Connettiti a NewsCinema!

Festival

Teneramente Folle, la recensione del film con Mark Ruffalo

Pubblicato

:

bear

Il TFF ci presenta Infinitely Polar Bear di Maya Forbes, già passato al Sundance, un incantevole, divertente e commovente film di ispirazione autobiografica.

bear3Ambientata alla fine degli anni Settanta, in una Boston ancora legata ad una cultura totalmente wasp, ecco la storia di Cameron (Mark Ruffalo), bianco, di ottima famiglia, afflitto da una pesante sindrome bipolare, della moglie Maggie (Zoe Saldana), afroamericana, e delle loro figlie Amelia (Imogen Wolodarsky, figlia dodicenne della regista) e Faith (Ashley Aufderheide). La loro serena vita familiare viene sconvolta da una forte crisi della sindrome maniaco depressiva di Cam, che subisce un lungo ricovero e in seguito si trasferisce in una casa di accoglienza. Le difficoltà economiche (la famiglia di Cam è ricca per nascita, ma tenuta al guinzaglio da un’anziana nonna dispotica che gestisce l’unico fondo fiduciario familiare) costringono Maggie e le ragazzine a vivere in una casa popolare, ma la madre desidera qualcosa di più per le sue figlie, un’istruzione di alto livello per il loro domani. C’è un’unica, apparentemente folle, soluzione possibile: Maggie andrà a New York con una borsa di studio per un master, sperando di trovare poi un lavoro migliore, e Cam si occuperà delle figlie…

La surreale relazione di Cam con le bambine, fatta di amore sincero, ansia e folle creatività, è il perno di una storia perfettamente costruita, tanto semplice quanto profonda, divertente ed emozionante. Nel corso di un anno con le figlie, Cam sperimenta gioia e frustrazione, fallimento e successo, in un rapporto complesso dove il padre a volte diventa un bambino, ma riesce infine a crescere proprio grazie all’amore per la moglie e le ragazzine, e al senso di responsabilità che sente comunque crescere dentro di sé. Magistrale e sensibile l’interpretazione di Mark Ruffalo, che ha reso con grande naturalezza le infinite sfaccettature di una personalità oscillante, senza cadere nella trappola dell’eccesso ma cesellando ogni sfumatura del carattere di Cam, lavorando anche su vecchi filmati amatoriali della famiglia Forbes. Tutto il cast comunque tiene perfettamente il passo di Ruffalo, dall’ottima Zoe Saldana alle piccole Imogene Wolodarsky e Ashley Aufderheide.

bear2

La 45enne Forbes (già sceneggiatrice di vari film, tra cui Mostri contro Alieni), nel timore che un estraneo potesse giudicare la sua famiglia in maniera scorretta, ha deciso di girare personalmente la storia di questo suo padre molto particolare, capace di lasciarla sola nel cuore della notte con la sorellina (China Forbes nella realtà, cantante della band Pink Martini), ma anche di giocare con loro all’infinito, e di stimolare la sua forza creativa. “Volevo che fosse una storia sull’amore” ha dichiarato al L.A.Times. “Mio padre mi ha insegnato molto. Mi diceva di essere audace, di prendermi dei rischi. E mia madre è stata un grande modello per me. Era davvero in difficoltà, ma desiderava per noi una vita migliore”. E Forbes è riuscita davvero nel suo intento di coniugare con profondità ed ironia tutte le contraddizioni della sua vicenda, che riesce a vedere con occhi di bambina e comprensione matura, già a partire dal titolo così particolare, Infinitely Polar Bear, che gioca sul fraintendimento del termine Bipolar da parte di una delle bambine. Ci auguriamo trovi una distribuzione in Italia.

Autrice per Newscinema della rubrica Fuoriscena, insieme con l’illustratore Giovanni Manna, scrivo racconti per ragazzi dove immagini e testo si intrecciano indissolubilmente… non assomiglia al cinema? Vedere un bel film, o una mostra d’arte, è un piacere che va assolutamente raccontato, ovviamente su Newscinema!

Cinema

Giffoni Film Festival 2019, Evan Peters ospite speciale

Pubblicato

:

evan peters

Il 23 luglio l’attore Evan Peters incontrerà centinaia di giffoners durante la 49esima edizione del Giffoni Film Festival e riceverà il prestigioso Giffoni Experience AWARD.

Il giovane attore americano nel giro di pochi anni ha raggiunto una popolarità a livello mondiale, grazie ai suoi molteplici ruoli nella serie American Horror Story in Pose e per il ruolo del mutante Quicksilver nel franchise X-Men, con i film X-Men – Days of a future past,  X-Men Apocalypse e  X-Men – Dark Phoenix, in cui ha recitato accanto a star del calibro di Hugh Jackman, Michael Fassbender e Jennifer Lawrence. Vedremo l’attore prossimamente nel film di Unjoo Moon, I Am Woman.

Continua a leggere

Cinema

Erin Richards, la star di Gotham ospite al Filming Italy Sardegna Festival

Pubblicato

:

uyu

Erin Richards, l’attrice che interpreta Barbara Kean in Gotham, la serie tv basata sui personaggi DC Comics James Gordon e Bruce Wayne, è stata ospite della seconda edizione di Filming Italy Sardegna Festival, il festival dedicato al cinema e alla televisione ideato da Tiziana Rocca che si è svolto dal 13 al 16 giugno a Cagliari. Per l’occasione, Infinity ha presentato in anteprima al pubblico della manifestazione il settimo episodio della quinta stagione della serie.

“Sono davvero felice di essere stata ospite a Filming Italy Sardegna Festival – ha dichiaratoErin Richards. – E’ stato un vero onore per me ricevere un premio per Gotham in questa splendida location. Interpretare Barbara Kean è davvero stimolante perché è un personaggio che subisce moltissime evoluzioni: è stato come interpretare un nuovo personaggio in ogni stagione.” 

Nel settimo episodio di Gotham 5, Gordon lotta contro il tempo per scoprire la minaccia che rischia di porre fine ai colloqui sulla riunificazione di Gotham con la terraferma. Jeremiah ritorna e organizza una contorta ricostruzione dell’omicidio dei genitori di Bruce con l’aiuto di Jervis Tetch aka Il Cappellaio Matto. La quinta stagione di Gotham è disponibile su Infinity con un episodio a settimana.

Continua a leggere

Cinema

Sardinia Film Festival 2019, la XIV edizione si terrà dal 14 giugno al 7 luglio

Pubblicato

:

sff19 loc a3 tavola disegno 14286

L’Accademia delle Belle Arti Mario Sironi si prepara ad accogliere l’anteprima del Sardinia Film Festival 2019 per il 14 e 15 giugno. Sarà il primo assaggio di una ricchissima XIV edizione del Premio internazionale dedicato al cortometraggio cinematografico. Un’iniziativa organizzata dal Cineclub Sassari, che quest’estate toccherà anche i centri di Villanova Monteleone, Bosa e Alghero.  L’Accademia ospiterà le sezioni Experimental e Videoart, ma sarà anche occasione di incontri e laboratori, il tutto a ingresso è gratuito. Si parte venerdì alle 16.00 con il workshop CreAttivati!  –  Sfrutta il tuo pensiero creativo, a cura della life coach Daniela Chessa. Un’occasione per esplorare e comprendere le dinamiche che si sviluppano nella nostra vita quando attiviamo il pensiero creativo. L’iscrizione è aperta a tutti.

Laureata in design industriale e oggi coach professionista, Daniela Chessa si occupa di formazione per singoli e per gruppi di lavoro, con focus sull’allenamento delle potenzialità personali. Tra gli obiettivi delle sue attività ci sono il miglioramento delle performance professionali, la gestione del tempo e la comunicazione efficace. Dalle 18.00 alle 20.00 la sala conferenze delle Belle Arti sarà teatro di proiezioni per le dieci opere finaliste della sezione Sperimentale. Lavori provenienti da Italia, Spagna, Argentina, Germania, Brasile e Francia.

Dalle 17.00 di sabato, saranno presentati i lavori della sezione School under18, cominciando da Pinocchio non dice bugie di Giovanni Bellotti, la storia del burattino più famoso del mondo che in questo caso è fatto di legno scuro. Costretto a scappare dalla guerra in Siria a bordo di una nave verso il Paese dei Balocchi, incontrerà persone che lo inganneranno con le loro bugie.

Quindi Giustino, uccellino coraggioso di Mena Solipano, che parla di un piccolo volatile che vive sul Vesuvio e si trova a sperimentare la tragedia dei roghi estivi. Mostri, nel quale Raffaella Trainello narra la storia di un pregiudizio: i bambini della quinta primaria scoprono che ogni sabato il loro fabbricato scolastico è chiuso e devono frequentare le lezioni nell’edificio della scuola Media. A concludere la carrellata School sarà La voce dentro urla di Claudio D’Avascio, capace di catapultare lo spettatore nei panni di una ragazza affetta da mutismo selettivo che, per comunicare, riesce a trovare un modo alternativo. Seguiranno le proiezioni in concorso per la sezione Videoart, provenienti da Canada, Germania, Norvegia, Belgio, Spagna, Francia e Italia. I vincitori delle due sezioni saranno proclamati in conclusione di serata.

 

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Giugno, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Luglio

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X