Connettiti a NewsCinema!

Serie tv

Patriot, la recensione della nuova serie tv Amazon Studios

Pubblicato

:

Presentata in anteprima alla Berlinale 2017, Patriot è la nuova produzione Amazon Studios, in arrivo anche nel nostro Paese dal prossimo 24 febbraio. Da un’ idea di Steven Conrad, la serie è un cinico mix intelligentemente dosato di cronaca politica, umorismo nero e intrighi internazionali, che fa proprio dello stacco fra contesto serioso e situazioni demenziali il suo punto di forza. Le prime due puntate vedono John Tavner, agente segreto con la passione per la musica folk, impegnato in una missione sotto copertura come impiegato per trasferire un importante carico di denaro da un luogo ad un altro, con la necessità di non insospettire i suoi nuovi colleghi e datori di lavoro.

Pur prendendo spunto dalle reali complicazioni iraniane, in materia di armi nucleari e rapporti esteri, si nota come Conrad in realtà ami la finzione narrativa, e decida presto di distanziarsi dalla verosimiglianza per dar libero sfogo alla sua anima grottesca. Negli ultimi anni serie televisive come Atlanta, Young Pope e Fargo hanno dimostrato che è possibile mescolare serio e faceto con risultati spesso inusuali e provocatori, e Patriot sembra aver fatto tesoro di questa lezione, riuscendo ad inanellare una lunga sequenza di sketch davvero irresistibili. 

Terry O’ Quinn e Michael Dorman in Patriot

La comicità visiva, tra regia e montaggio

È chiaro fin dai minuti iniziali della prima puntata come la serie targata Amazon punti su di una comicità visiva: fatta di invenzioni di regia e stacchi di montaggio, più simile a quella del cinema di Edgar Wright piuttosto che a quella delle commedie televisive classiche. E se i prodotti per il piccolo schermo spesso giocano tutto sulla qualità della scrittura (dai colpi di scena inaspettati ai dialoghi creati per rimanere nella memoria dello spettatore), questa piccola serie stravolge i canoni strappando grasse risate anche solo attraverso delle piccole espressioni facciali di Chernus e Dorman

Nulla da eccepire, inoltre, sul piano della fotografia e della regia. Tutto è curato nei minimi dettagli, e la resa visiva non sfigura se confrontata con le grandi serie televisive attualmente in onda. Dalla costante desaturazione dei colori a sequenze che sembrano uscite da un lungometraggio di Refn per contrasti cromatici e regia, Steven Conrad (regista di tutta la prima stagione) mette in campo i migliori trucchi del mestiere, dimostrandosi un artista in grado di mettere efficacemente in scena le strampalate idee nella sua testa.

Michael Dorman in Patriot

Idioti da umorismo “coeniano”

È incredibile come Patriot riesca a prendersi gioco di questi idioti qualsiasi, protagonisti di una storia più grande di loro e immersi in un mondo che faticano a comprendere. È proprio dalla loro antropologica inadeguatezza, infatti, che nasce la risata. I personaggi sono sempre in cerca di risposte semplici per domande complesse, nella convinzione che anche la missione più ardua possa essere superata con un paio di ceffoni ben assestati. 

I primi due episodi della nuova serie Amazon Studios sono così divertenti e brillanti che sarebbe assurdo non consigliarne la visione, sicuri che gli amanti di un certo tipo di umorismo “coeniano” non rimarranno delusi da questa black comedy. E come se tutto questo non bastasse, sembrerebbe che la serie stia tenendo ancora nascoste le sue carte migliori.

Studente presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Autore di diversi articoli pubblicati su mensili locali quali Bisceglie in Diretta e Il Biscegliese e siti d’informazione online locali e non. Ha collaborato con siti di informazione videoludica, come GameBack, GamesArmy e gamempire.it. Attualmente è redattore di Bisceglie24 e gestisce il blog cinematografico Strangerthancinema.it.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Netflix

Iron Fist cancellata da Netflix: le reazioni di Finn Jones e Jessica Henwick

Pubblicato

:

Qualche giorno fa, Netflix e Marvel hanno pubblicato un annuncio congiunto che conferma la cancellazione della serie Iron Fist dopo due stagioni. In una dichiarazione, hanno detto: “Marvel Iron Fist non tornerà per una terza stagione su Netflix. Tutti alla Marvel Television e Netflix sono orgogliosi della serie e grati per tutto il duro lavoro fatto dal nostro incredibile cast, troupe e showrunner. Siamo grati ai fan che hanno visto queste due stagioni e alla partnership che abbiamo condiviso su questa serie. Mentre la serie su Netflix è finita, l’immortale Iron Fist vivrà. “

Dopo questa notizia, arrivata come un fulmine a ciel sereno, non è tardata ad arrivare la reazione di Finn Jones, protagonista nella serie Iron Fist e nel crossover The Defenders. Un post pubblicato sul suo account Instagram ha parlato per lui, esprimendo gratitudine per aver avuto l’opportunità di far parte di un cast del genere.

Post di “addio” alla serie Iron Fist dell’attore Finn Jones

Insieme a quella di Finn Jones si è unita la dedica di addio, anche dell’attrice Jessica Henwick, co- protagonista di Iron Fist, sempre attraverso un post sul suo account Instagram: “Due stagioni di Fist, una di The Defenders e una di Cage … grazie al cast, alla troupe e ai fan per questo viaggio. Interpretare Colleen mi ha cambiato la vita” .

La notizia di questo improvviso annullamento non è piaciuta solo ai fan. Per questo motivo, come riporta Deadline, il servizio di streaming della Disney sta valutando se prendere sotto la proprio ala protettiva, una terza stagione di Iron Fist. L’idea per ora ancora non ufficiale, vorrebbe una combinazione tra il cast della serie cancellata con Luke Cage per una potenziale serie di Heroes For Hire.

Iron Fist è stata una delle quattro serie iniziali che la Marvel nel 2013 riuscì a vendere a Netflix. Sebbene la prima stagione fu presa di mira dalla critica, la seconda ebbe un’accoglienza totalmente diversa dalla precedente, elogiata e apprezzata da pubblico e critica. Nonostante questo, Netflix ha preferito fare un passo indietro.

Voi cosa ne pensate su questa brusca cancellazione di Iron Fist ed una possibile terza stagione prodotta dalla Disney?

Continua a leggere

News

Batwoman, rilasciata la prima foto di Ruby Rose nei panni di Kate Kane

Pubblicato

:

La CW ha rilasciato la prima immagine di Ruby Rose nei panni di Batwoman, poco prima della sua presentazione all’annuale evento crossover dei supereroi DC, intitolato Elseworlds. La serie Batwoman attualmente in fase di sviluppo da parte del produttore Greg Berlanti.

Elseworlds, il crossover annuale di Arrowverse, si svolgerà a Gotham City. Il crossover inizierà con  The Flash domenica 9 dicembre. Seguirà con Arrow lunedì 10 dicembre e poi concludere il tutto con Supergirl  martedì 11 dicembre.  DC’s Legends of Tomorrow  è uscito dall’evento di quest’anno mentre Black Lightning  sta ancora cercando di stabilire legami con Arrowverse.

Questa storia segnerà il debutto di Ruby Rose nel ruolo di Kate Kane, alias Batwoman. Nonostante la parentela tra Kate con Bruce Wayne (sono cugini nell’universo DC), Batman non dovrebbe apparire in questa storia o in qualsiasi altra parte della Arrowverse.

La prima immagine rilasciata di Ruby Rose nei panni di Batwoman

La storia di  Batwoman è stata scritta da Caroline Dries ed è basata sui personaggi DC. Questa nuova supereroina, armata di passione per la giustizia sociale e un talento per esprimere la sua opinione, nota con il nome di Kate Kane (Rose) vola sulle strade di Gotham nei panni di Batwoman. Il personaggio fu introdotto per la prima volta in  Detective Comics  nel 1956 e fu reinventato per  la New 52 di DC Comics  come una lesbica ebrea. Kane è una ricca ereditiera che si ispira a Batman e sceglie di mettere a disposizione la sua ricchezza e le sue risorse per una campagna per combattere il crimine come un vigilante mascherato nella sua casa di Gotham City. Ragazza dal fisico molto allenato, combattente e pronta a difendere Gotham dalle continue minacce dei criminali, Kate deve superare i propri demoni, prima di essere considerata il simbolo di speranza di Gotham.

La produzione della serie Batwoman sarà curata da Berlanti Productions in collaborazione con la Warner Bros. Television. La Dries sarà produttrice esecutiva insieme a Berlanti e Sarah Schechter. L’ex presidente di DC Entertainment, Geoff Johns, è destinato alla produzione esecutiva attraverso la sua nuova Mad Ghost Productions.

Il prossimo evento crossover della CW andrà in onda nel dicembre 2018. Mentre il pilot della serie di Batwoman potrebbe arrivare nel 2019.

Continua a leggere

Serie tv

The Mandalorian, una nuova serie di Star Wars

Pubblicato

:

Jon Favreau ha confermato che la serie di Star Wars live-action che sta sviluppando avrà il titolo di The Mandalorian, e ora Lucasfilm ha rilasciato la prima foto ufficiale della serie, mentre la produzione è ufficialmente iniziata.

Inoltre i registi sono Dave Filoni (Star Wars: The Clone Wars, Star Wars Rebels) che dirigerà il primo episodio, mentre gli altri episodi saranno diretti da Deborah Chow (Jessica Jones), Rick Famuyiwa (Dope), Bryce Dallas Howard (Solemates) e Taika Waititi (Thor: Ragnarok). The Mandalorian sarà prodotto da Jon Favreau, Dave Filoni, Kathleen Kennedy e Colin Wilson. Karen Gilchrist sarà il co-produttore esecutivo.

Dopo le storie di Jango e Boba Fett, un altro guerriero emerge nell’universo di Star Wars. The Mandalorian è ambientato dopo la caduta dell’Impero e prima dell’emergere del Primo Ordine. Seguiamo il travaglio di un pistolero solitario nella parte esterna della galassia, lontano dall’autorità della Nuova Repubblica. La prima stagione di 10 episodi avrà un budget combinato di $ 100 milioni, rendendo ogni episodio del valore di $ 10 milioni. È stato anche annunciato che Disney sta attualmente sviluppando serie multiple limitate con personaggi del Marvel Cinematic Universe per il loro prossimo servizio di streaming.

The Mandalorian non ha ancora una data di rilascio, ma la piattaforma Disney Direct-to-Consumer verrà lanciata alla fine del 2019.

Continua a leggere

Facebook

Film in uscita

Ottobre, 2018

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Novembre

Nessun Film

Recensioni

Nuvola dei Tag

Popolari

X