Connettiti a NewsCinema!

Serie tv

Mind The End, intervista all’autore della web serie Piergiorgio Seidita

Pubblicato

:

mind1

Una delle web series più seguite fin dal 2011 è stata Mind The Series, scritta e diretta da Piergiorgio Seidita e prodotta dalla Eternity Production. Questa racconta di una inaspettata reunion tra cinque ex compagni di scuola, che diventa improvvisamente il motore di incredibili eventi e scoperte che spingeranno i ragazzi attraverso un percorso che li renderà, rivelazione dopo rivelazione, testimoni e protagonisti di una verità agghiacciante.

A settembre 2014 sarà mandato in onda l’incredibile finale di stagione Mind The End, con il cast composto da Cristian Ruiz, Pierangelo Menci, Elena Starace, Ilaria Alice Tore, Stefano Chiliberti, Tiziano Mariani ed Emma Marino. Lorenzo cerca la verità sulla morte di sua sorella Debbie. Chiederà aiuto agli ultimi sopravvissuti del vecchio gruppo di amici di lei, impegnato adesso, a distanza di 3anni, a rallentare la Rete Mind, gestita da Dimitri, un uomo con l’obiettivo di cancellare i ricordi delle persone, e ripulire gli errori commessi da esse. NewsCinema.it ha incontrato l’ideatore e regista del progetto, che ci ha svelato qualche curiosità sulla conclusione della storia e alcuni dettagli sulla produzione e realizzazione.

mind31) Come hai avuto l’idea originale per Mind The End?

Beh, sono partito dal soggetto iniziale di “Mind The Series” che fu scritto insieme a Damiano Ciano ed Emma Marino. Volevo fortemente un finale per questa serie, che ha portato a tutti noi una grande fortuna e visibilità, anche per il pubblico che l’ha seguita, e che ci chiedeva un finale. Da queste basi poi ho messo insieme le idee, i messaggi che avevo più a cuore, l’amore, l’amicizia, i rimpianti, i mezzi di comunicazione, troppo spesso abusati e che portano a trascurare le emozioni.

2) Rispetto a Mind the Series cosa è cambiato e perché?

In Mind The End c’è più azione, e i cattivi sono decisamente più spietati. Era una parte che avevo voglia di raccontare, anche per girare scene d’azione, fisicamente e tecnicamente difficili per me, mai fatte prime.

3) Come hai trovato il cast di questo episodio finale?

Due di loro erano del cast precedente. Per quanto riguarda i “nuovi arrivati” alcuni li conoscevo già, perché li avevo visti a teatro o in qualche cortometraggio. Altri, sono stati provinati e me ne sono innamorato.

4) Quali sono state le difficoltà più grandi o i momenti divertenti sul set?

Le grandi difficoltà sul set sono sempre le stesse, ritardi dovuti al tempo, imprevisti da sistemare all’ultimo momento, etc… I momenti più divertenti sono sicuramente gli errori degli attori, i pranzi, e le chiacchierate durante le pause, quando da staff si torna amici per qualche minuto.

mindloc

5) Hai dei modelli americani di serie tv o di regia da cui trai ispirazione? Quali sono le tue serie tv preferite?

Beh per quanto riguarda i registi Buz Luhrmann e Christopher Nolan, in assoluto. Per quanto riguarda le serie, sono vecchissimo in questo… sono rimasto fedele a Dawson’s Creek e Streghe.

6) Cosa pensi delle web series? Possono rappresentare il futuro delle serie tv o sono solo un’altra forma di narrazione ad episodi che raggiunge più facilmente gli spettatori?

Sicuramente molte delle serie web che ho visto potrebbero benissimo avere un futuro in tv. Non hanno nulla da invidiare a quelle che ci propongono in Italia. Per ora il web produce idee nuove, perchè c’è più libertà nel farle in quella piattaforma. Spesso invece, per la tv, bisogna fare dei compromessi nella scrittura o nella produzione. Limiti che causano una forte arretratezza nel gestire il mezzo.

mind7) Che distribuzione vorresti per Mind The End?

MIND nasce nel web e finirà sul web. Ovvio, non escludo la possibilità che un giorno possa girare una seconda stagione, chissà…

8) Quali sono i tuoi progetti futuri?

Crescere. Trovare nuove idee, scriverne e girarne di altre, collaborare con altri artisti che mi insegnino, come sempre, ad essere migliore… il resto, verrà da se.

9) E’ stato difficile mettere insieme la squadra di Mind e quanto tempo ci avete impiegato in tutto per terminare il progetto?

E’ sempre molto difficile creare un gruppo di lavoro, che per un bel po’ di tempo, diventa la tua famiglia. Credo sia sempre la parte più delicata e importante la pre produzione. Se perfezioni quella, quando arrivi sul set, il resto sarà tutto più semplice, o vivibile. Per Mind The End abbiamo girato per ben  due settimane.

TRAILER

Il cinema e la scrittura sono le compagne di viaggio di cui non posso fare a meno. Quando sono in sala, si spengono le luci e il proiettore inizia a girare, sono nella mia dimensione :)! Discepola dell' indimenticabile Nora Ephron, tra i miei registi preferiti posso menzionare Steven Spielberg, Tim Burton, Ferzan Ozpetek, Quentin Tarantino, Hitchcock e Robert Zemeckis. Oltre il cinema, l'altra mia droga? Le serie tv, lo ammetto!

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Addio a Luke Perry, il solitario James Dean rubacuori di Beverly Hills 90210

Pubblicato

:

luke perry

Luke Perry è morto all’età di 52 anni a Los Angeles. Dopo essere stato ricoverato in ospedale lo scorso mercoledì in seguito a un ictus, l’attore nato in Ohio non ce l’ha fatta.

Conosciuto soprattutto per aver recitato nel ruolo del rubacuori Dylan McKay nella serie tv per adolescenti Beverly Hills 90210 dal 1990-1995, poi di nuovo dal 1998-2000. Il suo personaggio era una sorta di solitario di James Dean che ha affascinato i cuori dei fan di tutto il mondo. Beverly Hills 90210 sta per tornare sul piccolo schermo con una serie revival di sei episodi, ma Perry non era stato confermato per tornare insieme ai suoi ex co-protagonisti.

Ha anche doppiato una versione di se stesso in The Simpsons nel 1993 e I Griffin nel 2000. Nel primo ha interpretato il fratellastro di Krusty the Clown, che per un breve periodo ha assunto il ruolo di Sideshow Luke Perry. Nel secondo è stato intervistato da Meg Griffin (Mila Kunis) per il suo articolo scolastico. Più recentemente Perry ha interpretato Fred Andrews in Riverdale, il padre del personaggio principale dello show, Archie Andrews (K.J. Apa). Apparirà anche nell’imminente Once Upon A Time di Quentin Tarantino a Hollywood, dove interpreterà l’attore della vita reale Wayne Maunder.

Perry lascia sua figlia Sophie e suo figlio Jack, un wrestler professionista che usa il nome di “Jungle Boy” Nate Coy.

Continua a leggere

Cinema

Buffy l’Ammazzampiri, dal 20 Marzo il vinile speciale dell’episodio musical della serie

Pubblicato

:

Buffy l'Ammazzavampiri

Buffy l’Ammazzavampiri torna con una ristampa della colonna sonora originale in vinile per il famoso episodio musicale della serie, Once More With Feeling, con la copertina originale di Paul Mann e le note di copertina del creatore e compositore della serie Joss Whedon.

Prima che l’episodio musicale diventasse un espediente di base delle serie tv, Buffy l’Ammazzavampiri lo ha fatto per primo. L’episodio della stagione 5 Once More With Feeling è uscito dal desiderio di Joss Whedon di dirigere un musical e ha finito per diventare uno degli amati episodi più acclamati della serie horror-comedy. L’episodio è stato una lettura sovversiva del musical di Broadway e di una brillante storia indipendente, riuscendo a piantare semi per l’arco più grande e per i suoi archi caratteristici. Ora puoi resuscitare il tuo amore per Buffy l’Ammazzavampiri e questo episodio musicale in particolare, con la ristampa in vinile della registrazione originale del cast. Su 180 grammi di vinile, l’LP sarà disponibile a partire dal 20 marzo 2019 alle ore 12.00 grazie a Mondo, secondo Pitchfork.

Buffy: The Vampire Slayer: Once More, With Feeling:

01 Overture / Going Through the Motions
02 I’ve Got a Theory/Bunnies / If We’re Together
03 The Mustard
04 Under Your Spell
05 I’ll Never Tell
06 The Parking Ticket
07 Rest in Peace
08 Dawn’s Lament
09 Dawn’s Ballet
10 What You Feel
11 Standing
12 Under Your Spell / Standing – Reprise
13 Walk Through the Fire
14 Something to Sing About
15 What You Feel – Reprise
16 Where Do We Go From Here?
17 Coda
18 End Credits (Broom Dance / Grr Arrgh)
19 Main Title

Continua a leggere

Serie tv

I Critters stanno tornando, ecco il trailer della nuova serie tv

Pubblicato

:

critters

Sono passati quasi 30 anni da quando i piccoli alieni pelosi Critters hanno attaccato l’umanità, e ora stanno per tornare per un’altra invasione nella prossima serie divisa in otto parti, Critters: A New Binge, di cui è online il primo trailer che può essere visto nel player qui sopra.

Inseguiti da cacciatori di taglie intergalattici, i Critters tornano sulla Terra in missione segreta e incontrano il liceale Christopher (Joey Morgan), la sua fidanzata Dana (Stephi Chin-Salvo), il suo migliore amico Charlie (Bzhaun Rhoden) e sua madre Veronica (Kirsten Robek), il cui passato tornerà a morderla letteralmente. La serie include anche Gilbert Gottfried e Thomas Lennon.

La serie in otto parti è stata scritta da Al e Jon Kaplin e Jordan Rubin e diretta da Rubin, il trio che sta dietro al famoso film cult dell’horror Zombeavers, e sarà il produttore esecutivo del progetto insieme a Rupert Harvey e Barry Opper del franchise originale, Ivana Kirkbride e Chris Castallo. Anche il produttore pediatrico di ospedali Jonathan Stern e il produttore di lunga data della vita Harvey Kahn produrranno la serie. L’annuncio della serie e del trailer arriva pochi mesi dopo che SyFy ha acquisito i diritti per il franchise e per la commedia horror cult Killer Klowns From Outer Space per produrre sequel per entrambe le proprietà.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Marzo, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Aprile

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X