La questione migranti continua a tenere banco nel nostro Paese. Anche molti vip si sono pronunciati esprimendo parere favorevole o contrario al pugno duro adottato dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, e più in generale dal governo presieduto da Giuseppe Conte. Ha fatto molto discutere quanto accaduto all’Olimpico di Roma martedì 26 giugno, durante l’esibizione della celebre band americana Pearl Jam.

Rita Pavone si scaglia contro i Pearl Jam

pearl jam

Il gruppo di Seattle ha regalato al pubblico anche una cover di “Imagine” di John Lennon, accompagnandola con un messaggio diretto a Salvini e al governo italiano: “Aprite i porti“, in riferimento alla scelta di non far attraccare la nave Aquarius sulle coste italiane.

Il gesto dei Pearl Jam ha riscosso un certo successo tra i fan e tra coloro che sono fermamente contrari alle politiche del nuovo esecutivo, ma c’è anche chi ha criticato fortemente questa ‘intromissione’. E’ il concetto espresso da Rita Pavone, che su Twitter ha precisato di non essere affatto d’accordo con il messaggio che i Pearl Jam hanno voluto mandare al pubblico presente a Roma.

Rita Pavone: “Pearl Jam poco etici e opportunistici

Ma farsi gli affari loro, mai?!“, ha twittato la Pavone, che considera quanto fatto dai Pearl Jam una vera e propria ‘ingerenza’ nelle questioni di casa nostra. La cantante è stata duramente attaccata da molti utenti che le hanno risposto per le rime, dandole della xenofoba. Rita Pavone ha poi provato a chiarire meglio il suo pensiero: “Ritengo poco etico e altamente opportunistico approfittare di un proprio concerto per dare consigli, pur cantando una meravigliosa canzone ad altri – ha aggiunto la cantante – Se ci tieni a dire la tua, fai un concerto ad hoc per quella causa. Come fecero con Live Aid Michael Jackson e tantissimi altri“.

Con tutte le rogne che hanno a casa loro negli USA, vengono a fare le pulci a noi? – ha scritto la Pavone in un altro tweet – Puoi essere il più grande artista del mondo, ma ciò non toglie che sei un ospite e come tale dovresti comportarti“.