Connettiti a NewsCinema!

News

Una vita spericolata: la recensione dell’on the road di Marco Ponti

Pubblicato

:

Sete di riscatto e avventure rocambolesche di un trio di ladri per caso nell’on the road Una Vita Spericolata.

Roberto Rossi detto Rossi (un bravo Lorenzo Richelmy) non ha nemmeno trent’anni, già troppi guai per la testa, e sempre meno soldi, senza contare che l’officina in cui lavora sta andando a rotoli. Dopo il pignoramento dei mobili, lo sfratto da casa e l’abbandono da parte dell’ultima fidanzata, però, la sua vita pare prendere derive ancora più drammatiche. A ‘sostenerlo’ nelle disavventure solo la compagnia del suo grande amico BB (Eugenio Franceschini) e gli eccentrici genitori di lui.

Assalito dall’idea di chiedere un prestito in banca e risolvere almeno in parte i suoi drammi esistenziali, Rossi si troverà suo malgrado a scalare gli onori della cronaca in veste di ladro di grande abilità. La sua ‘incursione’ in banca avrà infatti risvolti del tutto inaspettati, e per lui, BB e – nome d’arte – Soledad Agramante (Matilda De Angelis), un’ex miss Italia al disperato recupero del proprio successo, inizierà un on the road spericolato. Spericolato almeno quanto tutte le loro vite.

Una vita spericolata: la recensione del film on the road

Il regista Marco Ponti (Santa Maradona, A/R Andata + Ritorno, Passione sinistra), torna al cinema con Una vita spericolata, film che mette in scena le rocambolesche avventure e l’afflato di vita inaspettato di tre giovani adulti alle prese con un riscatto ancora tutto da compiersi. Divenuti loro malgrado protagonisti di una involontaria rapina, e dunque anche vittime di un ‘successo’ inaspettato, Rossi, BB e Soledad incarnano la precarietà contemporanea unita a quella volontà di non rinunciare a cogliere l’attimo – quale che sia – di occasione inaspettata lanciato dal destino. E così una richiesta di prestito finita male muta in un secondo in una rapina milionaria dal grande potenziale, e nella roulette della vita l’occasione persa diventa la chance da cogliere al volo. Lanciati in quinta lungo una fuga alla Bonnie e Clyde, infilatisi in una serie di rese dei conti dal retrogusto splatter tarantiniano i due antieroi da strapazzo più la loro bella ‘accompagnatrice’ si muovono lungo una vita spericolata non per scelta, ma per forza di cose, perché il loro senso di precarietà e non realizzazione impedisce la via della tranquillità.

Una vita spericolata: il disagio giovanile tra ironia e black humour

Marco Ponti scrive e dirige un’opera che trova molti spunti nel nostro difficile e ‘giovane’ contemporaneo, tra lavori inesistenti o precari, incertezze economiche, lo spauracchio del ‘fallimento’ che si agita dietro ogni angolo, e ogni nuovo giorno. Una vita spericolata intercetta questo disagio ‘giovanile’ e lo muove lungo l’on the road di tre ragazzi cercando un mix di ironia e black humour con elementi di revenge movie.

Ma le dinamiche narrative così come la caratterizzazione dei protagonisti sono poco a fuoco e lineari, e il percorso della storia sembra in più di un’occasione mancare di una contestualizzazione che la renda più credibile e o ‘avvicinabile’, mentre questo viaggio allegorico alla ricerca di un’occasione da sfruttare parte bene ma tende a perdere di forza mano a mano che il film procede. Qualche guizzo registico, una certa alchimia tra i protagonisti e la scelta di un cast comunque ben assortito non bastano, infine, a determinare il senso di quest’opera che tra accelerate, inseguimenti e molti fraintendimenti sembra impantanare il suo ritmo più del dovuto, sfiorando infine solo la promessa spericolatezza  del titolo.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Un piccolo favore, il trailer del film con Blake Lively e Anna Kendrick

Pubblicato

:

un piccolo favore trailer
Dopo il grande successo al box office americano e l’entusiasmo di critica e pubblico, arriva anche in Italia il thriller sorpresa dell’anno, Un piccolo favore, scritto e diretto da Paul Feig. Il regista di commedie cult – come Le amiche della sposa, Spy e Ghostbusters – confeziona un mystery imprevedibile sulla scia de L’amore Bugiardo – Gone Girl e La ragazza del treno, un noir contemporaneo che indaga sulla fiducia all’interno delle relazioni, sui confini dell’ambiguità e sulla spasmodica ricerca della perfezione.
Adattamento dell’omonimo romanzo, scritto da Darcey Bell e edito in Italia da Rizzoli, Un piccolo favore vede due amiche al centro di un intreccio di segreti inconfessabili e fatali bugie: Blake Lively, icona internazionale e attrice di talento (Adeline, Café Society) e la candidata agli Oscar® Anna Kendrick (Tra le nuvole, Pitch Perfect). Nel cast anche Henry Golding (Crazy Rich Asians) e Rupert Friend (Homeland, The Young Victoria). Il film è un’esclusiva per l’Italia di Leone Film Group in collaborazione con Rai Cinema e sarà distribuito da 01 Distribution a partire dal 13 dicembre.

Un piccolo favore, la trama del film

Stephanie (Anna Kendrick) è una mamma vlogger che cerca di scoprire la verità dietro la scomparsa della sua migliore amica, Emily (Blake Lively). Stephanie è affiancata dal marito di Emily, Sean (Henry Golding), in questa ricerca che darà vita a colpi di scena, tradimenti, segreti e rivelazioni, amori, omicidi e vendette.
Continua a leggere

Cinema

Morto Stan Lee a 95 anni: le reazioni di Hollywood

Pubblicato

:

stan lee

Tutto il mondo dei fumetti e del cinema si è rattristato alla notizia che la leggenda della Marvel Comics Stan Lee fosse morto all’età di 95 anni. Ora tutta Hollywood gli rende omaggio sui social e dal vivo, come potete vedere qui sotto.

Nato con il nome di Stanley Martin Lieber nel 1922, è conosciuto come co-creatore della maggior parte dei personaggi principali della genesi dell’Universo Marvel, tra cui The Incredible Hulk, The Mighty Thor, The Invincible Iron Man, The Astonishing Ant-Man e The Uncanny X-Men al fianco di Jack Kirby. Con Steve Ditko ha co-creato Doctor Strange e Spider-Man (probabilmente il personaggio più iconico della compagnia), così come Daredevil con Bill Everett. Ha anche rianimato i vecchi eroi di Timely degli anni ’40 tra cui Sub-Mariner e Joe Simon e Jack Kirby’s Captain America. Il gruppo di team The Avengers seguì nel 1963. Mentre altri personaggi iconici seguirono tra cui The Inhumans, Silver Surfer, Black Panther (il primo supereroe nero nei fumetti mainstream) e The Falcon, i principali contributi creativi di Lee nei primi anni 60 formarono il nucleo di Marvel Comics.

 

Continua a leggere

CineKids

Toy Story 4, il trailer ufficiale del film d’animazione

Pubblicato

:

toy story 4

Disney • Pixar ha realizzato il primo trailer ufficiale di Toy Story 4 che puoi vedere nel player qui sopra. Woody e il resto dei giocattoli sono tornati per un’avventura completamente nuova in Toy Story 4, accogliendo nuovi amici nella stanza di Bonnie, tra cui un riluttante nuovo giocattolo chiamato Forky.

“Come molte persone ho pensato che Toy Story 3 fosse la fine della storia” ha dichiarato il regista Josh Cooley. “Ed è stata la fine della storia di Woody con Andy. Ma proprio come nella vita, ogni fine è un nuovo inizio. Woody ora è in una nuova stanza, con nuovi giocattoli e un nuovo ragazzo…qualcosa che non avevamo mai visto prima. E’ divertente esplorare una nuova storia“. Forky insiste sul fatto che non è un giocattolo! Come un vero e proprio progetto artigianale, Forky è abbastanza sicuro di non appartenere alla stanza di Bonnie. Sfortunatamente, ogni volta che tenta di andarsene, qualcuno lo riporta in un’avventura che preferirebbe saltare.

Il mondo di Toy Story è basato sull’idea che tutto nel mondo ha uno scopo” ha detto Cooley. “Lo scopo di un giocattolo è essere lì per il suo bambino. Ma per quanto riguarda i giocattoli realizzati con altri oggetti? Forky è un giocattolo che Bonnie ha realizzato con un oggetto usa e getta, quindi sta affrontando una crisi“. I registi hanno chiesto al comico Tony Hale di fornire la voce a Forky. “È una grande emozione far parte della famiglia Toy Story” ha detto. “Ma ci vorrà un po’ prima che io entri davvero nel profondo“. Ha detto Cooley, “Quando abbiamo ideato questo personaggio, Tony è stato il primo attore a venirmi in mente e sono entusiasta che abbia accettato. La performance di Tony come Forky è un mix di confidenza, confusione ed empatia…servita da spagnoli esilaranti“. In che modo i cineasti sono riusciti a convincere Hale a dare voce a Forky? “La crisi esistenziale di un utensile?” Chiese. “Sono dentro!

Entrando a far parte di Tony Hale nel film in uscita, sono tornati i membri del cast Tim Allen, Tom Hanks, Annie Potts, Patricia Arquette e Joan Cusack. Toy Story 4 si avventura nei cinema degli Stati Uniti il ​​21 giugno 2019.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Film in uscita

Novembre, 2018

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Dicembre

Nessun Film

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X