Connettiti a NewsCinema!

Film Horror

29° TFF – Sion Sono: Recensione di Exte – Hair Extensions

Pubblicato

:

extension-featured

 

 

Dopo aver recensito per voi Kimyona Sakasu – Strange Circus, ora è il turno di un altro interessante film horror firmato sempre dall’eclettico e rivoluzionario Sion Sono: Exte – Hair Extensions. Come dice lo stesso titolo del film in questo caso si parla di extensions per capelli, per la precisione extensions maledette che una volta applicate provocano una terribile morte per la povera malcapitata di turno. Ma la storia è ben più complessa di questo breve incipit: il corpo trucidato di una ragazza uccisa da alcuni trafficanti di organi viene ritrovato dentro un container totalmente sommerso da una marea di putridi capelli neri. Una volta portato in obitorio il corpo della ragazza viene rapito dal custode di turno, un uomo mentalmente disturbato letteralmente stupefatto dalla crescita senza limite dei capelli della vittima. Il custode inizierà a tagliare ciocche e ciocche degli infiniti capelli della ragazza morta arrivando poi a venderli ai vari parrucchieri del paese e instaurando così una catena di morti e sofferenze infinite. A capitare nella spirale di morte del custode pazzo ci sarà la povera Yuko Mizushima (Chiaki Kuriyama), un’ aspirante Hair Stylist e sua nipote Mami.

Exte – Hair Extensions è un film a sè stante, quasi impossibile da recensire o giudicare, talmente innovativo e geniale da risultare poco comprensibile ad una normale mente umana. Perché come tutti in fondo in fondo sappiamo Sion Sono non è assolutamente un regista ordinario: è uno degli autori più interessanti e originali degli ultimi tempi proprio perché riesce a portare lo spettatore a calarsi nella sua mente, una mente dannatamente ironica, brillante, grottesca, non sense, dark e rivoluzionaria. Partendo da un incipit ridicolo che solo a pronunciarlo fa venir voglia di ridere a crepapelle (le extensions assassine), Sono realizza un horror impeccabile, ricco di belle trovate stilistiche e carico di significati che a tratti inquieta e a tratti spaventa. Supportato da musiche bellissime e da interpreti sufficientemente convincenti, Sono dà vita attraverso rumori ovattati e un livello elevato di gore ad un tripudio di fantasia orrorrifica, un’ esplosione di innovazione, che è un’ assoluta boccata d’aria fresca in un genere stantio e ripetitivo come quello horror.

Tra genialità e innovazione, Sono realizza anche una delle più belle scene horror dall’alba dei tempi quando durante un flashback permette allo spettatore di comprendere tutto il dolore della ragazza morta, un dolore logicamente trasformatosi in maledizione: tra campanelle e canti natalizi, la ragazza viene torturata, lacerata, tagliata in una esplosione di sangue e violenza degna della follia del miglior Tarantino. La scena disturba, emoziona e lascia nello spettatore sensazioni oscillanti tra il puro divertimento e l’angoscia esistenziale. Ma non è tutto. Quando sul gran finale si pensa che Sono stia realizzando un horror originale ma di stampo classico è li che sorprende lo spettatore, facendo camminare su un paio di scarpe una testa umana con una lingua a penzoloni e regalando così al pubblico in sala una fragorosa risata liberatoria, che a differenza dei film stupidi finisce sul nascere, riportando immediatamente il film in una direzione più seria e di stampo tipicamente horror. In conclusione Exte- Hair Extensions conferma la genialità di questo disturbante e rivoluzionario regista giapponese, regalando al pubblico in sala di questa 29° edizione del Torino Film Festival le tre principali emozioni che qualsiasi film horror dovrebbe lasciare nello spettatore: paura, disgusto e tanto “sano” divertimento.

Classe 1988, nato con l'idea del cinema come momento magico, cresciuto con la prassi di vedere (almeno) un film a sera, abituato a digerire qualsiasi tipo di opera (commedia, splatter, dramma, horror) sin dai primissimi anni di età, propenso a scavare nei meandri più nascosti per trovare sconosciute opere horror da torcersi le budella... appassionato, commerciale, anti-commerciale, romantico, seriofilo, burtoniano...disponibile davanti e dietro le quinte e disposto per tutti voi ad intervistare le più grandi celebrità italiane e internazionali... questo è Carlo Andriani ovvero: IO.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Halloween: nuova clip e come James Jude Courtney ha imparato ad uccidere da un vero killer

Pubblicato

:

In occasione della festa più terrificante dell’anno ormai alle porte e dell’uscita di un film molto atteso soprattutto dagli appassionati di film horror, ecco a voi la prima terrificante clip tratta dal film Halloween, che mostra l’attacco di Micheal Myers all’interno di un bagno.

L’attore James Jude Courtney, che interpreta il nuovo Micheal Myers ha dichiarato di aver imparato ad uccidere da un vero assassino, per capire i movimenti e la psicologia di un uomo che per lavoro, pone fine alla vita di un’altra persona. Courtney in un’intervista a VanityFair ha raccontato di aver ricevuto dei consigli da un suo amico sicario, il quale lo ha “aiutato” nel riuscire ad interpretare al meglio, il ruolo di assassino senza scrupoli. Il killer del quale non si conosce l’identità data la sua professione, dopo aver visto The Hit List di William Webb in compagnia di Courtney disse: ” non è così che uccidi le persone nella vita vera. Te lo mostro come si fa”. Courtney incuriosito e ignorante delle modalità che è solito applicare per uccidere qualcuno, racconta: “Sapete, c’è una sorta di efficienza furtiva nel modo in cui funziona un killer addestrato”. “I film tendono a diluire quella qualità con pause e dialoghi drammatici, che però un vero assassino nella vita reale non farebbe mai. È  quell’efficacia di cui mi parlò questo mio amico che ho voluto portare nella parte di Michael Myers.”

Prima foto tratta da Halloween (2018)

Jamie Lee Curtis ritorna sul grande schermo con il suo iconico ruolo di Laurie Strode, arrivando al suo ultimo confronto con Michael Myers, la figura mascherata dalla quale quaranta anni fa, era riuscita a scappare dopo averla perseguitata e tentato di uccidere la notte di Halloween. Insieme alla Curtis sono entrate a far parte del film Judy Greer che interpreta Karen Strode, la figlia del personaggio di Curtis, e Andi Matichak Orange is the new blackUnderground ) che interpreta Allyson, la nipote di Laurie Strode.

La Universal sta puntando molto su Halloween, ispirato al film di John Carpenter del 1978, tanto che recentemente ha pubblicato la colonna sonora aggiornata proprio dal suo primo regista ed ora è stata rilasciata questa clip, giusto per far salire l’ansia al pubblico, in vista dell’uscita al cinema del 19 ottobre 2018.

Halloween (2018) ignorerà la continuità di tutti i sequel, per far in modo di riuscire a raccontare la propria storia. La Curtis prima di questo nuovo capitolo, era già apparsa in quattro film della serie, tra cui, l’originale del 1978, il sequel del 1981, Halloween H20:  20 Years Later e  Resurrection .

John Carpenter sarà il produttore esecutivo e consulente creativo di questo film, unendo le forze con l’attuale produttore di film horror, Jason BlumGet Out ,  Split ,  The Purge ,  Paranormal Activity ). Ispirati al classico di Carpenter, il regista David Gordon Green e Danny McBride hanno realizzato una storia che traccia un nuovo percorso rispetto agli eventi del famoso film del 1978.

Halloween uscirà nelle sale il 25 ottobre.

Continua a leggere

Cinema

Halloween: arrivano le prime reazioni dopo la proiezione al TIFF

Pubblicato

:

Il Toronto Film Festival ha ospitato la prima proiezione ufficiale per la stampa di Halloween. Ecco alcune delle prime reazioni a caldo…

Halloween standing ovation in sala

Halloween è super soddisfacente, anche perché è un film che da veramente qualcosa da fare al personaggio di Judy Green.

 

Non temete, Halloween mostra alcune grandi uccisioni che mi hanno fatto applaudire. Molti grandi riferimenti al primo film (e un cameo!). Grande colonna sonora di Carpenter e di suo figlio, Cody. Vorrei essere forte come le donne del film.

 

Halloween è un’esplosione totale e ucciderà il box office. Blumhouse ci riesce ancora. Jamie Lee Curtis è ancora una tostissima. Penso che i fan guarderanno il film più volte. È il miglior Halloween dopo l’originale.

 

Il nuovo Halloween è intenso, con uccisioni brutali e una potentissima performance di Jamie Lee Curtis. Un eccellente film da accostare all’originale.

Halloween

Il migliore degli ultimi 39 anni.

 

Halloween è stato fantastico. Sanguinoso, divertente, spaventoso! Tutti hanno fatto del loro meglio.

 

C’è una scena per i fan dell’originale che li farà uscire pazzi. Lo saprete quando la vedrete. Il cinema è andato in estasi con urla e applausi.

Halloween sarà nei cinema a fine ottobre.

Jamie Lee Curtis è apparsa in quattro film della saga: nel film originale del 1978, nel sequel del 1981, in Halloween – 20 anni dopo e in Halloween: La resurrezione del 2002.

John Carpenter, regista del primo film della saga, sarà produttore esecutivo e sarà consulente creativo.

Fonte: comingsoon.net

Continua a leggere

Cinema

IT Capitolo 2: Pennywise si mostra in delle foto dal set

Pubblicato

:

L’anno scorso, il pubblico si è innamorato dell’interpretazione di Bill Skarsgard del terrificante pagliaccio ballerino, Pennywise. Probabilmente ancor più di quanto Tim Curry abbia fatto decenni prima, Skarsgard ha catturato l’essenza contorta e demente della figura soprannaturale del cattivo descritto nel libro da Stephen King.

Certo, il film dell’anno scorso copriva solo metà della storia. Invece di tessere storie tra i decenni come il romanzo, il primo film copriva solo la metà della storia dei bambini, lasciando spazio al racconto per adulti nel sequel – che è attualmente in produzione.

IT Capitolo 2: Foto dal set di Pennywise

Le foto sono state pubblicate su twitter dal sito DR Movie News, vi mostriamo il tweet originale

IT Capitolo 2: il film

Il cast di IT Capitolo 2 è composto da: Xavier Dolan, Will Beinbrink, James McAvoy (Atomica Bionda) che interpreta Bill Denbrough da adulto, Jessica Chastain (Interstellar) nei panni dell’adulta Beverly MarshBill Hader nei panni della versione adulta di Richie Toizer, James Ransone nei panni della versione adulta di Eddie Kaspbrak, Isaiah Mustafa sarà la versione adulta di Mike Hanlon e infine Jay Ryan interpreterà Ben Hanscom nella sua versione da adulto. Ovviamente il film si servirà del talento di Bill Skarsgard che sarà ancora una volta il pagliaccio ballerino Pennywise. 

Pennywise sul set

Il gruppo del club dei perdenti dovrà affrontare ancora il terribile pagliaccio in uno scontro finale. I bambini visti nel primo film a quanto pare appariranno ancora tramite dei flashback.

IT: Capitolo 2 sarà nei cinema americani dal 6 settembre 2019. La data per l’Italia non è stata ancora ufficializzata. Per il primo film, l’Italia fu penalizzata dalla distribuzione poiché gli spettatori videro il film con un mese di ritardo rispetto a quasi tutto il mondo. Speriamo che la situazione non si ripeta.

Fonte: DR Movie News

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Film in uscita

Novembre, 2018

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Dicembre

Nessun Film

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X