentin Tarantino, Hitchcock e Robert Zemeckis. Oltre il cinema, l'altra mia droga? Le serie tv, lo ammetto!

News

Harry Potter | l’attore di Ron Weasley parla del suo “punto debole”

Published

on

ronald wisley ruper grint

Sicuramente i fan di Harry Potter già conosceranno il “punto debole” dell’attore Rupert Grint, il Ron Weasley dei film della saga. L’interprete, oggi, 32enne, è tornato a parlare di questo suo “problema” durante una recente reunion online organizzata da Tom Felton. Ecco cosa ha raccontato. 

Il “problema” di Ron Weasley

Il tallone d’Achille dell’attore Rupert Grint? La ridarella. “Sui set di Potter succedeva nei momenti più inappropriati, come al funerale di Silente, lì fu terribile”, ha dichiarato l’interprete di Ron Weasley. “Per qualche ragione mi faceva ridere tanto. E poi, una volta che inizi a ridere è difficile smetterla. Mi feci una brutta reputazione, mi chiamavano ‘Provaci ancora Grint’ (Go Again Grint, ndr), perché non riuscivo a fare nulla prima di 20 ciak”.

Il video della rimpatriata

L’attore ha poi raccontato, ripensando al primo film, che una sequenza che gli ha dato molti problemi è stata quella girata al binario di Hogsmeade. Nel caso ve la foste persa, potete riguardare su Youtube la rimpatriata con alcuni attori della saga.

Continue Reading

CineKids

Harry Potter | 10 idee regalo per un vero Potterhead

Published

on

harry potter natale

L’aria di Natale pensando a dei film viene spesso collegata al magico mondo di Harry Potter, grazie alle lunghissime tavolate, alle luci che ricreano il calore tipico di questa festività e al clima di amore e amicizia presente nei vari capitoli. Sebbene il nostro Paese debba fare i conti con molte restrizioni per impedire che il coronavirus possa dilagare ancora di più, il Natale è quasi alle porte.

Come di consueto, per non tradire le aspettative del pubblico italiano, particolarmente attento alle tradizioni, vi ricordiamo che questa sera andrà in onda su Canale 5 il secondo capitolo della saga, Harry Potter e la Camera dei Segreti. Sono altrettanto sicura però che i Potterheads avranno segnato in rosso sulla loro agenda la data di oggi. Per tenere aggiornati anche i babbani che non sono particolarmente ‘ossessionati’ da Potter, vi comunichiamo che ben 10 anni uscì al cinema il film Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1 diretto da David Yates e sempre con Daniel Radcliffe, Emma Watson, Rupert Grint e tanti altri.

Tornando a noi e alla corsa ai regali di Natale che incombe, vi consiglio di prendere carta e penna o addirittura aprire lo store di Amazon per iniziare a prendere appunti e non farvi trovare impreparati in vista della festa più importante dell’anno.

Per venire incontro alla domanda che vi assillerà nelle prossime settimane (“cosa posso regalare a …?”) Grazie al video che potrete vedere in pagina e sul canale YouTube MadRog, Letizia Rogolino e Lorenzo Usai hanno pensato bene di suggerirvi 10 gadget perfetti per chi è fan di Harry, Hermione, Ron e tutto il magico mondo di Hogwarts. Non preoccupatevi per il budget, perchè hanno pensato anche a quello, prendendo in considerazioni articoli adatti a tutte le tasche.

Buona visione e fateci sapere se tra i pacchetti sotto l’albero ci sarà anche un gadget tra quelli citati nel video!

schermata 2020 11 19 alle 16.18.59
schermata 2020 11 19 alle 16.18.59

Continue Reading

CineComics

Wonder Woman 1984 | cosa ha deciso la Warner Bros sull’uscita del film?

Published

on

wonderwoman newscinema compressed

Dopo le recenti voci secondo cui lo studio potrebbe optare per un debutto in streaming per l’attesissimo sequel DC Extended Universe, è stato rivelato che la Warner Bros. ha ufficialmente stabilito che Wonder Woman 1984 sarà rilasciato per una versione cinematografica simultanea con HBO Max quest’anno.

Tenendo conto della situazione mondiale che si sta vivendo a causa del coronavirus, i principali mercati di New York e Los Angeles hanno scelto di non fare affidamento solo sui numeri dei botteghini. Per questo motivo, si è scelta la doppia strada del debutto previsto per il giorno di Natale sul canale HBO Max senza costi aggiuntivi per gli abbonati e al cinema, dal 16 dicembre per l’estero.

Le dichiarazioni dei vertici alti della Warner

Apprezziamo la pazienza del pubblico e data la grande attesa per Wonder Woman 1984, siamo grati di essere in grado di rendere questo film terribilmente divertente ampiamente disponibile in questi tempi difficili”, ha detto Toby Emmerich, presidente del Warner Bros. Pictures Group..

Ann Sarnoff, presidente e CEO, WarnerMedia Studios e Networks Group , che include Warner Bros. Pictures , ha detto in una dichiarazione: “Mentre navighiamo in questi tempi senza precedenti, abbiamo dovuto essere innovativi nel far progredire le nostre attività continuando a servire i nostri fan. Questo è un film straordinario che prende davvero vita sul grande schermo e, lavorando con i nostri partner nella comunità espositiva, forniremo questa opzione ai consumatori negli Stati Uniti, dove i cinema sono aperti. Ci rendiamo conto che molti consumatori non possono tornare al cinema a causa della pandemia, quindi vogliamo anche dare loro la possibilità di vedere Wonder Woman 1984 tramite la nostra piattaforma HBO Max “.

Leggi anche: Dc Fandome | Il nuovo trailer di Wonder Woman 1984 rivela la villain Cheetah

ww84 newscinema compressed

Leggi anche: Wonder Woman 1984 | Lynda Carter sorprende il cast del film

Il cast di Wonder Woman 1984

Ambientata negli anni ’80, la prossima avventura sul grande schermo di Wonder Woman la vede affrontare due nuovi nemici: Max Lord e The Cheetah. Diretta dalla regista Patty Jenkins di nuovo al timone, la bravissima attrice israeliana Gal Gadot ritorna nel ruolo di protagonista in Wonder Woman 1984.

Il film vede anche la presenza di Chris Pine nei panni di Steve Trevor, Kristen Wiig nei panni del ghepardo, Pedro Pascal nei panni di Max Lord, Robin Wright nei panni di Antiope e Connie Nielsen nei panni di Hippolyta. Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Gal Gadot e Stephen Jones s sono occupati della produzione. Insieme a loro i produttori esecutivi Rebecca Steel Roven Oakley, Richard Suckle, Marianne Jenkins, Geoff Johns, Walter Hamada, Chantal Nong Vo e Wesley Coller. La regista ha diretto una sceneggiatura scritta da lei insieme a Geoff Johns e David Callaham, basata sui personaggi della DC.

Continue Reading
Advertisement

Facebook

Advertisement

Popolari