Sono stati momenti di puro terrore, quelli vissuti da Andrea Bocelli nella notte tra sabato 7 e domenica 8 luglio. Il celebre tenore si trovava nella sua dimora sul lungomare di Forte dei Marmi, in Toscana, quando ad un certo punto della notte alcuni malintenzionati hanno tentato di irrompere nell’abitazione.

Ladri in casa di Andrea Bocelli: tanta paura

andrea bocelli

I criminali hanno forzato il cancello della casa di Bocelli e si sono introdotti nel giardino. E’ stato a quel punto che è intervenuta la sorveglianza interna e ha messo in fuga il manipolo di rapinatori. A raccontare l’intera vicenda è lo stesso tenore italiano, che in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera conferma di aver avuto molta paura.

Erano circa le 2 di notte io ero da poco rientrato da Torre del Lago, dove mi trovavo per le prove del Festival Puccini, e in casa c’era molta gente, circa una ventina di persone, i miei figli, mia moglie e alcuni amici. Abbiamo sentito il vigilante urlare che erano entrate delle persone nella dependance“, le parole di Bocelli riportate dal Corriere della Sera.

Una guardia privata ha inseguito i rapinatori

La stessa versione viene fornita anche dalla moglie del tenore, Veronica Berti: “Erano in due, con dei passamontagna e manganelli; dicevano di avere delle pistole, ma noi non le abbiamo viste. C’è stata una colluttazione con il vigilante, poi sono scappati. Fuori c’era un’Audi e una terza persona che li attendeva“.

Probabilmente i ladri non si aspettavano la presenza della vigilanza interna. E’ stata proprio la colluttazione con una delle guardie private a far saltare il banco e a convincere i malintenzionati a darsi alla fuga. Un vigilante ha tentato anche di rincorrerli a piedi, ma la banda è salita su un’auto e per la guardia privata è stato impossibile proseguire. Nel frattempo, nonostante questo spiacevole episodio, Andrea Bocelli prosegue la sua attività artistica: il prossimo 26 ottobre uscirà il suo nuovo lavoro, dal titolo ““.