A Cannes succede anche questo…stanchi per i ritmi frenetici delle proiezioni e conferenze stampa del festival ci siamo presi qualche minuto di pausa seduti allo Starbucks della cittadina francese, senza immaginare di fare un incontro inaspettato e, a mente fredda, surreale.

Ad un certo punto nel punto vendita della famosa catena statunitense entra un uomo affascinante, con dei pantaloni eleganti blu e una t-shirt bianca con le maniche tirate su e gel sui capelli portati all’indietro. Con tutta calma si avvicina al bancone momentaneamente deserto per ordinare il suo drink, in compagnia di due donne non meglio identificate che tengono in mano buste di Louis Vitton. La commessa resta un attimo perplessa ma non perde la lucidità mentre Colin Farrell gli fa la sua ordinazione, e nel bar nessuno sembra accorgersi della sua presenza tranne noi, in uno strano clima di incredulità e sorpresa.

Una mamma con in braccio la sua bambina trova il coraggio di avvicinarsi chiedendo una foto, ma forse ha sbagliato a formulare la domanda: “La bambina vorrebbe fare una foto con lei, è possibile?“. Contrariato forse dall’idea che la donna usasse la bambina per fare la foto lei stessa, l’attore sfoggia il suo classico sorriso strafottente che amiamo nei suoi ruoli sul grande schermo, e risponde: “La bambina non vuole fare la foto con me, sono un estraneo per lei!” e la liquida con una stretta di mano ed un “Buona Giornata!”. Quando comincia ad avvertire che qualcuno si è accorto della sua presenza Farrell indossa gli occhiali da sole, prende il suo drink e si siede ai tavoli all’aperto per fumare una sigaretta in tranquillità. Diciamo che è facile immaginare di attirare l’attenzione scegliendo i tavoli sulla strada rispetto a quelli più discreti all’interno dello Starbucks. Infatti si avvicina prima un ragazzo facendogli i complimenti in modo molto carino e riesce a scattarsi un selfie, seguito poi da un altro coraggioso accreditato del Festival di Cannes che riesce con successo a conquistare una foto anche lui.

Quindi forse non è poi così contrario alle foto, ma dipende dal modo in cui gli si chiedono :) a quanto pare! Tuttavia dopo queste due occasioni l’attore si alza e decide di alzare i tacchi prima che si crei la folla intorno a lui in pochi secondi. Noi abbiamo optato per restare puri osservatori per documentare il simpatico momento che conferma la magia di un festival di cinema, che riesce a volte ad eliminare quel muro a volte invalicabile tra star e fan. Farrell è a Cannes per due film, The Sacred Killing of Deer e L’Inganno (Beguiled), entrambi al fianco di Nicole Kidman, quindi potremmo avere una nuova occasione per incontrarlo.

Di seguito vi mostriamo alcune foto rubate dell’accaduto.

Colin Farrell da Starbucks a Cannes

Colin Farrell da Starbucks a Cannes

Colin Farrell personalizza il suo caffè da Starbucks a Cannes