Dopo il successo del progetto Femminile, Plurale , Camera21, insieme al Teatro Valle Occupato ha pensato di ripetere l’esperienza ampliandola e armonizzandola con quella dell’occupazione. è stata organizzata una staffetta fotografica all’interno del Teatro con Occupanti e Ospiti che, grazie all’obiettivo fotografico, potranno mettere a fuoco la parte del corpo che ritengono più rappresentativa della loro  femminilità / mascolinità.  Puntando l’obiettivo sul corpo si intende sottolineare il suo essere soggetto attivo e rappresentativo. Il corpo è il nostro attore principale: in un’azione politica così fisica come quella di un’occupazione, nella realizzazione di uno scatto fotografico, nell’essere fotografato, o nelle interpretazioni teatrali e musicali, l’intento è mettere in mostra questi corpi. Sono invitate all’evento le persone che decideranno di aderire a questa staffetta a concedere senza veli la parte del corpo che a loro piace di più, nella quale più si riconoscono. Come in precedenza, intelligenza ed autoironia sono le uniche qualità richieste per far parte di questo casting fuori dal comune.

Gli appuntamenti:

11 e 12 ottobre Set fotografico a disposizione degli Ospiti e degli Occupanti dalle 14.00 alle 22.00 presso la Sala Capranica del Teatro Valle.

26 ottobre Proiezione immagini e interventi di Vezio Ruggieri, docente associato presso la Facoltà di Psicologia1 de La Sapienza e Roberta Nicolai, vincitrice del premio Ubu 2011, regista curatrice del festival Teatri di Vetro.