Dal 26 Ottobre al 4 Dicembre 2011 Roma celebrerà una delle donne più importanti del mondo, che si è distinta per la sua capacità di rivestire egregiamente tutti i ruoli fondamentali della figura femminile: madre, donna e diva del cinema, con un’attenzione particolare anche alle persone meno fortunate, attraverso un impegno vero e tangibile con l’Unicef.

Siamo giunti al 50° anniversario del famoso film “Colazione da Tiffany” e per l’occasione, la capitale vuole ricordare Audrey Hepburn riproponendo questo film al cinema sia per la chiusura del Festival del Film di Roma, sia il 9 novembre in alcune delle migliori sale italiane. Inoltre Guido Torlonia, Ludovica Damiani e Sciascia Gambaccini, con l’aiuto del figlio di Audrey Luca Dotti, hanno realizzato l’esclusiva mostra “Audrey a Roma” che esporrà video, foto inedite e oggetti personali della diva nei locali dell’Ara Pacis, cercando di raccontare l’intera vita romana dell’attrice sia sul set che sulla strada e nelle serate mondane con gli amici. Lo spettatore potrà gustarsi un percorso temporale che si suddivide in tre epoche: Gli anni ’50, in cui sono esposte per lo più foto di Audrey Hepburn sui vari set dei film più importanti girati nella città di Roma, Gli anni ’60 con le serate di gala, le cerimonie di premiazione e Gli anni ’70 vissuti lontano dai riflettori, vivendo a stretto contatto con la famiglia. Ad arricchire i numerosi scatti esposti, viene proiettato un video esclusivo montato da Pier Paolo Verga e prodotto da Luchino Visconti che mostra alcuni momenti intimi e privati di una Audrey Hepburn in famiglia, dal matrimonio con Andrea Dotti alle passeggiate in montagna e vacanze al mare. E una serie di vestiti, borse e scarpe originali indossati dall’attrice, simbolo della sua eleganza e del suo stile unico ed inimitabile che l’ha resa una vera icona della moda internazionale ancora oggi.

La mostra “Audrey Hepburn a Roma“, molto curata nei minimi particolari e ben organizzata, è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovrintendenza ai Beni Culturali di Roma Capitale, Audrey Hepburn Children’s Fund e il Club degli “Amici di Audrey” per UNICEF con l’organizzazione e i servizi museali di Zetema Progetto Cultura. Un’idea bella e piacevole per rendere omaggio ad una donna che ha conquistato tutto il mondo con la semplicità, genuinità ed un’eleganza difficile da trovare nel panorama pubblico mondiale. Attraverso gli oltre 150 scatti fotografici, i video e gli accessori si vuole sottolineare il legame speciale che Audrey aveva con Roma, una città in cui ha trovato l’amore, l’ospitalità e una soddisfazione professionale soprattuto con film come “Guerra e Pace”, “La Storia di una monaca” e “Vacanze Romane“.

La mostra è aperta al pubblico ogni giorno dalle 9 alle 19, tranne il lunedì presso il Museo dell’Ara Pacis, Lungotevere in Augusta. Il biglietto costa 10 euro, di cui 2,50 euro sono come integrazione devoluta in beneficenza all’UNICEF, associazione a cui la Hepburn ha dedicato gli ultimi cinque anni della sua vita.

[nggallery id=54]