Connettiti a NewsCinema!

Festival

Bertolucci chiude il Bif&st: “Vi racconto la verità su quella scena tra Brando e Maria”

Pubblicato

:

L’edizione 2018 del Bif&st – Bari International Film Festival si è chiusa con la consegna a Bernardo Bertolucci del “Federico Fellini Platinum Award for Cinematic Excellence”, consegnato al regista de L’Ultimo Imperatore da Giuseppe Tornatore, suo grande ammiratore. La presenza di Bertolucci a Bari è coincisa con la presentazione in anteprima mondiale della nuova versione di Ultimo Tango a Parigi, restaurato dal Centro Sperimentale di Roma a partire dai negativi originali: un film che non ha ancora smesso di far discutere ad oltre 40 anni dalla sua uscita, come dimostrano le polemiche che si sono riaccese recentemente sulla celebre “scena del burro” con protagonisti Marlon Brando e Maria Schneider.

“Non credete alle notizie false che circolano in rete”, ha affermato Bertolucci. “Quello che si vede in quella scena non è altro che una simulazione fatta da attori bravissimi: non c’è stata nessuna violenza e Vittorio Storaro, il direttore della fotografia, che era alla macchina da presa in quel momento, può confermarlo”. Anzi, “Marlon Brando ha rappresentato quasi una figura paterna sul set di Ultimo Tango a Parigi”, ha spiegato il regista in conferenza stampa, “e la stessa Maria si sentiva protetta dalla sua presenza: quello fra i due è stato un rapporto molto buono ed armonioso”.

Tantissimi anche gli aneddoti che Bertolucci ha raccontato al pubblico barese sulla figura di Marlon Brando, capace di incutere timore anche solo attraverso il suo nome (Jean‑Pierre Léaud fece di tutto per non incontrarlo di persona durante le riprese di Ultimo Tango a Parigi). “All’inizio, per prenderlo un pochino in giro, Maria Schneider si presentava alle riprese con dei foglietti appiccicati sulla fronte con i dialoghi del film, perché Brando era famoso per non imparare mai le sue battute a memoria”, ha rivelato Bertolucci. “Nella scena in cui il suo personaggio parla davanti al cadavere di sua moglie, avevamo appeso ad un muro ben visibile una lavagnetta su cui lui aveva scritto alcune parti del suo monologo. Non tutto ciò che doveva dire, ma solo alcuni passaggi, come se volesse prendere solo determinate parole e da quelle ricostruire dentro sé il resto della scena”.

Sull’onda dei recenti scandali hollywoodiani, Bertolucci ha anche rivelato di aver mandato un sms a Pietro Scalia, storico montatore di Ridley Scott, non appena letta la notizia della sostituzione di Kevin Spacey dal film Tutti i soldi del mondo. “Ho provato vergogna per Scott. Malgrado il grosso potere contrattuale che ha con Hollywood, ha scelto di sottostare alla imposizione razzista su Spacey. Mi è venuta subito voglia di fare un film con Spacey”. Anche i dirigenti della Paramount, poco prima delle riprese di Ultimo Tango a Parigi, dissero a Bertolucci: “Marlon Brando non vale più nulla, è una vecchia carcassa”. Ma il regista, che ormai aveva già preso accordi con l’attore, si rivolse alla United Artist, dove accettarono come protagonista Brando. L’interprete americano era sparito dalle scene, ma in quei mesi aveva appena finito di girare un film (ancora ignoto al pubblico) che sarebbe poi passato alla storia con il nome de Il Padrino.

Studente presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Autore di diversi articoli pubblicati su mensili locali quali Bisceglie in Diretta e Il Biscegliese e siti d’informazione online locali e non. Ha collaborato con siti di informazione videoludica, come GameBack, GamesArmy e gamempire.it. Attualmente è redattore di Bisceglie24 e gestisce il blog cinematografico Strangerthancinema.it.

1 Commento

1 Commento

  1. renza tanini

    30 aprile 2018 at 08:43

    una sorpresa sentir parlare così bernardo bertolucci di kevin spacey e ridley scott ,per la sostituzione dell’attore nel film ”tutti i soldi del mondo” che io mi sono rifiutata di andare a vedere per le stesse motivazioni che lui adduce……finalmente ho trovato qualcuno che la pensa come me!!

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cinema

Giffoni Film Festival 2019, Evan Peters ospite speciale

Pubblicato

:

evan peters

Il 23 luglio l’attore Evan Peters incontrerà centinaia di giffoners durante la 49esima edizione del Giffoni Film Festival e riceverà il prestigioso Giffoni Experience AWARD.

Il giovane attore americano nel giro di pochi anni ha raggiunto una popolarità a livello mondiale, grazie ai suoi molteplici ruoli nella serie American Horror Story in Pose e per il ruolo del mutante Quicksilver nel franchise X-Men, con i film X-Men – Days of a future past,  X-Men Apocalypse e  X-Men – Dark Phoenix, in cui ha recitato accanto a star del calibro di Hugh Jackman, Michael Fassbender e Jennifer Lawrence. Vedremo l’attore prossimamente nel film di Unjoo Moon, I Am Woman.

Continua a leggere

Cinema

Erin Richards, la star di Gotham ospite al Filming Italy Sardegna Festival

Pubblicato

:

uyu

Erin Richards, l’attrice che interpreta Barbara Kean in Gotham, la serie tv basata sui personaggi DC Comics James Gordon e Bruce Wayne, è stata ospite della seconda edizione di Filming Italy Sardegna Festival, il festival dedicato al cinema e alla televisione ideato da Tiziana Rocca che si è svolto dal 13 al 16 giugno a Cagliari. Per l’occasione, Infinity ha presentato in anteprima al pubblico della manifestazione il settimo episodio della quinta stagione della serie.

“Sono davvero felice di essere stata ospite a Filming Italy Sardegna Festival – ha dichiaratoErin Richards. – E’ stato un vero onore per me ricevere un premio per Gotham in questa splendida location. Interpretare Barbara Kean è davvero stimolante perché è un personaggio che subisce moltissime evoluzioni: è stato come interpretare un nuovo personaggio in ogni stagione.” 

Nel settimo episodio di Gotham 5, Gordon lotta contro il tempo per scoprire la minaccia che rischia di porre fine ai colloqui sulla riunificazione di Gotham con la terraferma. Jeremiah ritorna e organizza una contorta ricostruzione dell’omicidio dei genitori di Bruce con l’aiuto di Jervis Tetch aka Il Cappellaio Matto. La quinta stagione di Gotham è disponibile su Infinity con un episodio a settimana.

Continua a leggere

Cinema

Sardinia Film Festival 2019, la XIV edizione si terrà dal 14 giugno al 7 luglio

Pubblicato

:

sff19 loc a3 tavola disegno 14286

L’Accademia delle Belle Arti Mario Sironi si prepara ad accogliere l’anteprima del Sardinia Film Festival 2019 per il 14 e 15 giugno. Sarà il primo assaggio di una ricchissima XIV edizione del Premio internazionale dedicato al cortometraggio cinematografico. Un’iniziativa organizzata dal Cineclub Sassari, che quest’estate toccherà anche i centri di Villanova Monteleone, Bosa e Alghero.  L’Accademia ospiterà le sezioni Experimental e Videoart, ma sarà anche occasione di incontri e laboratori, il tutto a ingresso è gratuito. Si parte venerdì alle 16.00 con il workshop CreAttivati!  –  Sfrutta il tuo pensiero creativo, a cura della life coach Daniela Chessa. Un’occasione per esplorare e comprendere le dinamiche che si sviluppano nella nostra vita quando attiviamo il pensiero creativo. L’iscrizione è aperta a tutti.

Laureata in design industriale e oggi coach professionista, Daniela Chessa si occupa di formazione per singoli e per gruppi di lavoro, con focus sull’allenamento delle potenzialità personali. Tra gli obiettivi delle sue attività ci sono il miglioramento delle performance professionali, la gestione del tempo e la comunicazione efficace. Dalle 18.00 alle 20.00 la sala conferenze delle Belle Arti sarà teatro di proiezioni per le dieci opere finaliste della sezione Sperimentale. Lavori provenienti da Italia, Spagna, Argentina, Germania, Brasile e Francia.

Dalle 17.00 di sabato, saranno presentati i lavori della sezione School under18, cominciando da Pinocchio non dice bugie di Giovanni Bellotti, la storia del burattino più famoso del mondo che in questo caso è fatto di legno scuro. Costretto a scappare dalla guerra in Siria a bordo di una nave verso il Paese dei Balocchi, incontrerà persone che lo inganneranno con le loro bugie.

Quindi Giustino, uccellino coraggioso di Mena Solipano, che parla di un piccolo volatile che vive sul Vesuvio e si trova a sperimentare la tragedia dei roghi estivi. Mostri, nel quale Raffaella Trainello narra la storia di un pregiudizio: i bambini della quinta primaria scoprono che ogni sabato il loro fabbricato scolastico è chiuso e devono frequentare le lezioni nell’edificio della scuola Media. A concludere la carrellata School sarà La voce dentro urla di Claudio D’Avascio, capace di catapultare lo spettatore nei panni di una ragazza affetta da mutismo selettivo che, per comunicare, riesce a trovare un modo alternativo. Seguiranno le proiezioni in concorso per la sezione Videoart, provenienti da Canada, Germania, Norvegia, Belgio, Spagna, Francia e Italia. I vincitori delle due sezioni saranno proclamati in conclusione di serata.

 

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Giugno, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Luglio

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X