Connect with us

Cinema

Venezia 78: Alle Giornate degli Autori Virginie Efira è Madeleine Collins

Published

on

Presentato alle Giornate degli Autori 2021, Madeleine Collins si piazza probabilmenente tra i titoli piu interessanti di questa 78esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.

Madeleine Collins | La doppia vita di una donna spezzata

La protagonista – una grandissima Virginie Efira – interpreta una donna dalla doppia vita, tra la Francia e la Svizzera. Da un lato, infatti, si prende cura della piccola Nin e vive con il padre di quest’ultima, Abdel (Quim Gutierrez). Dall’altro, è sposata con Melvil (Bruno Salomone) e ha due figli adolescenti. Dietro questa esistenza alquanto particolare si nasconde una ferita profonda e pericolosa per le conseguenze che porterà.

Leggi anche: Venezia 78: Last Night in Soho, la recensione del film

La pellicola diretta da Antoine Barraud mette in scena una figura femminile dalle molte sfumature. In realtà, nel corso delle quasi due ore di durata, Madeleine Collins ne esibisce almeno un paio di esempi di madri e donne, evidentemente agli antipodi.

Madeleine Collins | Madri a confronto

Judith (Efira) mostra un lato materno tenero e affettuoso, nei confronti di Nin. Il suo modo di tenerla tra le braccia, di accarezzarle i capelli, di consolarla ha dell’innato e naturale. Diverso e, in qualche modo, atipico, risulta il comportamento di sua madre Patty (Jacqueline Bisset), sempre algida e spigolosa quando si rivolge alla figlia.

Ma entrambe sono mosse da qualcosa che riguarda il loro passato, e che le spinge in una direzione piuttosto che in un’altra. Nessuna delle due completamente sana, ma questo si scoprirà solo sul finale.

Madeleine Collins gioca con quest’aura di mistero, riuscendo a creare un’atmosfera di tensione che permette allo spettatore di entrare nel vivo delle vicende. Sebbene per buona parte della storia si arrivi a delle conclusioni fallaci. Per non svelare troppo e rovinare l’effetto, si consiglia di fare attenzione al suggestivo incipit.

La forza del progetto sta nella protagonista

La forza del progetto è tutta riposta nella sua protagonista, che muove, in un certo senso, i fili di tutti coloro le gravitano intorno. Senza cattiveria o doppi fini, ma seguendo solo il suo istinto, inevitabilmente intaccato da ciò che le è accaduto, la donna trascina i suoi cari in una situazione sempre più gravosa e difficile.

La narrazione cresce d’intensità man mano che i nodi salgono al pettine. Ma non è possibile dare un giudizio, prendere una posizione, perché quello che la vita riserva a ciascuno di noi a volte mette a dura prova e non sempre se ne esce intatti.

Leggi anche: Venezia 78: Mona Lisa and the Blood Moon, il fantasy psichedelico che ci ha conquistato

Madeleine Collins spinge così a riflettere, a immaginare, a sentire. Sfiorando i canoni del thriller, affascina e cattura lo spettatore dal primo all’ultimo minuto. Forte anche di un cast eccezionale e di una colonna sonora emozionante, il film appartiene a quel nuovo cinema francese, capace di omaggiare i suoi capolavori e tentare strade differenti.

Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Backstage e Curiosità

Uncharted: un video delle scene di stunt più spettacolari del film

Published

on

Il 17 Febbraio arriva al cinema Uncharted, il film ispirato all’omonimo videogioco diretto da Ruben Fleischer con Tom Holland. Qui sotto potete gustarvi un video speciale che porta dietro le quinte del film con intervista a Tom Holland e immagini delle scene di stunt più spettacolari realizzate durante le riprese.

Uncharted, la sinossi del film

Basato su una delle serie di videogiochi più vendute e acclamate dalla critica, Uncharted presenta al pubblico il giovane e furbo Nathan Drake (Tom Holland) nella sua prima avventura alla ricerca del tesoro con l’arguto partner Victor “Sully” Sullivan (Mark Wahlberg). In un’epica avventura piena di azione che attraversa il mondo intero, i due protagonisti partono alla pericolosa ricerca del “più grande tesoro mai trovato”, inseguendo indizi che potrebbero condurli al fratello di Nathan, scomparso da tempo.

Iscriviti al nostro canale YouTube cliccando qui: MadRog Cinema

Continue Reading

Cinema

Bob’s Burgers – Il film: Il primo trailer italiano è arrivato!

Published

on

Bob’s Burgers – Il Film, la nuova avventura d’animazione comedy per il grande schermo, basata sull’omonima sitcom animata per la TV pluripremiata agli Emmy® e agli Annie® Award, arriverà il 25 maggio nelle sale italiane.

Bob’s Burgers – Il Film è diretto da Bernard Derriman e co-diretto da Loren Bouchard. La sceneggiatura è firmata da Loren Bouchard e Nora Smith. Il film è prodotto da Loren Bouchard, Nora Smith e Janelle Momary.

Bob’s Burgers: la sinossi ufficiale

La storia ha inizio quando una conduttura dell’acqua rotta crea un’enorme voragine proprio di fronte a Bob’s Burgers, bloccando l’ingresso per un tempo indefinito e rovinando i piani dei Belcher per l’estate.

Mentre Bob e Linda faticano per tenere a galla l’attività, i ragazzi cercano di risolvere un mistero che potrebbe salvare il ristorante di famiglia. Quando i pericoli aumentano, i Belcher si aiutano a vicenda per trovare la speranza e lottano per tornare al loro posto dietro al bancone.

Iscriviti al nostro canale youtube: MadRog Cinema

Continue Reading

Cinema

Addio a Gaspard Ulliel | l’attore francese morto a 37 anni in un tragico incidente

Published

on

L’attore francese Gaspard Ulliel è morto all’età di 37 anni a causa di un incidente sciistico avvenuto sulle piste di Rosières, nell’Alta Loira. La notizia, che ha sconvolto il mondo del cinema, è stata confermata dalla sua famiglia attraverso un comunicato alla Agence France-Presse.

Fatale incidente sciistico per Gaspard Ulliel

Stando a quanto si apprende dalle prime, frammentarie, ricostruzioni, l’incidente sarebbe avvenuto nella giornata di ieri, martedì 18 gennaio, poco prima delle 16. Immediati, ma purtroppo inutili, i soccorsi dopo l’incidente. L’attore era stato subito trasportato in elicottero presso l’ospedale universitario di Grenoble dopo lo scontro con un altro sciatore. Stando alle testimonianze e allo stesso rapporto della gendarmeria, le condizioni dell’attore erano apparse subito critiche. 

Gaspard Ulliel è uno dei volti più noti del cinema francese, scelto da Xavier Dolan per lo struggente ruolo di Louis-Jean in È solo la fine del mondo, quello di uno scrittore malato terminale che decide di tornare nel suo paese natale e rivedere la propria famiglia dopo dodici anni di lontananza con l’intenzione di dire loro addio. L’interpretazione nel film di Dolan gli valse il premio César (il corrispettivo francese del David di Donatello) come miglior attore protagonista (dopo averlo vinto nel 2005 come migliore giovane promessa maschile con il film Una lunga domenica di passioni). Ulliel ha anche impersonato un giovane Hannibal Lecter nel film del 2007 diretto da Peter Webber.

Da poco aveva terminato le riprese della serie Marvel dedicata al personaggio di Moon Knight, in cui ha ricoperto il ruolo dell’antagonista: Midnight Man. Sarà pertanto la prima opera postuma dell’attore francese ad essere distribuita a marzo su Disney+.

Continue Reading
Advertisement

Iscriviti al canale Youtube MADROG CINEMA

Facebook

Recensioni

Popolari