Connettiti a NewsCinema!

Serie tv

Twin Peaks, surrealismo e risposte a metà nel quarto episodio

Pubblicato

:

Attenzione, spoiler ! Il 21 maggio 2017 sarà ricordato come il giorno dello storico ritorno di Twin Peaks sul piccolo schermo, dopo una estenuante attesa lunga venticinque anni (QUI trovate la nostra recensione dei primi episodi). Dopo essere arrivati alla quarta puntata, ci sembra doveroso tracciare alcuni punti fermi di una trama che sembra diventare sempre più intricata, tra nuovi personaggi, pseudo-cloni e doppelgänger. Non solo abbiamo imparato qualcosa in più su Dougie Jones (che sembra essere una creazione del “doppio” di Cooper) ma abbiamo assistito anche all’introduzione di nuovi personaggi, come quello di Wally Brando (Michael Cera), il figlio stralunato di Andy e Dick. Il nome è dato dal fatto di essere nato, almeno secondo i suoi genitori, lo stesso giorno di Marlon Brando. Questo significherebbe che Wally ha visto la luce il 3 aprile 1989, circostanza però impossibile se si considera che al termine della seconda stagione della serie Lucy viene mostrata incinta da solo un mese. Se questa incongruenza sia davvero dovuta a qualcosa, o semplicemente alla scarsa intelligenza dei due genitori, non è ancora dato saperlo. Nella scena della “colazione” di Dougie Jones, inoltre, i più attenti hanno notato un’altra piccola stranezza: un gufo di porcellana poggiato sulla credenza alle spalle del personaggio. È o non è quello che sembra ?

Il quarto episodio cerca di dare risposta ad alcuni interrogativi che sono stati aperti durante le scorse puntate. Mike, ad esempio, mette al corrente Cooper di essere stato “ingannato” dal suo doppelgänger, che ha fatto in modo che Dougie Jones finisse nella Loggia al posto suo. Lo spirito spiega al protagonista che adesso uno fra lui ed il suo “doppio” deve necessariamente morire. Ma sembra esserci anche una stretta connessione fra gli omicidi avvenuti in Sud Dakota ed i metodi usati dal “doppio” di Cooper. Primo fra tutti il gigantesco buco lasciato dal proiettile usato per uccidere (identico a quello che vediamo sulla faccia di Phyllis Hastings). Adesso il malvagio doppelgänger si è mostrato a Cole, ma non sappiamo ancora se quello che ha riferito agli agenti corrisponda anche solo parzialmente alla realtà. Anche nella scena dell’interrogatorio alcuni utenti si sono sbizzarriti, divertendosi a riascoltare le parole al contrario e scovando così un piccolo easter egg

La “rosa blu”

Dopo qualche apprezzamento al fondoschiena della bella agente Preston (Chrysta Bell), Gordon Cole spende qualche minuto per un breve briefing della situazione con il suo fidato compagno Albert Rosenfield. Ed è una grande concessione di sceneggiatura, considerando la quantità di stranezze che i personaggi di Twin Peaks sono disposti a tollerare senza porsi tante domande (come dimostra anche l’atteggiamento della povera Naomi Watts, che sembra non accorgersi che il marito giri per casa con una cravatta arrotolata attorno alla testa). Ancora una volta viene ripreso il mistero della “rosa blu”, nominata in apertura del terzo episodio dalla gigantesca testa fluttuante del Maggiore Briggs. Quello di Laura Palmer, secondo la terminologia usata dalla FBI per le indagini irrisolvibili, è un caso “rosa blu”. Ma i considerevoli rimandi a Philip Jeffries (l’agente interpretato da David Bowie in Fuoco cammina con me) ci suggeriscono una stretta connessione con il caso di cui si parla nel prequel cinematografico, anche quello riguardante una misteriosa “rosa blu”. Per rinfrescarvi la memoria, ecco un piccolo ripasso. 

Le parole di Gordone Cole sembrano essere quelle di ogni spettatore seduto sul divano al termine della puntata: “Devo ammetterlo, non sto capendo assolutamente nulla di questa situazione”. Tempo al tempo, le risposte arriveranno nelle prossime puntate. 

Studente presso la facoltà di Medicina e chirurgia dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Autore di diversi articoli pubblicati su mensili locali quali Bisceglie in Diretta e Il Biscegliese e siti d’informazione online locali e non. Ha collaborato con siti di informazione videoludica, come GameBack, GamesArmy e gamempire.it. Attualmente è redattore di Bisceglie24 e gestisce il blog cinematografico Strangerthancinema.it.

Continua a leggere
Clicca per commentare

Lascia qui il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Serie tv

Game of Thrones, il teaser trailer della stagione 8 è qui

Pubblicato

:

dan

In attesa del ritorno della serie tv sul piccolo schermo il prossimo Aprile 2019, la HBO ha rilasciato il primo teaser trailer ufficiale di Game of Thrones 8, che culmina in una battaglia tra ghiaccio e fuoco. Alla fine della scorsa stagione, i draghi di Daenerys (Emilia Clarke) e il suo immenso esercito erano finalmente sulla strada per Westeros, dove Cersei (Lena Headey) è diventata Regina dopo la morte dei suoi figli. L’esercito del Re della Notte (Vladimir Furdik nella sesta stagione) si sta dirigendo a sud, e sembra che una battaglia sia imminente.

I produttori esecutivi di Game of Thrones 8 sono David Benioff, D.B. Weiss, Carolyn Strauss, Frank Doelger e Bernadette Caulfield; i produttori co-esecutivi sono Guymon Casady, Vince Gerardis, George R.R. Martin e Bryan Cogman; e i produttori sono Chris Newman, Greg Spence e Lisa McAtackney. L’ottava e ultima stagione di Game of Thrones probabilmente non sarà il nostro ultimo viaggio a Westeros, tuttavia la HBO ha messo in verde un pilota ambientato 1.000 anni prima degli eventi dell’epica selvaggia spada e stregoneria. Naomi Watts e Josh Whitehouse sono stati scritturati nella serie prequel.

Continua a leggere

Serie tv

True Blood, un musical in arrivo?

Pubblicato

:

true blood

Sono passati 10 anni da quando la serie sui vampiri True Blood è stata presentata per la prima volta su HBO. Da allora la serie ha funzionato per sette stagioni, concludendosi nel 2014 con l’episodio “Thank you” Ora, sembra che la storia sia stata ripresa per il palcoscenico, per fare un musical. Il creatore dello show Alan Ball (Six Feet Under) ha recentemente parlato con The Hollywood Reporter delle sue riflessioni sul progetto, e il musical è stato incluso nella conversazione.

Stanno preparando un musical di True Blood. Ho ascoltato tutta la musica e in realtà è piuttosto buona” ha detto Ball, che ha incluso alcuni dettagli sulla trama. “Racconta la storia dei vampiri che escono dall’armadio e questa storia d’amore… ma poi finiscono per tornare nell’armadio.” Non ci sono altri dettagli disponibili a questo punto, ma sembra che il cast di vampiri meditabondi e depressi potrebbe prestarsi a uno spettacolo teatrale originale. Se ha l’approvazione di Ball, un musical potrebbe effettivamente vedere la luce a breve.

La serie basata sui romanzi Sookie Stackhouse di Charlaine Harris, è un misto di romanticismo, suspense, mistero e umorismo, ambientata in un mondo in cui i vampiri e gli umani coesistono. In particolare, dopo che i vampiri sono stati autorizzati a uscire dalla bara grazie all’invenzione del sangue sintetico prodotto in serie, non hanno più bisogno degli esseri umani come fonte nutrizionale. Nel cast la cameriera Sookie Stackhouse (Anna Paquin) che può ascoltare i pensieri della gente, il vampiro Bill Compton (Stephen Moyer) e il vampiro Eric Northman (Alexander Skarsgard). Inoltre True Blood conteneva un cast assortito di mortali regolari e esseri soprannaturali nella piccola città della Louisiana.

Continua a leggere

Netflix

Cam, il trailer del nuovo thriller Netflix

Pubblicato

:

cam

Netflix ha rilasciato il primo trailer ufficiale del thriller prodotto da Blumhouse Productions, Cam, interpretato da Madeline Brewer, che può essere visualizzato nel player qui sopra.

Scritto da Isa Mazzei da una storia sviluppata da lei, Daniel Goldhaber e Isabelle Link-Levy (Swiss Army Man) e diretto da Goldhaber, Cam è ambientato nel mondo del porno per webcam e segue Alice, una camgirl che si sveglia un giorno per scoprire di essere stata sostituita sul sito da una replica esatta di se stessa. Mentre la sua replica continua a lavorare, Alice inizia a perdere il controllo della sua vita e degli uomini che ne fanno parte. Mentre combatte per riprendere il controllo, viene ulteriormente coinvolta nel mistero di chi è la donna replicante e perché sta distruggendo la vita di Alice.

Brewer è affiancato da Patch Darragh (The First Purge), Melora Walters (Venom), Devin Druid (13 motivi per cui), Imani Hakim (Burning Sands) e Michael Dempsey (Red Dead Redemption II). Cam, che ha debuttato al Fantasia International Film Festival ottenendo ottime recensioni e ha vinto il miglior primo lungometraggio e la migliore sceneggiatura, è prodotto da Gunpowder & Sky, Blumhouse Productions e Netflix e sarà distribuito dal servizio di streaming il 16 novembre.

Continua a leggere
Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Film in uscita

Dicembre, 2018

13Dic00:00Un Piccolo FavoreTitolo originale: A Simple Favor

13Dic00:00Il Testimone Invisibile

13Dic00:00Macchine MortaliTitolo originale: Mortal Engines

13Dic00:00Lontano da QuiTitolo originale: The Kindergarten Teacher

13Dic00:00L'uomo che rubò Banksy

13Dic00:00La donna elettricaTitolo originale: Woman at War

20Dic00:00Il ritorno di Mary PoppinsTitolo originale: Mary Poppins Returns

20Dic00:00Cold War

20Dic00:00Ben is Back

20Dic00:00Bumblebee

20Dic00:00The Old Man & the Gun

20Dic00:007 uomini a molloTitolo originale: Le Grand Bain

20Dic00:00Amici come prima

Film in uscita Mese Prossimo

Gennaio

Nessun Film

Pubblicità

Popolari

X