Dopo il capolavoro “Intervista col vampiro” e il sottovalutato “In Dreams”, Neil Jordan torna all’horror con “Byzantium”, film dai toni rigorosamente dark tratto dall’opera teatrale di Moira Buffini. Il film, scritto dalla stessa Buffini, analizza l’ambiguo rapporto tra una madre vampira e sua figlia, anche essa divenuta una creatura della notte proprio a causa di un morso della madre. Le due cacciatrici, bellissime e ovviamente senza età, si spacceranno per sorelle diventando una coppia letale per chiunque incroci la loro strada. Il film, che avrà un budget di circa 11 milioni di dollari, può contare su un cast più che valido: infatti se nei panni dell’ambigua e affascinante madre vampira troviamo la bella Gemma Arterton (“Quantum of Solace”, “Scontro tra titani”, “Prince of Persia: Le sabbie del tempo”),  nei panni della letale figlia possiamo trovare la lanciatissima Saoirse Ronan (“Espiazione”, “Amabili resti”, “Hanna”), ancora una volta pronta a stupirci con un ruolo inedito.

Il film sarà prodotto da Stephen Wolley, collaboratore di Neil Jordan sin dal 1984 (“In compagnia dei lupi”), dichiaratosi più che entusiasta di questo progetto dai toni dark: “Amo il genere horror e ci abbiamo lavorato sopra per circa 3-4 anni. L’ho inviato a Neil e lui ha gradito lo script”. Le riprese del film inizieranno ad ottobre per una uscita in sala ancora da definire.