Johnny Depp ha chiamato Donald Trump un “bullo” parlando agli studenti dell’ Arizona State University lo scorso sabato. In una conversazione con Lawrence Krauss, fondatore dell’ Arizona State’s Origins Project sull’ “umanità nella follia” Depp ha rivelato i suoi sentimenti sull’uomo politico candidato a Presidente degli Stati Uniti d’America.

Non si tratta di essere un bambino ricco o qualcosa del genere. Ho conosciuto Donald Trump, mi sono avvicinato a lui per poter vedere quanto sia vero e mi sono accorto che c’è una patina di finzione: c’è qualcosa di fittizio nel suo essere arrogante. Ma per come la vedo io lui è semplicemente un moccioso convinto che tutto sia suo” ha detto Depp, suscitando qualche risata da parte del pubblico. E ha continuato a mettere in evidenza la sua impressione su Trump. “Anche l’assurdità delle sue frasi… Io ho intenzione di costruire un muro. E tutti i miei miliardi serviranno per questo. Sai perché? Il Messico sta pagando per questo” ha aggiunto Depp.

L’attore non è certo l’unica celebrità ad andare contro Trump. All’inizio di questo mese, Louis C.K. ha paragonato Trump ad Hitler, chiamando il candidato repubblicano un “bigotto folle”.