Biografilm Festival | International Celebration of Lives chiude un 2016 di grandi successi e si affaccia al 2017 con una tredicesima edizione (Bologna, 9-19 giugno) ricca di sorprese.

La dodicesima edizione del festival ha visto un forte aumento del pubblico sia in sala (con un incremento del 22% rispetto all’anno precedente), sia al Bio Parco, la rassegna di eventi fuori sala che illumina le serate del Parco del Cavaticcio, che ha superato le 100mila presenze.

In aumento anche gli accreditati, in particolare quelli professionali, complice la definitiva consacrazione di Bio To B | Doc & Biopic Business Meeting, la tre giorni di networking e pitching dedicata al cinema documentario e biografico che attira a Bologna i più importanti esperti nazionali e internazionali del settore.

Oltre 300 gli ospiti che hanno animato con la loro presenza e il loro entusiasmo la città in occasione del festival; tra questi, si segnalano l’attore Luca Marinelli, l’attore e regista Gael García Bernal, i registi Julio Médem e Silvio Soldini, Nada e il jazzista Enrico Rava.

Un successo e un’attenzione di pubblico che come sempre non si è fermato al festival, ma che si è espanso nella programmazione di Sala Biografilm, che ogni settimana ha proposto a Bologna, Milano e Roma anteprime di grande prestigio, come Neruda di Pablo Larraín, Snowden di Oliver Stone, Julieta di Pedro Almodóvar e Sully di Clint Eastwood.

Anche per I Wonder Pictures, la casa di distribuzione cinematografica nata dall’esperienza di Biografilm, è stato un anno da ricordare: l’onda lunga del successo di Dio esiste e vive a Bruxelles di Jaco Van Dormael, che all’inizio del 2016 ha superato i 260mila spettatori, si sposa con gli ottimi risultati registrati nel corso dell’anno da veri e propri gioielli del cinema documentario come La memoria dell’acqua di Patricio Guzmán (quasi 18mila spettatori), co-distribuito con Fil Rouge Media, e Lo and Behold – Internet: il futuro è oggi di Werner Herzog (oltre 22mila spettatori, il miglior risultato theatrical di un docufilm di Herzog in Italia).

Forte di questi successi, I Wonder Pictures chiude il 2016 con una divertente sfida di fine anno: l’apertura del Pop Up Cinema, il primo temporary cinema di I Wonder Pictures, realizzato in collaborazione con Mismaonda nella suggestiva cornice dell’Oratorio di San Fillipo Neri, il prestigioso spazio della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. La nuova sala programmerà fino all’8 gennaio LE STAGIONI DI LOUISE, l’intenso e poetico capolavoro del maestro dell’animazione francese Jean-François Laguionie che si avvale, nella sua versione italiana, della voce e dell’interpretazione di Piera Degli Esposti.

Biglietto intero: 8 euro. Orari: Feriali – 17.50; 19.30; 21.15 | Festivi: 16.00; 17.50; 19.30; 21.15.

Info e biglietti su www.popupcinema.it