L’Academy Award, conosciuto comunemente come Oscar, è il celebre premio cinematografico che ogni anno fissa un appuntamento seguitassimo in tutto il mondo, sia dagli appassionati di cinema, che dai professionisti del settore. Gran parte degli attori, dei registi, dei montatori e degli altri artigiani di Hollywood, sognano di ricevere la statuetta d’oro come riconoscimento del loro talento e del loro lavoro, fin dal 1932, quando venne assegnato il primo premio in assoluto.

US entertainer Bob Hope shown in photo dated 20 MaPochi conoscono però le origini del nome Oscar, dovuto a Margaret Herrick, un’impiegata dell’Academy che un giorno, guardando per la prima volta la statuetta d’oro, placcata in oro 24 carati, esclamò: “Assomiglia proprio a mio zio Oscar!“. Un buffo inizio per un evento così importante che, ancora oggi, tiene incollati allo schermo milioni di persone in tutto il mondo. Ma, anche se l’Oscar come premio risale al 1929, la prima vera e propria cerimonia di premiazione trasmessa in diretta tv, ci fu solo nei primi anni ’50, presso il RKO Pantages Theatre di Hollywood. “E’ stata un’avventura” ha raccontato Robert Wagner al The Hollywood Reporter. La cerimonia è stata presentata da Bob Hope. “Il matrimonio tra l’ industria cinematografica e quella televisiva è avvenuto senza intoppi la notte scorsa” ha scritto la rivista americana il giorno dopo la prima cerimonia televisiva degli Oscar nel 1953. Le star più glamour del cinema, tra cui Elizabeth Taylor, Tony Curtis e Gloria Grahame, erano presso il RKO Pantages Theatre di Hollywood per il 25° Anniversario dell’Academy. Pioveva quel giorno e Mitzi Gaynor aveva subito un’operazione di appendicite pochi giorni prima della cerimonia, ma era determinata nell’essere presente alla serata con Hugh O’Brian. “Pioveva, ma non ci importava” diceva. “Ero così giovane e stupida a quei tempi!“.

walt

Bob Hope ha presentato la trasmissione televisiva della durata di 110 minuti, diventando un po’ agitato solo quando Charles Brackett ha sorpreso tutti con un Oscar onorario. L’evento, sponsorizzato dall’ RCA per 100.000 dollari, non è stato privo di difetti: le telecamere avevano ripreso Shirley Booth, che si trovava a New York, quando è inciampata mentre andava ad accettare la statuetta come migliore attrice per Come Back , Little Sheba. The Greatest Show on Earth fu il miglior film e The Bad and Beautiful hanno vinto cinque Oscar, ma la trasmissione televisiva, seguita da circa 10,9 milioni di case, è stata la più grande  vincitrice della serata. “E’ stato un momento molto emozionante” ha detto Robert Wagner. “E’ stata un’avventura essere in televisione per la prima volta“.