Connettiti a NewsCinema!

News

Highlander festeggia 30 anni con l’immortale Christopher Lambert

Pubblicato

:

Buon 30° compleanno Conner MacLeod! Continuando con la nostra rubrica Revival, è inevitabile quest’oggi non citare un film straordinario come Highlander di Russell Mulcahy. In occasione del trentesimo compleanno di questo film cult degli anni’80, racconteremo la storia de “l’ultimo degli immortali”. L’eternamente giovane guerriero interpretato dall’affascinante Christopher Lambert, spegne la bellezza di trenta candeline, dalla prima volta (7 marzo 1986) che venne proiettato nei cinema di tutto il mondo. La straordinaria capacità di MacLeod di non invecchiare, sembra averla trasmessa anche a questa pellicola, la quale è rimasta nel cuore della gente che ha avuto la possibilità di vederla. Amatissimo ancora oggi tanto da aver ispirato dei sequel di scarso successo ed una serie tv, Highlander può definirsi un film immortale. Insieme a Christopher Lambert impossibile non citare la figura del suo maestro interpretato da Sean Connery, il quale decise di prendere parte alle riprese a patto che fossero durate solo una settimana. Fatto sta che entusiasta del progetto, decise di tornare anche per gli altri due sequel.

high2
A cavallo tra passato e presente, in particolare tra New York e la Scozia del 1536, viene raccontata la vita di questo giovane guerriero Conner MacLeod. Poco più che diciottenne, durante una battaglia viene ferito da un cavaliere oscuro del clan rivale, che cerca di decapitarlo. Fortunatamente viene tratto in salvo dai suoi parenti, i quali lo salvano dal colpo di grazia. Nonostante la ferita profonda e grave, riesce a guarire nel giro di una notte, venendo accusato di aver stretto il patto con il diavolo, rischiando di morire, questa volta però bruciato al rogo. E’ merito di Angus MacLeod se viene solamente bandito dal villaggio. Nel frattempo viene raccontata la realtà e l’accusa di omicidio a carico di MacLeod avvenuta in un parcheggio. In un salto temporale lo spettatore viene catapultato nei paesaggi sognanti della Scozia, dove a regnare è la natura incontaminata. Qui Conner conosce un uomo molto strano, un certo Juan Sànchez VillaLobos Ramìrez, un maestro d’armi, che decide di aiutare il giovane totalmente da solo, insegnandogli l’arte del combattimento con la spada. Tale è il rapporto di fiducia tra i due, che MacLeod decide di confessargli di essere un immortale, proprio come lui. Inoltre Ramirez gli comunica anche la profezia che li riguarda. Arriverà il “giorno dell’adunanza” è gli immortali rimasti in vita proveranno un’attrazione per una terra lontana che conquisteranno combattendo tra di loro, finchè non ne rimarrà soltanto uno. Unico ostacolo è uccidere il crudele Kurgan, l’immortale cavaliere oscuro, la cui vittoria significherebbe la morte dell’umanità. Sarà proprio lui che metterà fine alla vita di Ramirez, terminato l’addestramento di MacLeod. Da questo momento in poi, la realtà e il passato, prima rette parallele, inizieranno a scontrarsi, trasportando i personaggi della Scozia nella moderna New York. Il finale evito di dirvelo…

high3
Ulteriore riprova dell’enorme successo di Highlander è la colonna sonora, firmata dalla storica band, immortale, dei Queen capeggiata dall’indimenticabile Freddy Mercury. Tra Princes of The Universe, passando per A Kind of Magic ed infine la struggente Who Wants To Live Forever, per buona parte del film sono presenti queste melodie in sottofondo. Highlander resterà nel cuore e nella mente, in particolare di tutti i quarantenni o su per giù, che hanno avuto la fortuna di vederlo appena uscito. Un film nel quale non manca nulla. Azione, sentimento, valori e un po’ di magia. Cos’altro volete di più? Sono altrettanto convinta che andrete ad ascoltare di nuovo le canzoni dei Queen e il film. Per chi non l’avesse mai visto, corra ai ripari. Subito!

Il mio amore più grande?! Il cinema. Passione che ho voluto approfondire all’università, conseguendo la laurea magistrale in Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale a Salerno. I miei registi preferiti: Stanley Kubrick, Quentin Tarantino e Mario Monicelli. I film di Ferzan Ozpetek e le serie tv turche sono il mio punto debole.

Cinema

Spider-man, Men in Black e Fast & Furious: i cofanetti in dvd e Blu-ray a partire dal 26 giugno

Pubblicato

:

spider man

Un’estate di grande cinema è in arrivo, con tantissimi nuovi film in sala e non solo. Per celebrare le nuove uscite estive, Universal Pictures Home Entertainment Italia lancia tre imperdibili boxset da collezione in formato Dvd e Blu-ray delle tre saghe che saranno protagoniste dell’estate: Spider-man, Men in Black e Fast & Furious. Con una speciale iniziativa dedicata: queste imperdibili collection non solo sono imprescindibili per qualsiasi appassionato, ma contengono all’interno un biglietto cinema valido tutto l’anno per qualsiasi film in programmazione!

Si parte il 26 giugno con la collection di Spider-man in Dvd e Blu-ray in occasione dell’uscita al cinema di Spider-man: Far From Home il 10 luglio. Il boxset contiene tutti e 6 i film del supereroe Marvel più amato, per arrivare preparati al meglio per le nuove avventure di Peter Parker, con tantissimi contenuti speciali da non perdere. Si prosegue il 10 luglio con il boxset in Dvd e Blu-ray dedicato alle avventure degli iconici Men in Black, in arrivo il 25 luglio nelle sale italiane. Anche qui la collection prevede tutti e 3 i film della franchise simbolo degli anni 2000, con una nuova elegante veste grafica e numerosi contenuti speciali da godersi insieme e con gli amici.

Sempre per il 10 luglio è prevista l’uscita dell’imperdibile collection di Fast & Furious contenente tutti e 8 i film della saga dedicata alle auto da corsa e all’azione più spericolata, disponibile in Dvd e Blu-ray per rivivere le avventure di Vin Diesel e compagni ed arrivare pronti in sala per Hobbs & Shaw l’8 agosto.

All’interno di ogni franchise collection estiva in regalo un biglietto cinema per vivere i grandi film dell’estate e renderla ancora più indimenticabile: il biglietto sarà valido per tutti i film in programmazione per tutto l’anno. Sulla confezione sarà indicato con uno sticker la presenza del buono cinema, insieme alle istruzioni per ottenerlo: basterà inserire il codice all’interno su www.cinemauniversal.it per ottenere subito il premio!

Continua a leggere

Cinema

Sardinia Film Festival 2019, la XIV edizione si terrà dal 14 giugno al 7 luglio

Pubblicato

:

sff19 loc a3 tavola disegno 14286

L’Accademia delle Belle Arti Mario Sironi si prepara ad accogliere l’anteprima del Sardinia Film Festival 2019 per il 14 e 15 giugno. Sarà il primo assaggio di una ricchissima XIV edizione del Premio internazionale dedicato al cortometraggio cinematografico. Un’iniziativa organizzata dal Cineclub Sassari, che quest’estate toccherà anche i centri di Villanova Monteleone, Bosa e Alghero.  L’Accademia ospiterà le sezioni Experimental e Videoart, ma sarà anche occasione di incontri e laboratori, il tutto a ingresso è gratuito. Si parte venerdì alle 16.00 con il workshop CreAttivati!  –  Sfrutta il tuo pensiero creativo, a cura della life coach Daniela Chessa. Un’occasione per esplorare e comprendere le dinamiche che si sviluppano nella nostra vita quando attiviamo il pensiero creativo. L’iscrizione è aperta a tutti.

Laureata in design industriale e oggi coach professionista, Daniela Chessa si occupa di formazione per singoli e per gruppi di lavoro, con focus sull’allenamento delle potenzialità personali. Tra gli obiettivi delle sue attività ci sono il miglioramento delle performance professionali, la gestione del tempo e la comunicazione efficace. Dalle 18.00 alle 20.00 la sala conferenze delle Belle Arti sarà teatro di proiezioni per le dieci opere finaliste della sezione Sperimentale. Lavori provenienti da Italia, Spagna, Argentina, Germania, Brasile e Francia.

Dalle 17.00 di sabato, saranno presentati i lavori della sezione School under18, cominciando da Pinocchio non dice bugie di Giovanni Bellotti, la storia del burattino più famoso del mondo che in questo caso è fatto di legno scuro. Costretto a scappare dalla guerra in Siria a bordo di una nave verso il Paese dei Balocchi, incontrerà persone che lo inganneranno con le loro bugie.

Quindi Giustino, uccellino coraggioso di Mena Solipano, che parla di un piccolo volatile che vive sul Vesuvio e si trova a sperimentare la tragedia dei roghi estivi. Mostri, nel quale Raffaella Trainello narra la storia di un pregiudizio: i bambini della quinta primaria scoprono che ogni sabato il loro fabbricato scolastico è chiuso e devono frequentare le lezioni nell’edificio della scuola Media. A concludere la carrellata School sarà La voce dentro urla di Claudio D’Avascio, capace di catapultare lo spettatore nei panni di una ragazza affetta da mutismo selettivo che, per comunicare, riesce a trovare un modo alternativo. Seguiranno le proiezioni in concorso per la sezione Videoart, provenienti da Canada, Germania, Norvegia, Belgio, Spagna, Francia e Italia. I vincitori delle due sezioni saranno proclamati in conclusione di serata.

 

Continua a leggere

Cinema

Mattador 2019, presentata la Giuria del premio

Pubblicato

:

giuria 2019 web4277

Dieci anni di talent scouting per selezionare le migliori penne da regalare al cinema italiano, il Premio Mattador è nato per supportare i giovani talenti del cinema e dell’audiovisivo attraverso borse di studio per approfondire le proprie passioni o cominciare una vera e propria professione. Sabato 22 giugno alle ore 11.00 nella Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich a Triestela Giuria di questa decima edizione rivelerà i nomi dei vincitori della sezione Soggetto, mentre i nomi di quelli delle altre sezioni si conosceranno il 17 luglio a Venezia.

Il Premio Internazionale per la Sceneggiatura Mattador,dedicato allo studente di cinema Matteo Caenazzoe rivolto a nuovi talenti dai 16 ai 30 anni, vede in queste prime settimane estive la sua fase finale. Dopo la selezione dei Lettori, i lavori sono al vaglio della Giuria 2019 costituita da Gianluca Arcopinto, produttore, in qualità di presidente, affiancato dalla regista Valentina Pedicini, dal romanziere e sceneggiatore Giampiero Rigosi, dallo scenografo Tonino Zera, dalla sceneggiatrice e produttrice Francesca Scanu.

Tutti i membri della giuria incontreranno pubblico e stampa alla conferenza stampa del 22 giugno coordinata come da tradizione dal giornalista e Presidente del Circolo della stampa di Trieste, Pierluigi Sabatti. Interverranno Fabrizio Borin, Direttore artistico Premio Mattador, Pietro Caenazzo, Presidente Associazione Mattador, Andrea Magnani, Coordinatore Borsa di formazione Mattador, Gianluca Novel, Location manager FVG Film Commission e tutor Mattador, Mauro Rossi, Responsabile EUT Edizioni Università di Trieste.

mattador eventi giugno luglio 20194278

«Queste dieci righe per ricordare il Decennale del Premio Mattador sono, come sovente capita nelle ricorrenze, la duplice occasione per tirare un bilancio e per fare progetti futuri» afferma il direttore artistico Fabrizio Borin «Dei primi s’è detto poco sopra e per quanto riguarda progettualità e programmi a venire, consapevoli che anche le sceneggiature di film come il Decalogodi Kieslowski o I dieci comandamentidi Cecil B. De Mille sono intensa scrittura visiva, noi tutti, autori, artisti, sceneggiatori, professionisti, sostenitori, amici e staff dell’Arca di Mattador, con la modestia e il coraggio della gente di cinema mai priva di una accorta e vera passione artistica, cerchiamo di intercettare, “salvare” e conservare le decine e decine di scripts giovanili destinati a contribuire al vivaio culturale non solo nazionale della narrazione per immagini. Un’avventura esaltante e difficile, una scommessa da vincere nel prossimo decennio».

Già confermata la presenza di Alessia Rosolen, Assessore Lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia della Regione FVG, Giorgio Rossi, Assessore Cultura, sport e giovani del Comune di Trieste, Maurizio Fermeglia, Rettore dell’Università di Trieste, Nives Zudič Antonič, Direttrice Dipartimento Italianistica dell’Università del Litorale di Capodistria (Slovenia),Laura CarliniFanfogna, Direttrice Civici Musei e Biblioteche del Comune di Trieste, Francesco De Luca, Direttore organizzativo del Teatro Miela di Trieste.

La Giuria e i vincitori delle quattro sezioni proposte dal Concorso, sceneggiatura per lungometraggio, soggetto per lungometraggio, sceneggiatura per cortometraggio CORTO86 e sceneggiatura disegnata DOLLY “Illustrare il cinema”, si incontreranno a Venezia in occasione della Cerimonia di Premiazione che si terrà mercoledì 17 luglio alle ore 18.00 nelle Sale Apollinee del Teatro La Fenice.

L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo di Regione Friuli Venezia Giulia, Comune di Trieste, Regione del Veneto, Fondazione Kathleen Foreman Casali di Trieste, a donazioni private e quote associative.

Continua a leggere

Iscriviti al nostro canale!

Film in uscita

Giugno, 2019

Nessun Film

Film in uscita Mese Prossimo

Luglio

Nessun Film

Pubblicità

Facebook

Recensioni

Nuvola dei Tag

Pubblicità

Popolari

X