Connect with us

Published

on

Il 9 novembre 2020, tra i film a disposizione da poter vedere questa sera in televisione vi segnaliamo: John Q, Olè, La preda perfetta, Shadowhunters – Città di ossa e Fast and Furious 8.

John Q

Il film drammatico John Q in onda alle 21.00 su IRIS. Diretto da Nick Cassavetes con Denzel Washington, Robert Duvall, Anne Heche, Ray Liotta, Ethan Suplee, Shawn Hatosy, Kimberly Elise, Eddie Griffin, David Thornton, James Woods, Keram Malicki-Sánchez, Daniel E. Smith, Kevin Connolly, Heather Wahlquist, Larissa Laskin, Martha Chaves, Laura Harring, Obba Babatundé, Troy Winbush, Paul Johansson, Dina Spybey e Troy Beyer.

John Quincy Archibald, un semplice operaio di fabbrica vive a Chicago con la propria famiglia, composta dalla moglie Denise e il figlio Mike. Gli Archibald stanno attraversando un difficile periodo finanziario a causa della crisi economica, ma nonostante ciò continuano a vivere serenamente. Tutto procede normalmente, finché un giorno il piccolo Mike ha un malore durante una partita di baseball.

Portato d’urgenza all’ospedale, il dottor Turner informa i genitori che il bambino ha una grave insufficienza cardiaca e l’unico modo per salvarlo è praticargli un trapianto di cuore.
Sfortunatamente, l’assicurazione sanitaria di John non può coprire le spese dell’intervento e i tentativi di mettere insieme la somma richiesta – oltre 250.000 dollari in contanti – risultano completamente vani.

Proprio mentre Mike sta per essere dimesso, condannando così il ragazzino a una sicura morte, il disperato John tenta un ultimo gesto estremo: armato di pistola, prende in ostaggio medici e pazienti del pronto soccorso, finché a suo figlio non verrà dato un nuovo cuore…

ole newscinema compressed

Olè

Il film commedia Olè in onda alle 21.00 su CINE 34. Diretto da Carlo Vanzina con Massimo Boldi, Vincenzo Salemme, Enzo Salvi, Daryl Hannah, Natalia Estrada, Francesca Lodo, Brigitta Boccoli, Armando De Razza e Niccolò Contrino.

In Spagna due professori del liceo classico, Archimede Formigoni e Salvatore Rondinella sono gli insegnanti incaricati dalla scuola per accompagnare in gita scolastica i loro studenti. Peccato che tra i due però non scorre buon sangue a causa di una rivalità amorosa, nata circa dieci anni prima; i due, infatti, erano entrambi innamorati della professoressa di disegno, Margherita.

Durante il viaggio verso la penisola iberica, si imbattono in uno dei genitori dell’alunno Ugo, diretto a Ibiza con la sua nuova fiamma, e in una classe femmine di una scuola americana. L’incontro con le studentesse è fatale per Ugo, che si innamora perdutamente della giovane Nicole Morrison, ma il ragazzo non è l’unico a sperare in un dolce legame Italia-Usa, perché anche la professoressa statunitense Maggie si accorge di provare qualcosa, tra l’altro ricambiato, per Archimede.

I due adulti, però, non sono abbastanza temerari da confidarsi i rispettivi sentimenti e così Sasà, più astuto del suo collega, si frappone tra la coppia, invitando Maggie a cena per conquistarla. La donna sembra colpita dall’entusiasmo italiano del professore, ma quando quest’ultimo commette una grossa gaffe, Maggie ritorna tra le braccia di Archimede, rivelandogli il suo amore per poi tornare in Italia insieme e convolare a nozze in quel di Venezia.

lapredaperfetta newscinema compressed

La preda perfetta

Il film d’azione e thriller La preda perfetta in onda alle 21.04 su Mediaset 20. Diretto da Scott Frank con Liam Neeson, Boyd Holbrook, Dan Stevens, Whitney Able, Stephanie Andujar, Marina Squerciati, Astro e Mark Consuelos.

Matt Scudder, un ex agente del dipartimento di polizia di New York dipendente dall’alcol. Dopo un incidente che gli è costato il distintivo, ora Matt lavora come investigatore privato senza licenza, operando al di fuori della legge. Un giorno, il detective viene avvicinato dal narcotrafficante Kenny Kristo.

Il criminale gli spiega la sua situazione: sua moglie è stata rapita, ma dopo aver pagato i soldi del riscatto, la donna è stata comunque brutalmente uccisa dai sequestratori. Ora Kenny vuole trovare i responsabili e vendicarsi, ma per farlo ha bisogno dell’aiuto di Matt, il quale con riluttanza accetta il caso. Durante le sue indagini, l’investigatore scopre che i rapitori che sta cercando sono degli efferati serial killer, esperti nell’individuare le loro vittime. Inizia così per il detective l’angosciante ricerca dei criminali, prima che possano compiere un altro delitto…

shadowhunter newscinema compressed

Shadowhunters – Città di ossa

Il film Shadowhunters – Città di ossa in onda alle 21.00 su IRIS. Diretto da Harald Zwart con Lily Collins, Jamie Campbell Bower, Lena Headey, Jonathan Rhys Meyers, Robert Sheehan, Kevin Zegers, Jared Harris, Kevin Durand, Jemima West, Godfrey Gao, CCH Pounder e Robert Maillet.

Clairy Fray è un’adolescente newyorkese che sogna di diventare un’affermata artista e passa le sue giornate con l’amico di sempre, il goffo Simon Lewis. Una sera, Clairy si diverte in un locale quando assiste a una scena surreale, di cui sembra essere l’unica testimone. Da quel momento la vita di Clairy cambia poiché scopre l’esistenza degli Shadowhunters, guardiani sovrannaturali che proteggono il mondo dai demoni che lo infestano.

Ma non tutti sono buoni: il crudele Valentine ha rapito sua madre Jocelyn che, molti anni prima era fuggita dai suoi simili, nascondendo la preziosa Coppa Mortale. Catapultata in un mondo che credeva esistere solo nelle leggende, Clary dovrà accettare il suo destino e scoprirà la verità sul suo passato. Nell’Istituto, la giovane farà amicizia con Isabella, Alec e Jace per il quale inizierà a provare sentimenti molto profondi.

Clary metterà tutta sé stessa nell’addestramento, per poter trovare sua madre prima che sia troppo tardi, contando sull’aiuto del carismatico e potente stregone Magnus Bane. La ricerca disperata della Coppa e l’amore che la ragazza inizia a provare per Jace, tuttavia, saranno improvvisamente frenati dall’incredibile rivelazione di Valentine. Lo spietato uomo, che mira a estendere il suo dominio sul mondo nascosto, conosce molte cose del suo passato che potrebbero far dubitare Clary di tutte le persone che le sono sempre state fedeli.

fast and furious 8 newscinema compressed

Fast and Furious 8

Il film d’azione Fast and Furious 8 in onda alle 21.18 su Italia Uno. Diretto da F. Gary Gray con Vin Diesel, Jason Statham, Dwayne Johnson, Scott Eastwood, Helen Mirren, Charlize Theron, Kurt Russell, Eva Mendes, Elsa Pataky, Lucas Black, Michelle Rodriguez, Kristofer Hivju, Tyrese Gibson e Ludacris.

Dopo aver consegnato Deckard Shaw alla giustizia, Letty ha finalmente recuperato la memoria e può godersi la luna di miele a Cuba con Dominic Toretto. Qui, dopo essersi guadagnato la stima di un racer locale, Dom viene contattato dalla misteriosa Chiper. La donna ha preso in ostaggio l’ex fiamma di Toretto, Elena Neves e il figlio nato dalla loro reazione e pretende che Dom l’aiuti con i suoi loschi piani, se vuole salvar loro la vita.

Nel frattempo Luke Hobbs chiede alla squadra di piloti e a Toretto di aiutarlo a recuperare un potente ordigno. Costretto a seguire la volontà di Chiper, tuttavia, Dom tradisce il team e ruba la bomba per consegnarla alla donna. Accusato ingiustamente di complicità dal momento che Dom è sparito a seguito del furto, Hobbs viene messo in carcere dove incontrerà Shaw. Nonostante le proteste, Frank Pretty ha intenzione di far evadere Hobbs e Shaw per poter sconfiggere Chiper.

Così, fuori dalle sbarre, i due acerrimi nemici sono costretti a collaborare per liberare Dom dal giogo della perfida donna e impedirle di utilizzare il sistema informatico ideato dell’hacker Megan Ramsey. Nel frattempo Chiper costringe Dom ad allontanare Letty e a recarsi a New York per rubare un ordigno nucleare, che vorrebbe utilizzare per colpire la base di un gruppo di separatisti ceceni. Proprio quando il sanguinoso progetto di Chiper sta per essere portato a termine, Shaw e Hobbs fanno irruzione sull’aereo della terrorista e ingaggiano una lotta contro il tempo per salvare il mondo e il team di Toretto.

Il mio amore più grande?! Il cinema. Passione che ho voluto approfondire all’università, conseguendo la laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale a Salerno. I miei registi preferiti: Stanley Kubrick, Quentin Tarantino e Mario Monicelli. I film di Ferzan Ozpetek e le serie tv turche sono il mio punto debole.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News

Top Gun 3 ancora non è confermato, ma già fa tendenza per una bizzarra ragione reale

Published

on

By

top gun 3

Tom Cruise – Foto: Ansa

Mentre il pubblico attende di sapere se ci sarà un terzo film, Top Gun 3 ha iniziato a fare tendenza negli Stati Uniti per una bizzarra ragione reale.

Prodotto da Jerry Bruckheimer, il franchise d’azione Top Gun è interpretato da Tom Cruise nei panni di Pete Maverick, un aviatore della marina militare che prima cerca di distinguersi come primo candidato alla Navy Fighter Weapons School, prima di tornare in seguito per addestrare un nuovo giovane gruppo di laureati per una pericolosa missione speciale.

Mentre il primo film è stato solo un successo commerciale, Top Gun: Maverick è diventato un successo critico e finanziario, stabilendo il record per il film di maggior incasso di Cruise con quasi $ 1,5 miliardi, portando a chiedersi se verrà annunciato un terzo film.

Top Gun 3 dai conflitti Usa e Cina

Con le recenti tensioni tra i due paesi, USA e Cina, dopo che è uno dei palloni spia del paese asiatico è stato visto volare attraverso gli Stati Uniti, e alla fine ha sparato alla nave vicino a Myrtle Beach, nella Carolina del Sud.

Dopo l’esplosione, i social media sono stati inondati di reazioni all’incidente, con il risultato che Top Gun 3 ha fatto tendenza online poiché molti hanno tracciato parallelismi tra il franchise militare guidato da Tom Cruise e la questione politica della vita reale. Dai un’occhiata ad alcuni dei post qui sotto:

Niente geopolitica

Il regista di Top Gun Maverick, Joseph Kosinski ha precedentemente indicato che non volevano che la storia originale né quella del sequel riguardassero la geopolitica.

Invece il regista ha ritenuto che entrambi i film fossero più incentrati sulla “competizione” tra i suoi vari personaggi, ambientati nella stessa vena del genere sportivo.

Tom Cruise in Top Gun

Tom Cruise in Top Gun Maverick – Foto: NewsCinema.it

L’altro motivo principale per cui Top Gun: Maverick non ha un grande cattivo, secondo Kosinski, è che con il mondo in continua evoluzione, volevano assicurarsi che Top Gun: Maverick potesse sembrare senza tempo per il pubblico che lo avrebbe visto più in avanti, tra decenni.

Mentre alcuni film di guerra rimarranno alla dura realtà delle rispettive guerre, quelli simili a Top Gun potrebbero avere problemi a sentirsi datati.

L’incidente durante le riprese

È interessante notare, tuttavia, che nonostante i loro migliori sforzi, Top Gun: Maverick ha quasi creato un incidente internazionale durante le riprese della sequenza iniziale di Darkstar, mentre i satelliti di altri paesi si sono spostati in posizione sopra la China Lake Naval Air Station e hanno scattato foto dello scramjet ipersonico del film.

Con i primi due film che mantengono i loro cattivi in gran parte ambigui, sarà interessante vedere se un potenziale Top Gun 3 manterrà questa formula, o se guarderà verso una politica moderna.

Continue Reading

News

Inside: trama, cast e trailer del film con Willem Dafoe

Published

on

inside

Willem Dafoe in una scena di Inside

Diretto da Vasilis Katsoupis e interpretato da Willem Dafoe, Inside è nel programma della 73esima edizione della Berlinale. Panorama è la sezione scelta per presentarlo. La trama è incentrata su una rapina andata a male e sulle conseguenze.

Interessante il punto di partenza, per un’opera che si piazza a metà strada tra il crime e il film drammatico. A fare da sfondo alle vicende di Nemo (Dafoe), la suggestiva e riconoscibilissima Grande Mela, New York per i profani.

inside

Una scena del film

Inside segna il debutto, dietro la macchina da presa, in un film di finzione, per il regista greco, divenuto celebre con il documentario O filos mou o Larry Gus.

Per la realizzazione dell’opera, i produttori, Giorgos Karnavas, Marcos Kantis e Dries Phlypo, hanno ricevuto il sostegno di Eurimages.

Sarà presentato in anteprima mondiale al 73esimo Festival Internazionale del Cinema di Berlino. La release nelle sale statunitensi è prevista per il 17 marzo 2023, distribuito dalla Focus Features. La Universal Pictures International si occuperà invece di portarlo nel resto del mondo (e presumibilmente anche in Italia).

Inside | La trama del film

Al centro del film – basato su una storia originale scritta dallo stesso Vasilis Katsoupis e scenggiato da Ben Hopkins – troviamo Nemo. L’uomo è un rinomato e abilissimo ladro di opere d’arte.

In seguito a un colpo andato male, Nemo si ritrova intrappolato all’interno di un suggestivo attico, situato niente meno che a New York. A fargli compagnia, tutto ciò che è sempre stato nelle sue mire espansionistiche: capolavori senza prezzo e senza tempo.

Ma la sua sopravvivenza dipenderà dal suo ingegno e avrà i minuti contati. Inside si rivela così un thriller psicologico dall’alto tasso di adrenalina e dallo stile accattivante.

Inside | Il cast del film

A guidare il cast, un nome che è una garanzia: Willem Dafoe. Dopo aver preso parte a pellicole di alto gradimento, quali The Northman, Nightmare Alley Dead for a dollar, è infatti lui a prestare il volto al protagonista, Nemo.

Al suo fianco, troviamo attori europei più o meno noti in Italia, a partire da Gene Bervoets (F*** you very, very much), Eliza Stuyck (In Vlaamse Velden), Josia Krug (Damaged Goods).

Inside | Il trailer del film

Il trailer di Inside promette già numerosi colpi di scena e una sana dose di suspence. Il protagonista, interpretato da Willem Dafoe, dovrà vedersela con una trappola in piena regola e scoprire il modo per uscire. Prima che sia troppo tardi.


Continue Reading

News

Suzume: trama, trailer e curiosità sul film d’animazione

Published

on

suzume

Una scena di Suzume di Mankoto Shinkai

Diretto da Makoto Shinkai e in concorso al 73esimo Festival Internazionale del Cinema di Berlino, Suzume riporta il cinema d’animazione in gara nella prestigiosa kermesse. Erano più di vent’anni che non succedeva: l’ultima volta Hayao Miyazaki aveva vinto l’Orso d’Oro con La città incantata.

Sono trascorsi, per l’esattezza, ventuno anni da quando, nel 2002, il cinema di animazione per la prima volta veniva ammesso a gareggiare alla Berlinale. L’opera in questione era niente meno che quel capolavoro de La città incantata di Hayao Miyazaki. E ancora, per la prima volta, non solo l’Orso d’Oro andò a un film d’animazione, ma a uno giapponese.

suzume

Una scena di Suzume

Ecco allora che, la notizia dell’entrata in selezione ufficiale di un titolo quale Suzume, non può che creare grandi aspettative. Makoto Shinkai ha già riscosso ampio successo con il suo debutto, Your Name. Il regista è atteso sul red carpet della Berlinale, insieme al produttore Genki Kawamura e alla doppiatrice del personaggio principale, Nanoka Hara.

Suzume è uscito nelle sale nipponiche nel novembre 2022, ma ancora non è chiaro come e se verrà distribuito nel resto del mondo. Sappiamo solo che la distribuzione internazionale è stata affidata alla piattaforma streaming Crunchyroll, in collaborazione con Pictures Entertainment, Wild Bunch International e Eurozoom.

Per chi avesse poca dimestichezza con il cinema d’animazione giapponese, basti pensare che Shinkai è, da molti, considerato il legittimo erede di Miyazaki. Le sue opere sono, infatti, piene di anima e poesia.

Suzume | La trama

Prendendo spunto da un evento tragico, realmente avvenuto anni prima in Giappone, la pellicola racconta la storia di Suzume. La protagonista è una diciassettenne, che vive in un piccolo paese della regione di Kyūshū, nel sud del Giappone. Il giorno in cui incontra, casualmente, Souta, un ragazzo alla ricerca di una porta, le cose per la giovane cambiano.

suzume

Una scena di Suzume

Suzume decide infatti di partire, insieme a lui, finendo nel cuore delle montagne. È lì che i due scovano una misteriosa porta. Lei ne viene subito attratta, come se fosse in azione una forza sovrannaturale. Al solo avvicinare la mano al pomello, Suzume si ritrova catapultata dentro alla porta.

Così facendo, si aprono in tutto il Giappone, nel medesimo istante in cui avvengono calamità naturali, le cosiddette “porte del disastro”.

Suzume | Il trailer

Sin dal trailer, appaiono evidenti le influenze e i rimandi a un certo tipo di cinema e di poetica. Il clima post apocalittico che emerge, a un certo punto, pare sia una conseguenza della pandemia. Stando a quanto dichiarato dai realizzatori del film, il lockdown – e tutto ciò che ha caratterizzato gli ultimi anni della nostra esistenza – ha inevitabilmente condizionato la storia e la sceneggiatura.

Meraviglia e magia appaiono tratti distintivi del progetto, arricchito da una colonna sonora potente ed emozionante, curata dalla band Radwimps e dal compositore Kazuma Jinnouchi. Inoltre non è da sottovalutare la collaborazione con la cantante di TikTok, Toaka, interprete del brano Suzume.


Continue Reading

iscriviti al nostro canale YouTube

Facebook

Recensioni

Popolari