La rivincita del cinema tricolore
3.7Overall Score
Regia
Sceneggiatura
Cast
Colonna Sonora
Reader Rating 1 Vote

Dopo Gli equilibristi e I nostri ragazzi, Ivano De Matteo torna dietro la macchina da presa per La vita possibile, il dramma interpretato da Margherita Buy, Valeria Golino e Andrea Pittorino.

In fuga da un marito violento, Anna (Margherita Buy) e il piccolo Valerio (Andrea Pittorino) si rifugiano da Carla (Valeria Golino), un’attrice di teatro che li aiuta a ricominciare da zero. Nonostante il sostegno della madre e della zia acquisita, Valerio si sente solo. Gli mancano gli amici, il calcio, le gioie della quotidianità. Riuscirà ad adattarsi al cambiamento? E soprattutto, la vita possibile sarà anche la più felice?

Valeria Golino, Margherita Buy e Andrea Pittorino in La vita Possibile

Valeria Golino, Margherita Buy e Andrea Pittorino in La vita Possibile

Due grandi attrici e un giovane talento

Tra i maggiori punti di forza de La vita possibile c’è la scelta dei protagonisti, raccontati da De Matteo attraverso la drammaticità di Margherita Buy, l’ironia di Valeria Golino e le emozioni di Andrea Pittorino. Nonostante i tre archi narrativi siano distinti, la pellicola si sviluppa in un’unica storia: la nuova vita di Valerio. Dopo piccoli ruoli in Mai Stati Uniti e Amori elementari, Pittorino ruba la scena alle sue straordinarie co-protagoniste, arricchendo di sfumature un personaggio ben delineato in fase di script.

Se la Golino aggiunge colore alla pellicola con le assurdità di Carla, la Buy stupisce con la forza di Anna, una donna che affronta le sfide della vita con coraggio e determinazione. Chi accusa l’interprete di Questi giorni di peccare di ripetitività, troverà una Margherita Buy diversa dal solito. Un tris di star che inevitabilmente dà a La vita possibile una marcia in più.

Sequenza dal film Una vita possibile di Ivano de Matteo

Scena dal film La vita possibile di Ivano De Matteo

Un dramma inedito nel cinema italiano

Una donna che porta sulla pelle i segni della violenza. Un’attrice di teatro fallita. Un ragazzino in fuga dalla solitudine. Tre anime solitarie coesistono in La vita possibile, un dramma che affronta le difficoltà di ricominciare.

Nonostante il film strizzi l’occhio al cinema “impegnato”, De Matteo non eccede nel dramma facile. Lo spettatore accompagna i tre protagonisti nella nuova vita, tra rimorsi, delusioni e rivincite. Il senso della pellicola resta oscurato da una pluralità di temi fotografati dal regista con attenzione. Si parla di violenza sulle donne, difficoltà economiche e prostituzione, un mosaico di dolori che rende difficile la vita (possibile) di Anna, Valerio e Carla. Commoventi nella caratterizzazione reale, i tre personaggi costituiscono il fulcro di un’opera sincera e a tratti perfettamente riuscita.

I colori autunnali di una Torino cromaticamente calda e la colonna sonora firmata da Jovanotti completano La vita possibile; una piccola sorpresa che, tra emozioni e sincerità, apre una nuova strada nel cinema tricolore. La vita possibile verrà distribuito da Teodora Film nei cinema italiani il 22 settembre 2016.

Trailer La vita possibile