La DreamWorks si è assicurata i diritti della serie di Karen Marie Moning, “Fever“, a quanto riporta Variety. Il riadattamento per il cinema del primo romanzo, Darkfever, è stato pensato dalla casa di produzione come un futuro possibile franchise che prevederà vari sequel.

In conferenza stampa, la scrittrice descrive così il primo libro della serie dei suoi romanzi:

La mia filosofia è molto simile alla vita di tutti i giorni, già il fatto che nessuno tenterà di uccidermi, rende la giornata, una buona giornata, nel mio libro. Non avuto molte buone giornate di recente.

 

MacKayla Lane (la protagonista) ha una vita felice. Ha buoni amici, un lavoro appagante, e una macchina che si guasta solo una volta ogni tanto. In altre parole, è il perfetto stereotipo della donna del 21esimo secolo. O almeno così lei pensa, finchè non accade qualcosa.. Quando sua sorella viene uccisa in circostanze del tutto sospette, Mac riceve un messaggio criptato sul suo telefono cellulare e decide di partire per l’Irlanda in cerca di indizi sul caso. La ricerca per trovare l’assassino di sua sorella, la catapulta in una serie di eventi in cui nulla è come sembra, dove il bene ed il male indossano la stessa invitante maschera. Sarà presto messa alla prova con una sfida ancora più grande: dovrà sopravvivere abbastanza per riuscire a controllare un potere che neanche pensava di avere, un dono che le consente di vedere oltre il mondo umano, attraverso il pericoloso regno di Fae

 

 

La serie prevede quattro sequel, inclusi “Bloodfever“, “Faefever“, “Dreamfever” e “Shadowfever”  che sarà pubblicato nel gennaio 2012.