Doveva svolgersi nel luglio 2012 la prima edizione del “Festival della Commedia” a Stresa, il cui direttore designato sarebbe stato Carlo Verdone. L’evento è stato cancellato a causa dei tagli che le amministrazioni piemontesi hanno subito in questo momento. “Peccato, perché era davvero un bella idea“, ha detto Verdone alle agenzie dopo aver appreso la notizia. “Ringrazio Mario Sesti e Angela Prudenzi – continua l’attore e regista – che hanno insieme a me progettato questa iniziativa negli ultimi due anni. Sarebbe bello, un giorno, avere l’opportunità di realizzarlo seriamente svolgendo, fra i tanti eventi, anche iniziative didattiche per un recupero della memoria storica riguardante la commedia italiana e i suoi principali protagonisti“.

Un’ottima idea che per ora resta nel cassetto” ha commentato il presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Valerio Cattaneo, sull’idea che era stata lanciata dall’assessore alla Cultura della Regione, Michele Coppola. “E’ un progetto davvero importante – aggiunge Cattaneoche meriterebbe attenzioni e risorse adeguate. Oggi però ci sono altre priorità delle quali gli enti pubblici devono tenere assolutamente conto con senso di responsabilità. Per ora l’idea resta nel cassetto, ma sono certo che troveremo il modo per mantenere vivo il rapporto che si è creato con Carlo Verdone, grande professionista che è anima, testa e cuore dell’iniziativa