Il 27 Ottobre arriva al cinema Ouija – L’Origine del Male, il nuovo film horror diretto da Mike Flanagan che sembra indipendente dal film del 2014 che ruotava sempre intorno all’inquietante tavoletta che permette di parlare con gli spiriti per qualche gioco macabro molto diffuso oltreoceano. Qui sotto potete vedere la video intervista in cui il regista spiega il film e svela alcune curiosità.

Non è mai stato solo un gioco. Ouija – L’origine del male invita il pubblico a scoprire ancora una volta la tradizione della tavola degli spiriti con una nuova e terrificante storia che fa da seguito al thriller di grande successo del 2014. Nella Los Angeles del 1965, una madre vedova e le sue due figlie introducono un nuovo trucco alle loro consuete frodi spiritiche per ravvivare l’attività di famiglia, finendo per attirare senza volerlo un autentico spirito maligno nella propria casa. Quando la figlia più giovane viene posseduta dall’implacabile entità, questa piccola famiglia dovrà fare i conti con paure inimmaginabili per poterla salvare e rispedire il suo possessore nell’aldilà.

Ouija – L’origine del male è prodotto dai partner di Platinum Dunes, Michael Bay, Brad Fuller e Andrew Form (Non aprite quella porta, il franchise di La notte del giudizio – Anarchia, Tartarughe Ninja), da Jason Blum di Blumhouse Productions (i franchise di La notte del giudizio – Anarchia e Insidious), insieme a Brian Goldner di Hasbro (i franchise di Transformers e G.I. Joe) e a Stephen Davis (Ouija). Mike Flanagan dirige il film da una sceneggiatura scritta insieme a Jeff Howard, con cui ha collaborato a Oculus – Il riflesso del male e a Somnia. Universal Pictures distribuirà il film in tutto il mondo.