Potete ammirare alla votra sinistra la nuova bellissima locandina del kolossal Titanic, uscito per la prima volta nei cinema di tutto il mondo nel 1997, vincitore di 11 Oscar nel 1998 e detentore del record di film con maggior numero di Oscar vinti (sono 11 Oscar, e detiene il record con Ben Hur e Il Signore degli anelli : Il ritorno del Re). Il lungometraggio uscirà nuovamente nella sale cinematografiche di tutto il mondo il 6 Aprile del 2012 in 3D, in occasione del centenario dell’affondamento della nave simbolo della Belle Epoque, che ha terminato il suo viaggio tra il 14 e il 15 Aprile del 1912.

Tutti ricordano che Titanic è stato il maggiore incasso della storia del cinema per circa 12 anni, poi il suo regista, James Cameron, ha finito di realizzare uno dei suoi progetti più ambiziosi : Avatar, e la storia è cambiata.

In poco tempo Avatar ha sorpassato suo “fratello”, incassando un miliardo in più di lui (è arrivato a circa 3 Miliardi di dollari), ma non vicendo altrettanti oscar, si è infatti fermato a tre, tutti assegnati per meriti prettamente tecnici.

Cameron quindi non si ferma, non solo sta realizzando due sequel del suo Avatar, che usciranno rispettivamente nel Natale del 2014 e nel Natale del 2015, ma rispolvererà, con Titanic appunto, anche le sue vecchie glorie. Per quanto riguarda le vicende degli abitanti di Pandora, il regista ha affermato, secondo recenti indiscrezioni, che il primo sequel avrebbe inizio dopo gli eventi del primo film, e continuerebbe a seguire i personaggi di Jake e Neytiri, interpretati ancora da Sam Worthington e Zoe Zaldana e si parla seriamente di un ritorno di Stephen Lang nel ruolo del Colonnello Miles Quaritch, della serie “l’erba cattiva non muore mai”.

I sequel del film saranno ambientati negli oceani di Pandora, che saranno spettacolari come lo sono state  le sue foreste pluviali, i due sequel saranno girati ad una velocità di 60 fotogrammi al secondo, contro i 24 impiegati solitamente, ciò consentirà al 3D di avere una qualità maggiore e forse Avatar riuscirà ancora a toccare livelli mai raggiunti da nessun altro film. James Cameron non vuole smettere mai di superarsi, portando i suoi lungometraggi a livelli tecnologici che per altri registi sarebbero campo minato, riuscirà nel suo intento?