Dopo una trilogia che è entrata nella storia del cinema, una successiva trilogia che ne ha raccontato le origini e un adattamento animato, “Star Wars” pare non essere ancora giunto al termine. George Lucas, creatore nonché regista della saga cult, ha deciso di continuare ancora il franchise con una nuova serie live-action, promettendo ai fan le stesse emozioni dei film originali, pur non potendo usufruire dei budget stratosferici delle produzioni hollywoodiane:“Sarà necessario sacrificare leggermente gli effetti speciali perché il budget sarà estremamente contenuto rispetto agli standard dei film”. Chi conosce la saga sa perfettamente che gran parte della spettacolarità di queste pellicole è caratterizzata proprio dall’impiego di ottimi effetti speciali e non a caso il budget di ognuno dei tre prequel ha sempre superato i cento milioni di dollari.

Ora il dilemma rimane come rendere la stessa qualità visiva con un budget ridotto. George Lucas proprio a tal punto assicura di stare per apportare con questa nuova serie live action un cambiamento epocale, un nuovo modo di fare grande cinema e grandi blockbuster riducendo di più di un quarto i costi di produzione: “Il processo di ricerca è estremamente difficile, ma una volta risolto questo problema, la nostra scoperta cambierà drasticamente la produzione di molti film, riducendo potenzialmente i costi da 150-200 milioni di dollari a 50 o 60”. Purtroppo per vedere i frutti di questo cambiamento epocale del genere televisivo nonché cinematografico bisognerà attendere e non poco. Dopo più di un anno di lavori e trattative la quantità di girato è ancora pari a zero.

Nonostante questo, Lucas è più che positivo al riguardo, come conferma nell’intervista rilasciata su Attack of the Show: “La serie resta in cantiere, abbiamo pronte 50 ore di copione e stiamo cercando di inventare un nuovo modo di fare film, con una nuova tecnologia che ci permetta di eseguire le riprese in maniera economica”. James Cameron ha impiegato più di tredici anni per realizzare “Avatar” e alla fine è riuscito veramente a cambiare il modo di fare cinema. Non ci resta che aspettare quello che Lucas ha da proporci sperando solo di non rimanerne delusi.