Novantaquattro episodi ambientati nella metropoli più famosa d’America. Un mondo scintillante, caotico, sempre in movimento; un universo a parte, fatto di luci, cocktail parties, feste esclusive, prime e ultime occasioni. Manhattan è il luogo in cui quattro amiche condividono le loro rispettive vite, tra gioie e dolori, sofferenze, lacrime, risate e cene in compagnia. Se non avete ancora capito di chi stiamo parlando, Ciak, but where è pronta a rivelare il mistero: Carrie, Miranda, Charlotte e Samantha, eroine indiscusse della città in Sex and the City, serie cult nel panorama delle blue comedy, con tanto di drama e una buona dose di intramontabile romanticismo. Ecco a voi una lista breve ed esplicativa dei principali luoghi della Grande Mela che non dovrete assolutamente perdere se siete accaniti fan delle quattro amiche più sfacciate del cinema (e della tv!).

GLI APPARTAMENTI

Gran parte della New York del telefilm si può visitare, magari partendo dagli indirizzi delle protagoniste. Carrie vive in un appartamento al 66 di Perry Street, nel Greenwich Village, quartiere bohémien famoso per i suoi numerosi caffè letterari e jazz club. Una chicca che per molte risulterà più che ghiotta: Sarah Jessica Parker abita a poca distanza, per la precisione in Charles Street. L’abitazione della disinibita Samantha, la più vecchia tra le quattro amiche, si trova invece al 300 di Gansevoort Street, nel Meatpacking District, uno dei quartieri più alla moda della metropoli. La timida Charlotte abita invece nell’Upper East Side, la zona più chic e raffinata, al 700 di Park Avenue. Per trovare la dimora della rossa Miranda bisogna infine recarsi nell’Upper West Side, al 331 di West 78th Street.

sex1

TOUR ROMANTICO

La città è ricca di angoli testimoni di avvenimenti che hanno lasciato milioni di appassionate col fiato sospeso, in preda al romanticismo più intenso. Cominciamo pure dalla fontana a Columbus Circle, luogo in cui Aiden chiede a Carrie di sposarlo, per poi ampliare la visita a una miriade di location-chiave che hanno attraversato sei stagioni e due comparse sul grande schermo. Il Plaza – (noi di NewsCinema ne abbiamo già parlato qui) – è teatro dell’incontro tra la nostra protagonista e il suo grande amore Mr. Big, così come la NY Public Library fa da sfondo al loro matrimonio nella pellicola cinematografica. Il Jefferson Market Garden un giardino privato in pieno Greenwich Village, è un Eden in miniatura curato da un gruppo di volontari appassionati ed efficienti in cui Miranda e Steve convolano a nozze, mentre per Charlotte e il suo consorte Trey tappa d’obbligo è la celeberrima gioielleria Tiffany&Co. – (per una panoramica completa sulla location, saltate qui) – da cui provengono gli anelli della coppia.

I LOCALI

Innumerevoli i locali che hanno ospitato le scene più drammatiche o divertenti della serie, ma alcuni sono dei veri e propri must per i fan, e tra l’altro offrono la splendida opportunità di immergersi nella vita mondana della Big Apple. Un brunch d’obbligo da Pastis sulla 9th Avenue, grazioso bistrot dall’atmosfera pseudo-parigina in cui Carrie e l’artista russo Alexander Petrovsky consumano uno dei loro appuntamenti. Spostandoci sul fronte leccornie dolci e golose, imperdibili i cupcakes della piccola Magnolia Bakery al 401 di Bleecker Street, davanti alla quale Carrie confessa a Miranda i suoi sentimenti nei confronti di Aiden, e i brownies accompagnati da ottima cioccolata calda alla The City Bakery, scelti da Carrie e Samantha in un episodio della serie. A pranzo, lasciatevi sedurre dai sapori nostrani del Lumi Italian Restaurant al 963 di Lexington Avenue, nel quale una Charlotte visibilmente incinta incontra Mr. Big. Le protagoniste sembrano proprio patite del cibo italiano, tanto che per il trentacinquesimo compleanno di Carrie, Samantha organizza una festa a Il Cantinori, dove tuttavia la festeggiata verrà lasciata sola; per un Bellini in buona compagnia è consigliato Cipriani Downtown al 376 di West Broadway, un ristorante di Soho in cui si recano artisti e collezionisti frequentanti la galleria d’arte Louis K. Meisel, dov’era impiegata Charlotte.

sex2

Per quel che riguarda cucine più esotiche, da provare l’atmosfera messicana di Tortilla Flats, locale in cui Carrie prova a conquistare Aiden durante un’uscita a quattro con Steve e Miranda, o l’insolito mix del Sushi Samba, ristorante esclusivo che unisce la cucina giapponese tradizionale ai sapori sudamericani – è qui che Samantha si ribella al fedifrago Richard rovesciandogli un cocktail addosso. TAO, ristorante orientale in cui è possibile gustare cibo asiatico all’ombra di un enorme Buddha, è il luogo in cui Carrie incontra Mr. Big durante il suo primo appuntamento con Ray King, e Buddakan vede l’ultima cena da single di Carrie prima di sposarsi con l’onnipresente Big. Il bar Scout, aperto in società tra Steve e Aiden, è in realtà l’Onieal’s in Grand Street. E infine, per mangiare da veri newyorchesi, fatevi scaricare da un tipico yellow cab da Gray’s Papaya, al 539 sull’8th Avenue: è il chiosco di hotdog in cui Carrie fa una sosta per uno spuntino dopo la presentazione di un suo libro, e lì potrete gustarvi i migliori panini della città.

SHOPPING&CO.

Lo shopping è senz’altro uno dei temi portanti della serie (non a caso la protagonista è una giornalista fashion victim). Tra il Greenwich Village e il quartiere di Soho c’è l’imbarazzo della scelta tra le migliori boutique griffate, con brand che comprendono Prada, Ralph Lauren, Marc Jacobs, Toosh e Lulu McGuinness. Per un tuffo completo nel mondo televisivo/cinematografico di questo prodotto, è tappa obbligatoria l’atelier di Patricia Field, costume designer della serie e dei lungometraggi, che si trova sulla storica Bowery Street. Anche se non si è particolarmente religiosi, risulterà divertente una visita alla Little Church of the Transfiguration, sulla East 29th Street, luogo in cui Samantha tenta di far colpo su di un prete di cui si è invaghita. Fermata piccante è il sexy shop Pleasure Chest, in cui Charlotte acquista l’indimenticabile coniglietto vibratore. Ed infine, ultimo ma non meno importante, l’edificio che ospita gli studios della HBO, il canale che ha trasmesso tutte le stagioni della serie, in cui è anche possibile comprare souvenir ispirati all’universo di Sex and the City.

sex3

TOURS

Svariate sono le opzioni per visitare i luoghi più emblematici della serie. Ci si può inoltrare nella metropoli a piedi, o prendere parte a tour organizzati a bordo di bus che partono dalla 58th Street, per la precisione dalla Pulitzer Fountain, di fronte al Plaza Hotel. Qui le offerte migliori per intraprendere il vostro viaggio e sentirvi anche voi celebri, amate e desiderate come le quattro protagoniste!

CONSIGLI SOGGIORNO

Soho Grand Hotel: al centro dell’omonimo quartiere, magnifici giochi di luce, arredamenti a tono e atmosfera vintage dal sapore retrò che ricorda il party di beneficenza organizzato da Richard proprio la sera in cui Samantha scopre la sua infedeltà;

Stanhope Hotel: a pochissimi minuti dal centro di Manhattan, cuore pulsante della metropoli, è il luogo in cui Carrie si reca per trovare un po’ di pace da Aidan e dai lavori nel loro appartamento, ma riceve una telefonata da Mr. Big;

Hotel Pennsylvania: a pochi isolati da Times Square, con oltre mille camere, palestra, caffetteria aperta 24 ore e la possibilità di prenotare diverse escursioni al banco informazioni, questo albergo si configura come una sistemazione di livello decisamente superiore;

Broadway Hotel and Hostel: prezzo abbordabile per chi non ha troppe pretese, non lontano dal celebre Central Park e dalla fermata della metro, in una posizione pressoché ottima per esplorare il quartiere più in della città.