Connect with us

M2 Pictures

Published

on

Nata nel novembre 2010 dalla passione per il cinema di Rudolph Gentile e Marco Dell’Utri, M2 Pictures è una giovane e apprezzata società di distribuzione cinematografica indipendente attiva in ogni segmento della catena di sfruttamento del prodotto filmico, dall’acquisizione dei diritti alla distribuzione attraverso i vari canali (Cinema, Pay TV, Home Video, New Media, Free TV).La solida esperienza pregressa nel settore dell’entertainment maturata dai due soci fondatori tra il 2003 e il 2006 alla guida della Moviemax, ha portato M2 Pictures a stabilire in breve tempo una stretta rete di rapporti con società di produzione e distribuzione in tutto il mondo. I film M2 Pictures toccano tutti i generi cinematografici, trovando nel grande intrattenimento il minimo comune denominatore. La strategia di selezione dei titoli mira a individuare prodotti che siano d’appeal per il pubblico, puntando su registi e cast di livello internazionale, oltre che su concept originali e innovativi. Molti dei film distribuiti in questi anni si sono imposti sul mercato: da thriller come La Frode ed Effetti Collaterali, a veri e propri casi cinematografici come l’horror Quella Casa Nel Bosco e il drama Noi Siamo Infinito, diventati presto dei veri e propri cult, fino ad arrivare agli ultimi due capitoli della saga di film di ballo di maggior successo al mondo, Step Up 4 Revolution e Step Up All In.

Advertisement

Recensioni

“Licorice Pizza” | Il nuovo gioiello firmato Paul Thomas Anderson

Published

on

Licorice Pizza
Review 0
5 Punteggio
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora

Tra i titoli più attesi della prossima stagione cinematografica, Licorice Pizza – in uscita il 17 marzo con Eagle Pictures – riporta in scena un grandissimo autore quale Paul Thomas Anderson. Sebbene la release italiana del film sia stata spostata a marzo, per via della situazione sanitaria d’emergenza, negli States ha già riscosso ampi consensi da parte di pubblico e critica.

Leggi anche: Paul Thomas Anderson intervista Scorsese per The Wolf of Wall Street

Licorice Pizza | La trama del nuovo film di Paul Thomas Anderson

Gary Valentine (lo straordinario Cooper Hoffman) ha 15 anni e uno spirito così intraprendente che resistergli è impossibile. Lo sa bene Alana (Alana Haim), 25 anni, figlia minore di una famiglia ebraica, addetta al look degli studenti durante le foto per gli annuari. Tra i due scatta un’amicizia venata di romanticismo, complice la cotta che Gary si è preso per Alana.

Alana Haim e Cooper Hoffman nei panni di Alana e Gary

Ovviamente, la differenza d’età impedisce alla giovane di lasciarsi andare, sebbene in Gary veda qualcosa di più rispetto agli uomini che la circondano. Lui è sicuro di sè, sa cosa vuole e rischia tutto pur di ottenerla. Così facendo la trascina nella sua vita, le fa conoscere la madre (Mary Elizabeth Ellis), il fratello Greg (Milo Herschlag) e gli amici, coinvolgendola nelle varie imprese che rocambolescamente mette su.

Gli anni Settanta tra omaggi e rimandi appassionati

A distanza di 5 anni dal ben differente Il filo nascosto, Paul Thomas Anderson torna a sedere in cabina di regia e confeziona un vero e proprio gioiello. Sarà l’ambientazione – siamo nella San Fernando Valley del 1973 – sarà la vena romantica che percorre la trama, la spettacolare colonna sonora o le sorprendenti prove attoriali, fatto sta che Licorice Pizza colpisce al cuore.

L’apertura tra i corridoi del liceo trasporta immediatamente e magicamente in un’epoca come gli anni Settanta, così ricca di suggestioni e di energia. Se ne respirano i profumi, si gode dei colori e degli stili che li caratterizzavano. Se la storia di Gary e Alana sembra scritta nelle stelle, tutto ciò che gravita loro intorno sa di reale. Nel corso della narrazione, il cineasta statunitense dissemina omaggi e rimandi a un periodo che deve stargli particolarmente a cuore.

Bradley Cooper, Cooper Hoffman e Alana Haim in una scena del film

La passione e la cura messe nei dettagli hanno convinto anche personalità quali Sean Penn e Bradley Cooper a interpretare figure a dir poco memorabili. L’autoironia diventa la chiave per divertire e raccontare, andando a impreziosire un progetto già di per sè estremamente valevole.

Leggi anche: 5 stoner movies da rivedere

Showbusiness e romanticismo

Il mondo dello showbusiness viene posto sotto la lente d’ingrandimento in varie occasioni, giustificato dal fatto che Gary proviene in qualche modo da lì. Sbirciare dietro le quinte, senza giudizi nè forzature, rientra nell’ottica di tracciare un quadro completo e sfaccettato in cui inserire personaggi umani, vivi e vibranti. Da tale punto di vista, gli interpreti fanno un lavoro eccezionale.

Pur non essendo dei veterani del mestiere, Hoffman e la Haim funzionano alla perfezione. I loro Gary e Alana somigliano a due calamite che si attraggono per tutta la durata del film, e la sintonia tra i due è tangibile e preziosa. Molte scelte registiche aiutano nel sottolinearla e nel solleticare le emozioni del pubblico.

Continue Reading

Cinema

Addio a Gaspard Ulliel | l’attore francese morto a 37 anni in un tragico incidente

Published

on

L’attore francese Gaspard Ulliel è morto all’età di 37 anni a causa di un incidente sciistico avvenuto sulle piste di Rosières, nell’Alta Loira. La notizia, che ha sconvolto il mondo del cinema, è stata confermata dalla sua famiglia attraverso un comunicato alla Agence France-Presse.

Fatale incidente sciistico per Gaspard Ulliel

Stando a quanto si apprende dalle prime, frammentarie, ricostruzioni, l’incidente sarebbe avvenuto nella giornata di ieri, martedì 18 gennaio, poco prima delle 16. Immediati, ma purtroppo inutili, i soccorsi dopo l’incidente. L’attore era stato subito trasportato in elicottero presso l’ospedale universitario di Grenoble dopo lo scontro con un altro sciatore. Stando alle testimonianze e allo stesso rapporto della gendarmeria, le condizioni dell’attore erano apparse subito critiche. 

Gaspard Ulliel è uno dei volti più noti del cinema francese, scelto da Xavier Dolan per lo struggente ruolo di Louis-Jean in È solo la fine del mondo, quello di uno scrittore malato terminale che decide di tornare nel suo paese natale e rivedere la propria famiglia dopo dodici anni di lontananza con l’intenzione di dire loro addio. L’interpretazione nel film di Dolan gli valse il premio César (il corrispettivo francese del David di Donatello) come miglior attore protagonista (dopo averlo vinto nel 2005 come migliore giovane promessa maschile con il film Una lunga domenica di passioni). Ulliel ha anche impersonato un giovane Hannibal Lecter nel film del 2007 diretto da Peter Webber.

Da poco aveva terminato le riprese della serie Marvel dedicata al personaggio di Moon Knight, in cui ha ricoperto il ruolo dell’antagonista: Midnight Man. Sarà pertanto la prima opera postuma dell’attore francese ad essere distribuita a marzo su Disney+.

Continue Reading

Can Yaman

Viola come il mare | le novità sulla fiction con Can Yaman e Francesca Chillemi

Published

on

Secondo i palinsesti Mediaset presentati lo scorso 26 novembre, per Mediaset il 2022 sarà un grande anno, grazie all’inserimento di diverse fiction che faranno parlare il pubblico e i social nel corso dei mesi. A spiccare su tutte c’è l’attesissima serie tv Viola come il mare diretta da Francesco Vicario e prodotta dalla Lux Vide. Basti pensare che sono bastate pochissime sequenze mostrate in anteprima lo scorso sabato durante il people show C’è Posta Per Te (con ospite Can Yaman) per mandare in visibilio il pubblico.

Prevista per i primi giorni di marzo su Canale5 in prima serata, la fiction è stata adattata dalla sceneggiatrice Silvia Leuzzi (DOC – Nelle tue mani) secondo il romanzo Conosci l’estate della scrittrice Simona Tanzini edito da Sellerio Editore. Ora non ci resta che scoprire insieme quali sono le curiosità riguardanti la realizzazione delle riprese della serie tv composta da 12 episodi e delle durata di circa 50 minuti.

Can Yaman nei panni dell’ispettore Francesco Demir in Viola come il mare

Dov’è stata girata la fiction Viola come il mare?

Nei mesi scorsi, tenendo sempre alta l’attenzione e i protocolli a causa dell’emergenza Covid, il cast e la troupe si è divisa tra gli studi della Lux Vide di Formello per girare le scene interne previste dalla sceneggiature. Successivamente, tutto il team della Lux Vide si è diviso tra il centro e il sud Italia.

La prima tappa è stata Palermo, toccata nel mese di ottobre dello scorso anno. La città barocca ha ospitato per molte settimane, è stata anche al centro di notizie e testimonianze social, per l’arrivo in città dell’attore turco Can Yaman, particolarmente apprezzato dalle fan siciliane di tutte le età.

Nelle ultime settimane, a godere della presenza del cast è stata la città di Civita Castellana, in provincia di Viterbo. Nonostante il set blindatissimo, per rispettare la scaletta delle riprese ed evitare stop improvvisi magari causata da contagi da coronavirus, i cittadini hanno saputo far sentire il calore e l’affetto agli attori mantenendo le distanze e portando rispetto per il loro lavoro. Tra qualche giorno, la troupe dovrebbe tornare a Palermo per concludere le riprese definitivamente della fiction.

Leggi anche: Can Yaman sarà Sandokan nel progetto internazionale della Lux Vide

Can Yaman e Francesca Chillemi

La sinossi ufficiale di Viola come il mare

Viola Vitale (Francesca Chillemi) donna bellissima e attraente, che si è sempre occupata di comunicazione di moda, si trasferisce da Parigi a Palermo, armata di ottimismo e fiducia, per cercare il padre che non ha mai conosciuto.

Qui Viola comincia a lavorare per un redazione web come giornalista di cronaca nera e a collaborare con l’ispettore Francesco Demir (Can Yaman), un uomo affascinante e seduttivo, con un grande talento investigativo ma una scarsa fiducia nel genere umano… esattamente al contrario di Viola. Intuitivo sul lavoro, ma anche impulsivo e refrattario alle regole.

I due lavoreranno fianco a fianco sui casi di omicidio, lei come giornalista, lui come poliziotto. All’inizio con grande difficoltà, su fronti opposti, con il tempo imparando a collaborare. Anche perché Viola può contare su una dote particolare, la sinestesia.

Leggi anche: Can Yaman | protagonista della serie Viola come il mare per la Lux Vide

Giovanni Nasta, Francesca Chillemi e Can Yaman durante le riprese della serie tv Viola come il mare

Il cast della serie tv

Dopo aver conquistato il pubblico con la brevissima partecipazione nella serie Che Dio ci Aiuti 6, gli spettatori di Canale5 avranno modo di vedere nuovamente Francesca Chillemi e Can Yaman, come partner di scena. Tra l’altro per l’attore turco sarà un vero e proprio banco di prova o magari fuoco di iniziazione, verso la recitazione in lingua italiana. Che sia la prima di tante occasioni? Solo il tempo può dirlo.

Come anticipato poc’anzi, i personaggi interpretati da Can Yaman e Francesca Chillemi, divideranno la scena con diversi attori e attrici noti soprattutto nel mondo delle serie tv. Secondo le ultime indiscrezioni, il pubblico avrà modo di conoscerli dal mese di marzo in prima serata su Canale 5

A comporre il cast di Viola come il mare ci sarà Kyshan Wilson nel ruolo di Farah; Romano Reggiani nei panni di Raniero Sammartano; a seguire Simona Cavallari come Claudia Forensi. E ancora, Chiara Tron nel ruolo di Tamara; Giovanni Nasta nei panni di Turi D’Agata; David Coco come Santo Buscemi ed infine Mario Scerbo nel ruolo di Alex.

Continue Reading
Advertisement

Iscriviti al canale Youtube MADROG CINEMA

Facebook

Recensioni

Popolari