La cantante Amy Winehouse si è spenta oggi nella sua casa di Londra verso le quattro del pomeriggio, o almeno questa è l’ora in cui è stato rinvenuto il corpo senza vita. Nonostante si possa immaginare la causa della morte, poichè da tempo la Winehouse abusava di alcool e droga, tanto da non reggersi in piedi neanche durante i suoi concerti, ancora è incerta la dinamica e la causa principale che l’ha portata alla perdita della sua vita.

La cantante abitava a Camden Square e la polizia è arrivata subito dopo aver rintracciato la chiamata dei servizi d’emergenza arrivata alle 15.54 ora locale. Era un periodo nero per la sua carriera, soprattutto dopo il suo ultimo tour musicale interrotto bruscamente proprio a causa delle sue condizioni fisiche durante la performance e, la data italiana, prevista per il 16 luglio al Summer Festival di Lucca era infatti stata cancellata. L’ultimo concerto infatti risale al 18 Giugno a Belgrado, dove l’artista era apparsa devastata dall’alcool e dalle sostanze stupefacenti tanto da non riuscire più a cantare, stando anche ad alcuni video realizzati dai fans presenti all’evento.

Ancora una volta un grande artista della musica permette all’alcool e alla droga di rubargli il suo talento e la sua vita, ma è triste soprattutto pensare che nonostante le migliaia di fans che l’hanno apprezzata e hanno ascoltato estasiati la sua musica ruvida e intensa, lei si sentisse probabilmente sola a combattere questa ombra della dipendenza. Vi riproponiamo un video di una sua canzone per ricordarla: