Edoardo Natoli, classe 1983, è un giovane attore italiano che molti avranno visto in fiction di successo come Raccontami o al cinema in Troppo amore di Liliana Cavani e Romanzo di una strage di Marco Tullio Giordana. L’interesse e la passione per le arti visive lo hanno portato alla sperimentazione e a nuovi contesti creativi, come l’animazione. Infatti alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia di quest’anno, all’interno della sezione Giornate degli Autori , è stato presentato il suo cortometraggio Secchi, realizzato in due anni con l’utilizzo della tecnica della stop motion.

Con ben 4889 fotografie scattate con una CANON EOS 5D, Natoli ha raccontato la simpatica storia di Gianenzo, 11 anni, che si classifica al primo posto juniores di scacchi, di disegno, di canto, aritmetica, solfeggio, chimica e pianoforte, mantenendo la reputazione di primo della classe. Deve però sempre tenere a bada i nemici Luigifausta e Pancraziomaria, pronti a rubargli il primato in qualsiasi momento. Cosa accadrà all’esame di quinta elementare che si avvicina e cosa deciderà la perfida maestra Frangese? Abbiamo incontrato Edoardo Natoli a Venezia e sentite cosa ci ha raccontato del suo lavoro e dei suoi prossimi progetti.

INTERVISTA

Enhanced by Zemanta