Connettiti a NewsCinema!

Corti d'autore

Roma FilmCorto2013: ecco i vincitori

Pubblicato

:

Schermata-2013-10-23-alle-09.56.57

Si è chiusa con successo, al Cinema Aquila di Roma, la 5° edizione del Festival Nazionale Roma FilmCorto – riservato a film di fiction, documentari, videoclips, animazione – promosso da “Cinema e Società – produzioni cinetelevisive, con il patrocinio del Sindacato Critici Cinematografici Italiani e della testata d’informazione on-line Romapress.

Schermata 2013-10-23 alle 09.57.13Al temine della proiezione dei dieci cortometraggi in cartellone per le sezioni: “Ufficiale Concorso” e quella “Percorsi visivi” , la proclamazione dei vincitori, alla presenza dei direttore artistico e fondatore del Festival, Roberto Petrocchi – soffermatosi sulla volontà di continuare a promuovere il fertile, ma sotterraneo, cinema indipendente – della scrittrice e sceneggiatrice Sofia Scandurra, che ha presieduto la Giuria, dei giurati: Letizia Rogolino, caporedattrice di NewsCinema, e dell’attore, oltre che doppiatore, Marco Vivio, volto popolare di molte fiction televisive. Il “Colosseo d’Argento” per il migliore Cortometraggio è andato al film “La foresta rossa” – sentito apologo sull’orrore del totalitarismo e l’umiliazione dell’ideale di libertà – diretto dal ventiduenne bielorusso Hleb Papou, residente a Lecco, ma attualmente studente del Dams, all’Università “Roma Tre”. Il riconoscimento è stato accolto con piacevole sopresa dal giovane regista, benchè il suo film abbia già incontrato il consenso della critica al “Festival del Cinema Indipendente” e allo “Short film corner” del Festival di Cannes.

“Menzione Speciale della Giuria” per la Migliore Sceneggiatura a Livio Vasieri per il bel documentario “Hidden Treasures”, del triestino Marco Tessarolo, con cui si è inteso premiare il lavoro di ricerca attorno al cimitero ebraico di Trieste. Assente lo sceneggiatore – anche interprete del film – ha ritirato il Premio il regista del film. “Menzione Speciale”, infine, per la Migliore Interpretazione ad Alessandra Boi, attrice e fotomodella, per il film “Tre”, della ventenne siciliana Francesca Noto, ambiziosa riflessione del un controverso ed infelice rapporto d’amicizia/amore tra i tre protagonisti.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Corti d'autore

Il Demone dell’Acqua pubblico su YouTube dopo l’anteprima su MyMovies

Pubblicato

:

demone dell'acqua

Il Demone dell’Acqua, il cortometraggio scritto e diretto da Cristian Tomassini e prodotto da INDIVISION, sarà disponibile in versione completa su YouTube a partire dalle ore 12.00 18 Gennaio 2019: https://youtu.be/iUVrjj2JF4c Dopo essere stato disponibile in streaming, in ESCLUSIVA per due settimane, su MyMovies.it Il Demone dell’Acquasarà a disposizione del pubblico e della critica per sensibilizzare su un tema attuale e fondamentale come l’immigrazione.

Il Demone dell’Acquaracconta il tema dell’immigrazione in una chiave sci-fi originale e innovativa. Ha vinto il Los Angeles Film Awards, il Woodengate Film Festival, l’Indie Best film Festival di Santa Barbara in California, e l’Hrizantema fantasy and horror in Serbia. Ed è stato selezionato in numerosi festival italiani e internazionali, tra cui  CORTO NERO 2018, DROP – Horror Film Festival and Awards, FIPILI Horror Festival 2018, Trieste Science + Fiction Festival, Roma CINEMA DOC, MigrArti Film Fest, GEA Film Fest, IBESTFF e Chimeera COMIX 2018.

Kanu è un ragazzo etiope che, a bordo di un barcone pieno di disperati,insegueuna nuova vita,in Europa. Speranzoso ha tra le mani una lettera della quale non capiamo inizialmente la provenienza. Dopo pochi attimi si addormentacon il sorriso sulle labbra. Ilbarcone è vittima diun terribile naufragio, protagonista diun incubo psichedelico e simbolico del nostro protagonista: Kanu sognadi essere Kurtz, l’ultimo dittatore di un impero decadente asserragliato su di un’antica villa europea. La voce fuori campo della sua segretaria (caucasica) ci descrivegli ultimi momenti della vita di Kurtz che, in predaai suoi ultimi deliri di onnipotenza, risveglia una strega attraverso deiriti magici per affidarle il compito di porre fine alla sua esistenza. Intantoci sonocontinui rimandidell’incubo,quello che nella realtà sta avvenendo a Kanu,e l’acqua inizia a invadere la villa ei suoni del naufragio si fannosempre più intensi.

Continua a leggere

Cinema

Il Demone dell’Acqua, guarda il corto sci-fi sull’immigrazione entro il 31 Dicembre

Pubblicato

:

il demone dell'acqua

Il Demone dell’Acqua,il cortometraggio scritto e diretto da Cristian Tomassinie prodotto da INDIVISION,sarà disponibile in streaming sul sito di MyMovies per due settimane, a partire dal 18 Dicembre 2018. Si tratta di una proiezione in ESCLUSIVA del cortometraggio completo, dopo aver pubblicato online solo clip e trailer.

Per vedere Il Demone dell’Acquabasta visitare questa pagina: https://www.mymovies.it/film/2017/il-demone-dellacqua/news/il-corto-in-anteprima

Il Demon dell’Acquaracconta il tema dell’immigrazione in una chiave sci-fi originale e innovativa. È stato inoltre selezionato in numerosi festival italiani e internazionali, tra cui  CORTO NERO 2018, DROP – Horror Film Festival and Awards, FIPILI Horror Festival 2018, Trieste Science + Fiction Festival, Roma CINEMA DOC, MigrArti Film Fest, GEA Film Fest, IBESTFF e Chimeera COMIX 2018.

Kanu è un ragazzo etiope che, a bordo di un barcone pieno di disperati,insegueuna nuova vita,in Europa. Speranzoso ha tra le mani una lettera della quale non capiamo inizialmente la provenienza. Dopo pochi attimi si addormentacon il sorriso sulle labbra. Ilbarcone è vittima diun terribile naufragio, protagonista diun incubo psichedelico e simbolico del nostro protagonista: Kanu sognadi essere Kurtz, l’ultimo dittatore di un impero decadente asserragliato su di un’antica villa europea. La voce fuori campo della sua segretaria (caucasica) ci descrivegli ultimi momenti della vita di Kurtz che, in predaai suoi ultimi deliri di onnipotenza, risveglia una strega attraverso dei riti magici per affidarle il compito di porre fine alla sua esistenza.Intantoci sonocontinui rimandidell’incubo,quello che nella realtà sta avvenendo a Kanu,e l’acqua inizia a invadere la villa ei suoni del naufragio si fannosempre più intensi.

Continua a leggere

Cinema

Who Cares, Paul McCartney ed Emma Stone in un video contro il bullismo

Pubblicato

:

who cares

Paul McCartney ed Emma Stone diventano surreali per una buona causa, nel cortometraggio ispirato alla nuova canzone anti-bullismo di McCartney Who Cares, che è stato presentato in anteprima al Fine Arts Theatre di Beverly Hills. Nel cortometraggio diretto da Brantley Guitierrez (un fotografo di lunga data di McCartney) e coreografato da Ryan Heffington, la leggenda della musica e il premio Oscar si scatenano in un numero di danza in bianco e nero con ballerini e arlecchini su un set minimalista disegnato a mano. Il video è stato progettato per dare il via alla campagna anti-bullismo sui social media soprannominata “#WhoCaresIDo” supportata da numerose organizzazioni non profit, tra cui Creative Visions Foundation, Artemis Rising e Blue Chip Foundation.

Who Cares sarà il prossimo lunedì su Apple Music in esclusiva per 24 ore. E dopo la speranza è che il video e il suo messaggio sincero, avvolto in immagini bizantine, diventi virale sulle piattaforme dei social media. Who Cares sottolinea che le persone dovrebbero parlare di più riguardo alla cura dei propri simili. “Abbiamo bisogno di un cambiamento di coscienza per rendere il 2019 un anno di cura” ha dichiarato Kathy Eldon, CEO di Creative Visions, che ha guidato il progetto con la società di produzione con sede a Los Angeles Subtractive.

who cares video

“Avevamo una grande idea e $ 5“, ha detto il CEO di Subtractive Kyle Schember. Il cineasta Linus Sandgren ha lavorato con Emma Stone nel film che le è valso un Oscar, La La Land del 2016. Gutierrez ha detto che originariamente aveva suggerito di realizzare un film basato su un brano diverso dalla versione 2018 di McCartney Egypt Station, che è diventato il suo album più vivace negli ultimi anni grazie alla promozione incessante di Sir Paul. Ma la canzone Who Cares si adatta alla missione di Creative Visions molto meglio. Il video è stato girato per due giorni all’inizio di ottobre su un palco di Brooklyn. “È esattamente come Paul McCartney” ha detto Gutierrez. “Sfacciato e super gentile.

Fonte: Variety

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Film in uscita

Gennaio, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Febbraio

Nessun Film

Pubblicità

Popolari

X